ejabberd

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ejabberd
Ejabberd.png
SviluppatoreProcessOne
Ultima versione15.04 (23 aprile 2015)
Sistema operativoMultipiattaforma
LinguaggioErlang
GenereMessaggistica istantanea
LicenzaGNU GPL v2
(licenza libera)
LinguaMultilingua[1]
Sito web, e

ejabberd è un server XMPP libero tollerante ai guasti e distribuito, scritto principalmente in Erlang e distribuito sotto licenza GNU General Public License (GPL). Esso lavora su Microsoft Windows e diversi sistemi operativi Unix-like come macOS, GNU/Linux, FreeBSD e NetBSD.

Alexey Shchepin iniziò il progetto nel 2002 e continuò a svilupparlo. «ejabberd» sta per «Erlang Jabber Daemon». ejabberd è scritto solo in lettere minuscole, secondo l'uso comune nel mondo Unix. L'obiettivo di ejabberd è creare un server XMPP stabile e completo.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Oltre il clustering, ejabberd ha anche molte altre funzioni come un'interfaccia web per gli amministratori, supporto a PostgreSQL e MySQL e ODBC, supporto all virtual hosts ed a XMPP, un'interfaccia in diverse lingue, autenticazione con LDAP, login via SSL, SASL e STARTTLS. Esso supporta anche moduli aggiuntivi, molti dei quali forniscono semplici funzionalità come per esempio salvare messaggi off-line. D'altra parte ci sono anche moduli che svolgono funzioni molto più avanzate come ad esempio: una connessione ai canali Internet Relay Chat, un modulo MUC, un modulo per l'HTTP Polling[2], un modulo per database utente che permette l'uso di vCard per utenti (è possibile salvare vCards in LDAP o in un database compatibile ODBC con altri moduli), un modulo per Publish-Subscribe[3], ed un altro per fornire statistiche via XMPP[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Localization, su ejabberd.im, 2 agosto 2005. URL consultato il 15 marzo 2017.
  2. ^ (EN) Joe Hildebrand, Craig Kaes e David Waite, XEP-0025: Jabber HTTP Polling, su xmpp.org. URL consultato il 15 marzo 2017.
  3. ^ (EN) Peter Millard, Peter Saint-Andre e Ralph Meijer, XEP-0060: Publish-Subscribe, su xmpp.org. URL consultato il 15 marzo 2017.
  4. ^ (EN) Paul Curtis, Russell Davis, Ryan Eatmon e David Sutton, XEP-0039: Statistics Gathering, su xmpp.org. URL consultato il 15 marzo 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]