Eiga Pretty Cure All Stars New Stage 2 Kokoro no tomodachi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eiga Pretty Cure All Stars New Stage 2 - Kokoro no tomodachi
EnEn e Gureru.png
EnEn e Gureru
Titolo originale映画 プリキュアオールスターズNewStage2 こころのともだち
Lingua originalegiapponese
Paese di produzioneGiappone
Anno2013
Durata71 min
Rapporto16:9
Genereanimazione, fantastico
RegiaKōji Ogawa
SceneggiaturaYoshimi Narita
Casa di produzioneToei Animation
MusicheYasuharu Takanashi
Art directorYoshito Watanabe
Character designMitsuru Aoyama
AnimatoriAkira Inagami, Toshie Kawamura, Hisashi Kagawa, Yoshihiko Umakoshi, Akira Takahashi, Mitsuru Aoyama
Doppiatori originali

Eiga Pretty Cure All Stars New Stage 2 - Kokoro no tomodachi (映画 プリキュアオールスターズNewStage2 こころのともだち Eiga Purikyua Ōru Sutāzu Nyū Sutēji 2 Kokoro no tomodachi?, Eiga Precure All Stars New Stage 2 Kokoro no tomodachi, lett. "Pretty Cure All Stars New Stage - Il film 2: Amici del cuore") è un film del 2013 diretto da Kōji Ogawa. È il quattordicesimo film d'animazione tratto dalla saga Pretty Cure di Izumi Tōdō.

Il film vede per personaggi principali tutte le Pretty Cure fino alla decima serie (esclusa Cure Ace), per un totale di trentadue protagoniste femminili, anche se non tutte parlano.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tart riceve l'incarico di insegnare alla Scuola delle Fatine: lì, tutti gli studenti sono degli ammiratori delle Pretty Cure e sperano di poter diventare loro partner, a parte uno, Gureru. Il Cristallo d'Ombra percepisce il suo astio verso le guerriere e lo invita a liberarlo. Intanto le Pretty Cure ricevono un invito ad andare alla Scuola delle Fatine, ma è una trappola: infatti, vengono imprigionate da Gureru e il Cristallo d'Ombra, i quali rubano loro gli oggetti di trasformazione e rapiscono i loro partner, ad eccezione delle Dokidoki! Pretty Cure, di cui non dispongono dati per poterle affrontare. Dopo che l'Ombra attacca la Scuola delle Fatine, Gureru si pente di quel che ha fatto e si schiera dalla parte delle Pretty Cure, restituendo loro gli oggetti di trasformazione e liberando le fatine. Il Cristallo d'Ombra combina tutte le sue forze per diventare un ragno gigante, ma alla fine viene sconfitto dalla potenza congiunta delle Pretty Cure, con l'aiuto della Miracle Double Heart Light, e ritorna alla sua forma originale. Capendo il suo errore, Gureru fa amicizia con la sua ombra, che desiste e torna al suo posto.

Nuovi personaggi[modifica | modifica wikitesto]

EnEn (エンエン Enen?)
Una fatina color beige che assomiglia a una volpe. Molto timido, piange sempre ed è un grande ammiratore delle Pretty Cure. Studia alla Scuola delle Fatine. In New Stage 3 diventa partner di Cure Echo insieme a Gureru.
Gureru (ゲレル Gureru?)
Una fatina color marrone che assomiglia a uno scoiattolo. Molto coraggioso, porta la spada e studia alla Scuola delle Fatine. Inizialmente non vede di buon occhio le Leggendarie Guerriere, infatti insieme al Cristallo d'Ombra le imprigiona, rubando loro gli oggetti di trasformazione e i loro partner. Successivamente, quando il Cristallo d'Ombra decide di attaccare la Scuola delle Fatine, si schiera dalla parte delle Pretty Cure. In New Stage 3 diventa partner di Cure Echo insieme a EnEn.
Ombra ( Kage?)
È il nemico, nato dal cuore di Gureru, di cui ha assunto l'aspetto. In realtà è il Cristallo d'Ombra, che può assumere diverse forme. Vuole distruggere la Scuola delle Fatine, ma non ce la fa e viene eliminato dalle Pretty Cure.
Professore della Scuola delle Fatine (妖精学校の先生 Yōsei gakkō no sensei?)
Un professore che insegna alla Scuola delle Fatine, ha l'aspetto di una tartaruga verde. Il suo nome è sconosciuto.

Oggetti magici[modifica | modifica wikitesto]

Miracle Double Heart Light (ミラクルダブルハートライト Mirakuru Daburu Hāto Raito?)
È una piccola torcia con l'estremità di cristallo a forma di due cuori alati che proietta un fascio di luce. Trasforma il coraggio in un nuovo potere per le Pretty Cure.
In Giappone, quando è uscito il film, le Miracle Double Heart Light sono state realmente distribuite al pubblico nelle sale per incitare le Pretty Cure durante la visione.
Libro delle Pretty Cure (プリキュア教科書 Purikyua kyōkasho?)
È il libro di testo usato nella Scuola delle Fatine, in cui sono scritti tutti i dati e le informazioni sulle Pretty Cure. Essendo nuove guerriere, non sono presenti dati e informazioni sulle Dokidoki! Pretty Cure.
Cristallo d'Ombra (影水晶 Kage Suishō?)
È un cristallo che si trova nel parco della Scuola delle Fatine, all'interno di una stanza sigillata con lucchetto. Assume l'aspetto di Gureru, dopo che questi lo prende da dove è custodito.

Trasformazioni e attacchi[modifica | modifica wikitesto]

  • Dokidoki Smile Miracle Bomber (ドキドキ・スマイル・ミラクルボンバー Dokidoki Sumairu Mirakuru Bonbā?): chiamato così da Cure Sunny, è una serie di attacchi combinati delle Smile Pretty Cure! con le Dokidoki! Pretty Cure. Cure Beauty combina il Beauty Blizzard con il Twinkle Diamond di Cure Diamond, Cure Sword combina l'Holy Sword con il Peace Thunder di Cure Peace e Cure Happy combina l'Happy Shower con il My Sweet Heart di Cure Heart.

Luoghi[modifica | modifica wikitesto]

Scuola delle Fatine (妖精学校 Yōsei gakkō?)
È la scuola per fatine, in cui insegna anche Tart e studiano EnEn e Gureru, per poter diventare partner delle Pretty Cure.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Titolo CD Numero tracce Data uscita Giappone
1 Precure ~Eien no tomodachi~ (2013 Version) / Minna tomodachi (プリキュア~永遠のともだち~ (2013 Version)/みんなともだち?) 2 13 marzo 2013[1]
2 Eiga Precure All Stars New Stage 2 Kokoro no tomodachi Original Soundtrack (映画 プリキュアオールスターズNewStage2 こころのともだち オリジナル・サウンドトラック?) 32 13 marzo 2013[2]
3 Precure eiga shudaika Collection 2 (プリキュア映画主題歌コレクション2?) 20 11 marzo 2015[3]

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

Sigla di apertura
Sigla di chiusura

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato proiettato per la prima volta nelle sale cinematografiche giapponesi il 16 marzo 2013[4]. Il DVD e il Blu-ray sono usciti il 26 luglio 2013[5][6].

È stato trasmesso in Corea del Sud sul canale Anione TV il 23 luglio 2016 con il titolo Geukjangpan Pretty Cure All Stars New Stage 2 Ma-eum-ui chingu (극장판 프리큐어 올스타즈 NewStage2 마음의 친구?, lett. "Pretty Cure All Stars New Stage - Il film 2: Amici del cuore")[7].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo fine settimana di proiezione, il film ha incassato poco più di 200 milioni di yen, pari a 1,6 milioni di euro[8], piazzandosi al terzo posto del box office[9].

Altri adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Un adattamento in cartaceo del film è stato pubblicato da Kōdansha il 14 marzo 2013 con ISBN 978-4-06-344566-4[10]. Inoltre è stato tratto un anime comic pubblicato da Ichijinsha il 7 giugno 2013 con ISBN 978-4758013215[11].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) プリキュア〜永遠のともだち〜(2013Version)/みんなともだち, su marv.jp. URL consultato il 13 marzo 2013.
  2. ^ (JA) 映画プリキュアオールスターズ NewStage2 こころのともだち オリジナル・サウンドトラック [collegamento interrotto], su marv.jp. URL consultato il 10 maggio 2013.
  3. ^ (JA) プリキュア映画主題歌コレクション2, su marv.jp. URL consultato il 4 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  4. ^ (EN) Mikikazu Komatsu, Next Precure All Stars Film to Open March 16, 2013, su crunchyroll.com, 27 ottobre 2012. URL consultato il 28 ottobre 2012.
  5. ^ (EN) Precure All Stars New Stage 2 Blu-ray/DVD Slated For July, su animenewsnetwork.com, 12 maggio 2013. URL consultato il 12 maggio 2013.
  6. ^ (EN) Japan's Animation DVD Ranking, July 22-28, su animenewsnetwork.com, 30 luglio 2013. URL consultato il 30 luglio 2013.
  7. ^ (KO) [극장판 프리큐어 올스타즈 NEW STAGE 2 - 마음의 친구 더빙현장!], su facebook.com, 20 luglio 2016. URL consultato il 20 luglio 2016.
  8. ^ Japan Box Office (16/3/2013) Ritornano Doraemon e le Pretty Cure, su animeclick.it, 25 marzo 2013. URL consultato il 25 marzo 2013.
  9. ^ (EN) Japanese Box Office, March 16-17, su animenewsnetwork.com, 24 marzo 2013. URL consultato il 26 marzo 2013.
  10. ^ (JA) 映画 プリキュアオールスターズNewStage2 こころのともだち, su bookclub.kodansha.co.jp. URL consultato il 14 marzo 2013.
  11. ^ (JA) 映画 プリキュアオールスターズNewStage2 こころのともだち アニメコミック, su amazon.co.jp. URL consultato il 17 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]