Elect the Dead

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elect the Dead
ArtistaSerj Tankian
Tipo albumStudio
Pubblicazione23 ottobre 2007
Durata45:16
Dischi1
Tracce12
GenereHard rock[1]
Industrial metal[1]
EtichettaSerjical Strike, Reprise
ProduttoreSerj Tankian
Registrazione2007
FormatiCD, 2 CD, 2 LP, download digitale
Serj Tankian - cronologia
Album precedente
(2003)
Album successivo
(2010)
Singoli
  1. The Unthinking Majority
    Pubblicato: 30 luglio 2007
  2. Empty Walls
    Pubblicato: 1º ottobre 2007
  3. Lie Lie Lie
    Pubblicato: 21 dicembre 2007
  4. Sky Is Over
    Pubblicato: 15 febbraio 2008

Elect the Dead è il primo album in studio del cantautore statunitense Serj Tankian, pubblicato il 23 ottobre 2007 dalla Serjical Strike Records.[2]

Concezione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta del primo disco pubblicato come solista, in seguito al temporaneo scioglimento dei System of a Down avvenuto l'anno prima. Nonostante il disco riecheggi l'esperienza nel gruppo, quello di Tankian è un lavoro più profondo e introspettivo, composto in diversi anni e caratterizzato da sonorità prevalentemente hard rock e industrial metal.[1]

Le canzoni[modifica | modifica wikitesto]

I testi mescolano temi sociali e politici, ma in alcuni Tankian introduce atmosfere più intime e personali. Le musiche di Elect the Dead sono molto simili a quelle presenti negli album dei System of a Down[senza fonte] e giocano su variazioni dinamiche ed alternanze tra i raccoglimenti dolenti delle strofe e le esplosioni ritmiche dei ritornelli.

Il titolo di Praise the Lord and Pass the Ammunition rievoca sarcasticamente una canzone patriottica statunitense dell'epoca dell'attacco a Pearl Harbor.

Tankian, pur affiancato da Dan Monti alla chitarra e da Brian e da John Dolmayan alla batteria, provvede da solo all'arrangiamento delle parti strumentali.

Edizione speciale[modifica | modifica wikitesto]

Nello stesso giorno di pubblicazione dell'album, venne messa in commercio anche un'edizione speciale costituito da una versione in digipak dell'album contenente un secondo disco da quattro tracce, di cui due inedite: Falling Stars e Blue (brano originariamente composto dai System of a Down nel 1997 ed inserito nel loro quarto demo). Questa versione inoltre contiene un booklet ampliato comprendente, oltre ai testi delle canzoni, anche alcuni poemi (alcuni di questi furono trasformati in canzoni successivamente inserite negli album Imperfect Harmonies e Harakiri).

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Serj Tankian.

  1. Empty Walls – 3:49
  2. The Unthinking Majority – 3:46
  3. Money – 3:53
  4. Feed Us – 4:31
  5. Saving Us – 4:41
  6. Sky Is Over – 2:57
  7. Baby – 3:46
  8. Honking Antelope – 3:50
  9. Lie Lie Lie – 3:33
  10. Praise the Lord and Pass the Ammunition – 4:23
  11. Beethoven's C*** – 3:13
  12. Elect the Dead – 2:54
Traccia bonus nell'edizione giapponese
  1. The Reverend King – 2:49
Tracce bonus nell'edizione di iTunes[3]
  1. Blue – 2:45
  2. Falling Stars – 3:05
CD bonus presente nell'edizione limitata
  1. Blue – 2:45
  2. Empty Walls (Acoustic) – 3:46
  3. Feed Us (Acoustic) – 4:21
  4. Falling Stars – 3:05

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
  • Serj Tankianvoce, chitarra, basso, pianoforte, sintetizzatore, programmazione della batteria, melodica, campane, effetti sonori
  • Brainbatteria (CD 1: tracce 1, 3, 4, 5, 7, 8, 9 e 11)
  • John Dolmayan – batteria (CD 1: tracce 2, 4 e 5; CD 2: traccia 4)
  • Dan Monti – chitarra aggiuntiva (CD 1: tracce 1-4, 6, 8 e 11; CD 2: traccia 4), basso aggiuntivo (CD 1: tracce 2, 6-9, 11), programmazione della batteria e sintetizzatore aggiuntivo (traccia 6)
  • Antonio Pontarelli – violino aggiuntivo (CD 1: tracce 1, 3, 4, 6 e 8; CD 2: tracce 2, 3 e 4), assolo di violino (CD 2: traccia 4)
  • Cameron Stone – violoncello aggiuntivo (CD 1: tracce 1, 3, 4, 6, 8, 11 e 12; CD 2: tracce 2, 3 e 4)
  • Diran Noubar – assolo di chitarra aggiuntivo (CD 1: traccia 5)
  • Ani Maldjian – voce aggiuntiva (CD 1: traccia 5 e 9)
  • Fabrice Favre – sintetizzatore aggiuntivo (CD 1: traccia 6)
Produzione
  • Serj Tankian – produzione, ingegneria del suono, missaggio (CD 2: tracce 1, 2 e 3)
  • Dan Monti – ingegneria del suono, missaggio (CD 2: tracce 1, 2 e 3)
  • Krish Sharma – ingegneria alla batteria (CD 1; CD 2: traccia 4)
  • Bo Joe – assistenza ingegneria alla batteria (CD 1; CD 2: traccia 4)
  • Neal Avron – missaggio (CD 1; CD 2: traccia 4)
  • Nicholas Fournier – assistenza al missaggio (CD 1; CD 2: traccia 4)
  • Vlado Meller – mastering

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2007) Posizione
massima
Australia[4] 19
Austria[4] 5
Belgio (Fiandre)[4] 64
Belgio (Vallonia)[4] 50
Finlandia[4] 12
Francia[4] 23
Germania[4] 10
Italia[4] 43
Nuova Zelanda[4] 14
Paesi Bassi[4] 45
Regno Unito[5] 26
Regno Unito (rock & metal)[6] 2
Scozia[7] 33
Svezia[4] 36
Svizzera[4] 11

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Thom Jurek, Elect the Dead, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  2. ^ (EN) Video Premiere: Serj Tankian "The Unthinking Majority", Metal Injection, 5 agosto 2007. URL consultato il 17 luglio 2013.
  3. ^ Elect the Dead (Bonus Track Version), iTunes. URL consultato il 1º marzo 2016.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l (NL) Serj Tankian - Elect The Dead, Ultratop. URL consultato il 22 marzo 2017.
  5. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 28 October 2007 - 03 November 2007, Official Charts Company. URL consultato il 22 marzo 2017.
  6. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart Top 40: 28 October 2007 - 03 November 2007, Official Charts Company. URL consultato il 22 marzo 2017.
  7. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 28 October 2007 - 03 November 2007, Official Charts Company. URL consultato il 22 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]