Edward Condon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Edward Uhler Condon

Edward Uhler Condon (Alamogordo, 2 marzo 1902Boulder, 26 marzo 1974) è stato un fisico statunitense.

Biografia e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Condon ha frequentato la scuola secondaria a Oakland in California e si è diplomato nel 1918. Dopo avere lavorato per tre anni come giornalista, si è iscritto all'Università di Berkeley, dove nel 1924 ha conseguito il Bachelor of Arts. Ha proseguito gli studi nella stessa università e nel 1926 ha conseguito il Ph.D.. Dopo il dottorato si è recato nelle università di Gottinga e Monaco di Baviera per effettuare studi sulla fisica quantistica.

Tornato negli USA, ha lavorato per un breve periodo presso i Bell Telephone Laboratories e poi alla Columbia University. Nel 1928 è diventato professore assistente all'Università di Princeton. Nel 1929 ha insegnato all'Università del Minnesota; l'anno successivo è ritornato all'università di Princeton, dove ha lavorato come professore associato fino al 1937. Lasciato l'insegnamento universitario, ha lavorato come direttore aggiunto di ricerca alla Westinghouse Electric Company. A seguito della partecipazione statunitense alla seconda guerra mondiale, Condon ha lavorato per il National Defence Research Committee, occupandosi dello sviluppo di sistemi radar. Nel 1943 ha preso parte al progetto Manhattan, che ha lasciato dopo sei settimane per disaccordi con il generale Leslie R. Groves, direttore militare del progetto.

Finita la guerra, Condon ritornò al suo lavoro precedente, ma nel 1946 lasciò la Westinghouse per assumere l'incarico di direttore del National Bureau of Standards. Poco dopo, Condon assunse l'incarico di consigliere del senatore Brien McMahon, fautore di un controllo civile del programma di sviluppo delle armi nucleari. Nel 1947 Condon venne attaccato per la prima volta dal deputato John Parnell Thomas, presidente del Comitato di vigilanza per le attività anti-americane della Camera dei Deputati (HUAC). Nel 1948 in un rapporto dell'HUAC Condon subì un nuovo attacco e venne definito "l'anello debole della politica di sicurezza statunitense". A seguito di ciò, le sue credenziali di sicurezza vennero sospese, per essergli in seguito riattribuite e poi nuovamente riesaminate.

Nel 1951 Thomas Parrel venne accusato di corruzione e finì in carcere. I sospetti contro Condon caddero, ma egli preferì lasciare il National Bureau of Standards e ogni tipo di servizio governativo per prendere parte al programma di ricerche della Corning Glass. Nel 1956 Condon ritornò all'insegnamento universitario a St. Louis presso la Washington University, dove rimase fino al 1963 con l'intervallo di un anno (il 1962) in cui insegnò all'Oberlin College. Nel 1963 si trasferì a Boulder presso l'Università del Colorado.

Oltre all'attività di insegnamento, Condon lavorò anche per il Joint Institute for Laboratory Astrophysics. Tra il 1966 e il 1968 Condon ha presieduto una commissione scientifica sullo studio degli UFO, conosciuta come Condon Committee. Nel 1970 Condon si è ritirato dall'insegnamento e dall'attività scientifica rimanendo a Boulder, dove è morto nel 1974. Condon è stato presidente dell'American Physical Society, dell'American Association for the Advancement of Science, dell'American Association of Physics Teachers e della Society for Social Responsability in Science. In campo scientifico, Condon è conosciuto soprattutto per la scoperta del principio di Franck-Condon.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nomina a membro della National Academy of Sciences (1944)
  • Frederic Ives Medal dell'Optical Society (1968)
  • Saggio commemorativo pubblicato in suo onore in occasione del ritiro dall'attività accademica (1971)[1]
  • Istituzione di un premio a lui intitolato (Condon Award) da parte del National Institute of Standards and Technology (1974)
  • Un cratere lunare è stato denominato Condon in suo onore

Libri pubblicati[modifica | modifica wikitesto]

  • Edward U. Condon-Philip M. Morse, Quantum mechanics, McGraw-Hill Book Co., 1929
  • Edward U. Condon-George Shortley, The Theory of atomic spectra, Cambridge University Press, 1935
  • Edward U. Condon-Hugh Odishaw, Handbook of Physics, McGraw-Hill Inc., 1967
  • Edward U. Condon-Oktay Sinanoglu, New directions in Atomic Physics (2 vol.), Yale University Press, 1972
  • Edward U. Condon-Halis Odabasi, Atomic Structure, Cambridge University Press, 1980 (pubblicato postumo)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wesley E. Brittin and Halis Odabasi, Topics in modern Physics: A tribute to Edward U. Condon, Hilger, London, 1971

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kai Bird and Martin J. Sherwin, American Prometheus: The Triumph and Tragedy of J. Robert Oppenheimer (NY: Knopf, 2005)
  • Lewis M. Branscomb, "Edward U. Condon, 1902-1974", Washington University Library: Edward U. Condon, 1902-1974
  • Jerome Clark, The UFO Book: Encyclopedia of the Extraterrestrial (Visible Ink, 1998)
  • Steven J. Dick, The Biological Universe: The Twentieth Century Extraterrestrial Life Debate and the Limits of Science (NY: Cambridge University Press, 1996)
  • Daniel Patrick Moynihan, Secrecy: The American Experience (Yale University Press, 1998)
  • Carl Sagan, The Demon-Haunted World: Science as a Candle in the Dark (NY: Ballantine Books, 1996)
  • Jessica Wang, "Science, Security, and the Cold War: The Case of E. U. Condon," Isis, vol. 83, no. 2 (June 1992), 238-69
  • John Archibald Wheeler, Geons, Black Holes, and Quantum Foam: A Life in Physics (NY: W.W. Norton, 1998)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24662551 · ISNI (EN0000 0001 0879 6435 · LCCN (ENn50030051 · GND (DE118669877 · BNF (FRcb12278214d (data)