Edu Bedia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edu Bedia
Edu Bedia 6855.jpg
Nome Eduardo Bedia Peláez
Nazionalità Spagna Spagna
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Monaco 1860 Monaco 1860
Carriera
Giovanili
 ?-2008 Racing Santander Racing Santander
Squadre di club1
2008-2012 Racing Santander Racing Santander 63 (4)
2012-2013 Hercules Hércules 33 (5)
2013-2014 Barcellona B Barcellona B 39 (7)
2014- Monaco 1860 Monaco 1860 8 (0)
Nazionale
2009
2009
Spagna Spagna U-20
Spagna Spagna U-21
5 (0)
2 (0)
Palmarès
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Oro Pescara 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 luglio 2014

Eduardo Bedia Peláez, conosciuto anche come Edu Bedia (Santander, 23 marzo 1989), è un calciatore spagnolo, centrocampista del Monaco 1860.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Edu Bedia è cresciuto nelle giovanili del Racing Santander, la squadra più importante della sua città natale.

Nella stagione 2008-2009 ha giocato con il Racing Santander B in Barcellona B, collezionando 10 presenze e 2 gol.

Contemporaneamente ha giocato la sua prima stagione con la prima squadra, in Primera División.

Ha esordito il 18 settembre 2008 nella partita di Coppa UEFA vinta per 1-0 allo stadio El Sardinero contro i finlandesi dell'Honka.[1]

Il 24 settembre ha debuttato anche in campionato, nella partita persa per 2-0 contro il Villarreal allo stadio El Madrigal. Ha iniziato da titolare ed è stato sostituito al 46' dall'attaccante Juan José Expósito Ruiz.

Il 2 ottobre a Espoo, nella partita di ritorno di Coppa UEFA contro l'Honka vinta per 1-0, ha segnato la sua prima rete con il Racing Santander, regalando la vittoria alla sua squadra. Ha segnato di nuovo il 29 ottobre, all'esordio in Coppa del Re contro il Real Murcia, ma il suo gol non è servito ad evitare la sconfitta per 2-1.

Al termine della stagione ha collezionato 17 presenze e due gol.

Nella stagione 2009-2010 è stato assente a lungo a causa di un infortunio al ginocchio.[2] È tornato in campo il 18 aprile per quattro minuti contro lo Xerez all'Estadio Municipal de Chapín ed ha collezionato 5 presenze nelle ultime giornate del campionato, che il Racing ha concluso al sedicesimo posto.

Nella stagione 2010-2011 gioca otto partite con il Racing, segnando un gol su punizione in Coppa del Re, il 9 novembre contro il Córdoba. Il suo gol ai supplementari avrebbe regalato il passaggio del turno al Racing ma il gol di Jorge Luque ha deciso l'eliminazione della squadra della Cantabria per la regola dei gol fuori casa.

Nel mese di gennaio viene ceduto in prestito al Salamanca, in Segunda División, fino al termine della stagione.[3]

Ha esordito il 3 gennaio 2011, giocando gli ultimi minuti della partita persa per 3-2 contro lo Xerez. L'8 gennaio ha giocato per la prima volta da titolare,nella partita persa 1-0 contro il Cartagena.

Il 10 aprile ha segnato il primo gol nella partita pareggiata 2-2 contro il Ponferradina. Il 29 maggio ha segnato il gol della bandiera nella partita persa per 5-1 contro il Barcellona B al Mini Estadi. Il 4 giugno ha giocato la sua ultima partita con il Salamanca, che al termine del campionato è retrocesso in Segunda División B.

Dall'estate 2013 gioca nel Barcellona B, nella seconda serie spagnola.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 febbraio 2009 viene convocato per la prima volta in Nazionale Under-21 dall'allenatore Juan Ramón López Caro per disputare un'amichevole contro la Nazionale norvegese Under-21 a Cartagena.[4] Ha esordito in quella partita, il 10 febbraio.

Il 14 aprile ha esordito con la Nazionale Under-20 in un'amichevole disputata al Cairo e vinta per 2-0 contro i coetanei dell'Egitto.

È stato convocato da Luis Milla per i Giochi del Mediterraneo 2009 con l'Under-20 ed ha vinto la medaglia d'oro. Ha giocato da titolare la finale vinta per 2-1 contro l'Italia ed ha contribuito in modo importante alla vittoria.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

=Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) No puedo pedir más
  2. ^ (ES) Edu Bedia tendrá que ser operado de la rodilla
  3. ^ (ES) «El Salamanca siempre fue mi mejor opción», reconoce Edu Bedia
  4. ^ (ES) Edu Bedia, a la sub 21
  5. ^ (ES) Edu Bedia e Iván Bolado, oro en los Juegos del Mediterráneo

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Edu Bedia su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • (ENESCA) Edu Bedia su BDFutbol.com - Base de Datos Histórica del Fútbol Español.