Edition Raetia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edition Raetia
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione1991 a Bolzano
Fondata daGottfried Solderer
Sede principaleBolzano
Dipendenti5 (2014)
Sito web

Edition Raetia è una casa editrice della Provincia autonoma di Bolzano.

Edition Raetia nasce nel 1991 a Bolzano, fondata dal giornalista Gottfried Solderer, già caporedattore del settimanale locale in lingua tedesca ff, con l'obiettivo di diventare una piattaforma per il panorama culturale altoatesino e delle regioni confinanti. Il nome della casa editrice deriva dal popolo dei Reti, che in passato vivevano sul territorio.

Il programma della casa editrice è bilingue (tedesco e italiano, in parte anche ladino) ed è incentrato fortemente sull'Alto Adige e sulle regioni limitrofe. Comprende saggi di storia contemporanea e politica regionale, volumi culturali, libri di cucina, umoristica, guide turistiche e di alpinismo, biografie oltre che opere di narrativa quali romanzi e racconti.

Autori[modifica | modifica wikitesto]

Gli autori editi presso Edition Raetia sono, tra gli altri[1]: Renzo Caramaschi, Arnold Mario Dall'Ò, Brunamaria Dal Lago Veneri, Ferruccio Delle Cave, Hanspeter Demetz, Jakob Philipp Fallmerayer (postumo), Claus Gatterer (postumo), Hans Heiss, Maridl Innerhofer, Egmont Jenny, Egon Erwin Kisch (postumo), Florian Kronbichler, Kurt Lanthaler, Jul Bruno Laner, Selma Mahlknecht, Sepp Mall, Hannes Obermair, Günther Pallaver, Hans Karl Peterlini, Carlo Romeo, Herbert Rosendorfer, Manfred Schullian, Gerald Steinacher, Leopold Steurer, Franz Thaler, Paolo Valente, Markus Vallazza, Stefano Zangrando, Joseph Zoderer.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]