Edoardo Balliol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Edoardo Balliol
Edward Balliol.jpg
Incisione della metà del XVII secolo raffigurante Edoardo Balliol, National Portrait Gallery
Re di Scozia
Stemma
In carica 1332 –
1336 (in opposizione a Davide II)
Predecessore Davide II di Scozia
Successore Davide II di Scozia
Morte Doncaster, 1367
Padre Giovanni di Scozia
Madre Isabella de Warenne
Religione cattolica

Edoardo Balliol (1283 circa – Doncaster, 1367) è stato un nobile scozzese di origine piccarda, pretendente al trono di Scozia: grazie all'aiuto inglese la governò brevemente fra il 1332 e il 1336.

Una vita per una corona[modifica | modifica wikitesto]

Edoardo Balliol nacque attorno al 1283 da Giovanni di Scozia e da Isabella de Warenne, sua madre era figlia di Giovanni de Warenne, VI conte di Surrey ed Alice di Lusignano che era nata dalle seconde nozze del padre Ugo X di Lusignano con Isabella d'Angoulême vedova di Giovanni d'Inghilterra. Questo rendeva Edoardo piuttosto vicino alla famiglia reale inglese, una parentela affatto trascurabile. Suo padre Giovanni era stato pretendente al trono di Scozia al tempo della Grande causa ed Edoardo I d'Inghilterra, chiamato ad arbitrare il contenzioso fra tutti i pretendenti alla corona, lo aveva posto sul trono ed egli aveva regnato dal 1292 al 1296 pur fra grandi difficoltà derivanti dall'opposizione di alcune famiglie scozzesi. Dopo anni di violenti scontri interni nel 1306 era stato incoronato Robert Bruce come Roberto I di Scozia, egli era il capo della famiglia Bruce, storica rivale dei Balliol, ed aveva regnato fino alla morte nel 1326.

Al momento della sua morte suo figlio Davide II di Scozia gli era succeduto, ma essendo un bambino di soli due anni era stato posto sotto la tutela di James Douglas e Thomas Randolph. Entro il 1332 i due erano entrambi periti e questo permise a Edoardo di farsi avanti per prendere la corona, supportato da Edoardo III d'Inghilterra sconfisse il Reggente Domnhall, II conte di Mar (1302 circa-11 agosto 1332) uccidendolo alla Battaglia di Dupplin Moor. Un mese dopo, a settembre del 1332, Edoardo venne incoronato a Scone. I nobili scozzesi non si arresero, tre mesi dopo perse alla battaglia di Annan del 16 dicembre e fu costretto a rifugiarsi in Inghilterra. Edoardo si rifugiò presso la famiglia Clifford, una potente famiglia del Westmorland soggiornando presso i loro castelli di Appleby, Brougham, Brough e Pendragon[1].

Sei mesi dopo la vittoria alla Battaglia di Halidon Hill gli restituì il trono, successivamente ad essa Edoardo cedette ad Edoardo III la regione una volta nota come Lothian e da allora in poi gli si rivolse chiamandolo liege lord, sovrano. Purtroppo per lui la maggior parte dei nobili scozzesi supportava il giovane Davide e furono loro dopo averlo deposto una volta nel 1334 e averlo visto riguadagnare il trono l'anno seguente a deporlo definitivamente nel 1336. Quando poi Davide tornò dal rifugio francese in cui era stato mandato per proteggerlo nel 1341 ogni speranza di tornare alla corona svanì per sempre. Quando nel 1346 Davide venne sconfitto dagli inglesi alla Battaglia di Durham egli tornò in Scozia capeggiando una rivolta nel Galloway e per quanto riuscisse a conquistare terreno non riuscì mai a tenerlo. Nel 1356 Edoardo cedette ogni pretesa al trono di Scozia a Edoardo III in cambio di una pensione e passò il resto dei suoi anni nell'ombra, egli morì a Doncaster nel 1367 e il luogo delle sepoltura resta ignoto.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Hugh de Balliol Eustace de Balliol  
 
Ada de Fontaines  
John I de Balliol  
Cecilia de Fontaines Aleaume de Fontaines  
 
Laurette de Saint-Valérie  
Giovanni di Scozia  
Alan di Galloway Lochlann di Galloway  
 
Elena de Morville  
Dervorguilla di Galloway  
Margaret di Huntingdon, Signora di Galloway Davide di Scozia  
 
Maud di Chester  
Edoardo Balliol  
Guglielmo di Warenne Hamelin de Warenne  
 
Isabel de Warenne, contessa del Surrey  
Giovanni de Warenne, VI conte di Surrey  
Matilde Marshal Guglielmo il Maresciallo  
 
Isabella di Clare, IV contessa di Pembroke  
Isabella de Warenne  
Ugo X di Lusignano Ugo IX di Lusignano  
 
Agatha di Preuilly  
Alice di Lusignano  
Isabella d'Angoulême Aymer d'Angoulême  
 
Alice di Courtenay  
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Summerson, Henry; Trueman, Michael; Harrison, Stuart (1998), "Brougham Castle, Cumbria", Cumberland and Westmorland Antiquarian and Archaeological Society Research Series (Cumberland and Westmorland Antiquarian and Archaeological Society) (8)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN306323754 · GND (DE1023118564 · CERL cnp01938264 · WorldCat Identities (ENviaf-306323754
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie