Edmondo Del Bufalo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Edmondo Del Bufalo
Edmondo del bufalo.jpg

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXVIII, XXIX,
Collegio Unico nazionale

Consigliere nazionale del Regno d'Italia
Legislature XXX
Gruppo
parlamentare
Corporazione dell'acqua, del gas e dell'elettricità

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato 29 aprile 1943 –
Legislature XXX

Dati generali
Partito politico Partito Nazionale Fascista
Titolo di studio Laurea in ingegneria
Professione Ingegnere

Edmondo Del Bufalo (Poggio Mirteto, 11 settembre 18832 gennaio 1968[1]) è stato un ingegnere e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Antonio Dionisio e fascista della prima ora, presente alla fondazione dei Fasci di combattimento a Milano e organizzatore di squadre d'azione, è stato amministratore della Confederazione professionisti e artisti, vicepresidente a presidente del Consiglio tecnico dell'Associazione nazionale per il controllo della combustione, presidente della Commissione per lo studio dei problemi della protezione dell'offesa aerea in seno al Consiglio Nazionale delle Ricerche, presidente del Comitato tecnico della Commissione centrale per l'esame delle invenzioni del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Deputato per tre legislature, senatore dal 1943 decaduto per sentenza dell'Alta Corte di Giustizia per le Sanzioni contro il Fascismo.

Venne creato Conte nel 1967 da Umberto II.

Incarichi[modifica | modifica wikitesto]

  • Amministratore della Confederazione professionisti e artisti
  • Vicepresidente del Consiglio tecnico dell'Associazione nazionale per il controllo della combustione
  • Presidente del Consiglio tecnico dell'Associazione nazionale per il controllo della combustione
  • Presidente della Commissione per lo studio dei problemi della protezione dell'offesa aerea in seno al Consiglio nazionale delle ricerche
  • Presidente del Comitato tecnico della Commissione centrale per l'esame delle invenzioni del Consiglio nazionale delle ricerche
  • Segretario generale del Comitato ingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche

Politica[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei Deputati

Legislatura Collegio Data elezione
XXVIII Collegio unico nazionale 24-03-1929
XXIX Collegio unico nazionale 25-03-1934

Camera dei Fasci e delle Corporazioni

XXX - I della Camera dei fasci e delle corporazioni Membro della corporazione dell'acqua, del gas e dell'elettricità 11-03-1939 Nomina con decreto del duce

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Grande Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Ufficiale dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro
Medaglia di benemerenza per il terremoto di Avezzano del 1915 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di benemerenza per il terremoto di Avezzano del 1915

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Del Bufalo, Edmondo, su senato.archivioluce.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]