Edwin Henderson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Edwin Bancroft Henderson, anche noto come E.B. Henderson (Washington, 24 novembre 1883febbraio 1977[1][2]), è stato un insegnante di educazione fisica statunitense, considerato uno dei pionieri della pallacanestro.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È stato definito "Grandfather of Black Basketball", ossia il padre della pallacanestro giocata dai neri[3]. Imparò il giocò all'inizio del XX secolo alla Università di Harvard, durante un corso di formazione per insegnanti di educazione fisica. Rientrato a Washington, insegnò le regole ai suoi studenti di colore e iniziò ad organizzare le prime partite tra afroamericani.

Henderson si sforzò a lungo di ridurre il divario sociale della popolazione nera; fu lui stesso a fondare la Interscholastic Athletic Association (ISAA), la prima organizzazione sportiva afroamericana[3]. Nel corso degli anni organizzò numerosi varie leghe cestistiche composte da squadre afroamericane, in particolare tra gli stati del Medio Atlantico[1]. Nel 1909 e nel 19010 vinse il "Black National Title" alla guida del Twelfth Street Colored YMCA e nel 1911 conquistò il "Colored Basketball World's Championship"[3]. Henderson fu inoltre colui che diede vita alla prima squadra di basket nella storia della Howard University[4].

Per il suo contributo al mondo del basket nel 2013 è stato inserito tra i membri del Naismith Memorial Basketball Hall of Fame[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Happy Birthday Edwin "E.B." Henderson, Grandfather of Black Basketball, blackfives.com. URL consultato il 9 aprile 2013.
  2. ^ (EN) United States Social Security Death Index, FamilySearch. URL consultato il 9 aprile 2013.
  3. ^ a b c d (EN) Naismith Memorial Basketball Hall of Fame Announces Class of 2013, hoophall.com. URL consultato il 9 aprile 2013.
  4. ^ (EN) Howard University, blackfives.com. URL consultato il 9 aprile 2013.