Elbląg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il limitrofo comune rurale, vedi Elbląg (comune rurale).
Elbląg
distretto
Elbląg – Stemma Elbląg – Bandiera
Elbląg – Veduta
Localizzazione
Stato Polonia Polonia
Voivodato Warminsko-mazurskie herb.svg Varmia-Masuria
Amministrazione
Starosta Witold Wróblewski
Territorio
Coordinate 54°10′N 19°24′E / 54.166667°N 19.4°E54.166667; 19.4 (Elbląg)Coordinate: 54°10′N 19°24′E / 54.166667°N 19.4°E54.166667; 19.4 (Elbląg)
Superficie 80 km²
Abitanti 126 985 (2007)
Densità 1 587,31 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale da 82-300 a 82-315
Prefisso (+48) 55
Fuso orario UTC+1
Targa NE
Cartografia
Mappa di localizzazione: Polonia
Elbląg
Elbląg
Sito istituzionale

Elbląg (in tedesco Elbing) è una città polacca con 127.655 abitanti della Polonia settentrionale, appartenente al voivodato della Varmia-Masuria. Nel dialetto polacco locale, è conosciuta con il nome di Elbiąg.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Elbląg è il capoluogo del distretto di Elbląg e si trova nel voivodato della Varmia-Masuria dal 1999. Dal 1975 al 1998 è invece stata capitale del voivodato di Elbląg e sede di un distretto nel voivodato di Danzica dal 1945 al 1975.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante il Medioevo, l'insediamento prussiano di Truso fu situato presso il lago Drusen, vicino all'attuale zona di Elbląg. Città anseatica, nel 1246 divenne città libera che adottò il diritto di Lubecca. I Cavalieri Teutonici conquistarono la regione, dove nel X secolo era andato bruciato la frazione di Truso e gli abitanti avevano evacuato la zona. L'Ordine Teutonico vi costruì un castello e fondò Elbląg con una popolazione proveniente prevalentemente da Lubecca. Dopo la sconfitta dei Cavalieri Teutonici e la distruzione del castello da parte degli abitanti, la città venne unita prima al Regno di Polonia, poi al Regno di Prussia e infine alla Germania. Elbląg fu gravemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale, e i suoi cittadini tedeschi furono espulsi dalla città dopo il conflitto mondiale. La città divenne parte della Polonia nel 1945, e fu ripopolata con cittadini polacchi.

Persone legate a Elbląg[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Elbląg è gemellata con le seguenti città:

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN133714837 · GND: (DE4014177-9
Polonia Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Polonia