Ekaterina Alekseevna Senjavina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ekaterina Senyavina)
Jump to navigation Jump to search
Ritratto di Ekaterina Aleksandrovna Senjavina, di Dmitrij Grigor'evič Levickij, 1783.

Ekaterina Alekseevna Senjavina, (in russo: Екатерина Алексеевна Воронцова) (1761Pisa, 25 agosto 1784), è stata una nobildonna russa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la figlia del famoso ammiraglio Aleksej Naumovič Senjavin e di sua moglie Anne Elisabeth von Braude. Molto giovane, Ekaterina venne nominata damigella d'onore e presto divenne una delle favorite dell'imperatrice Caterina II.

Ekaterina aveva molti fan a corte. Proprio in questo momento, l'imperatrice decise di farla sposare, con il coinvolgimento di Potemkin, Ekaterina con Semën Romanovič Voroncov, al fine di allontanarlo dalla corte.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il matrimonio ebbe luogo il 18 agosto 1780. Ebbero due figli:

Dopo aver trascorso la luna di miele nella tenuta di Voroncov, tornarono a San Pietroburgo, dove nel maggio 1782 nacque il loro primo figlio, figlioccio dell'Imperatrice, e l'anno successivo nacque una bambina. Ekaterina si occupò personalmente dei suoi figli, tanto che trascurò la sua salute.

Nel 1783, suo marito venne nominato ambasciatore in Italia e si trasferirono a Venezia. La vita a Venezia era costosa, vi era un clima sfavorevole per la malattia della moglie, per questo Voroncov scrisse per il suo rientro a San Pietroburgo. Voroncov fu felice di saper che sarebbe stato trasferito in Inghilterra e cominciò a prepararsi per il suo arrivo a Londra. Ma la malattia di Ekaterina peggiorò nel giugno 1784.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Invece di andare in Inghilterra, si trasferì a Pisa, con la speranza che il clima potesse migliorare la salute di sua moglie, ma ogni sforzo si rivelò inutile. Ekaterina morì il 25 agosto 1784. Venne sepolta a Venezia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN214149294359780522289
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie