Edoardo Novelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Edoardo Novelli (Torino, 15 novembre 1960) è un professore universitario, sociologo e giornalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professore Associato dei Processi Culturali e Comunicativi presso l'Università degli Studi Roma Tre, dove insegna Comunicazione Politica, Sociologia dei Media e Sistemi dell'Informazione e del Giornalismo. I suoi campi di interesse riguardano la sociologia politica, la storia della comunicazione politica e delle campagne elettorali, la trasformazione della scena pubblica e dei suoi attori, l'interazione fra media, informazione e sistema politico. Nei suoi lavori uno spazio specifico ricoprono l'analisi dell'iconografia e della grafica politica e lo studio dei materiali audiovisivi di propaganda.

All'interno di un progetto di rilevante interesse nazionale (PRIN) 2008 finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università, della Ricerca (MIUR) ha realizzato l'"Archivio degli Spot Politici", il principale archivio online italiano dedicato a questa forma di propaganda politica del quale è il responsabile.[1]

È il coordinatore del progetto Jean Monnet Erasmus+ "Vote for Europe 2019" attivo nel periodo 2018-2020, dedicato alla analisi e al dibattito sulle elezioni europee del 2019.

In occasione delle Elezioni Europee del 2019 ha coordinato il progetto di ricerca internazionale Platform Europe, finanziato dal Parlamento Europeo, che ha monitorato la campagna elettorale nei 28 paesi chiamati al voto. Il progetto ha portato alla costituzione dell'European Elections Monitoring Center (www.electionsmonitoringcenter.eu) contenente oltre 11 mila materiali elettorali. Il rapporto del progetto è stato pubblicato dalla Public Opinion Monitoring Unit della Directorate-General for Communication dell'European Parliament ed è scaricabile al seguente indirizzo: https://op.europa.eu/en/publication-detail/-/publication/e6767a95-a386-11e9-9d01-01aa75ed71a1/language-en

Sul tema della comunicazione politica e delle campagne elettorali ha realizzato programmi televisivi per Rai 3, Rai Educational e La7; collaborato con quotidiani e riviste («La Stampa», «Il Venerdì di Repubblica»); curato mostre fra le quali per Rai Teche e la Camera dei deputati Cari elettori, care elettrici. Le immagini della Prima Repubblica nelle Tribune della Rai nel 2015[2] e per il Comitato Italia 150 Fare gli Italiani. 150 anni di storia nazionale, nel 2011.

Dal 2009 è membro del consiglio editoriale della rivista quadrimestrale Comunicazione politica edita da Il Mulino.[3]

È il figlio dell'ex Sindaco di Torino, Diego Novelli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66616250 · ISNI (EN0000 0000 5338 3085 · LCCN (ENnr96024874 · BNF (FRcb13478902t (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr96024874