Edison Studio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Edison Studio è stato fondato a Roma nel 1993. È formato dai compositori Mauro Cardi, Luigi Ceccarelli, Fabio Cifariello Ciardi e Alessandro Cipriani,[1] che costituiscono un collettivo di composizione e un ensemble di musica elettroacustica.

Edison Studio è da più di due decenni una realtà nel panorama della musica elettroacustica internazionale grazie ai numerosi riconoscimenti ottenuti (International Computer Music Conference 1993, 1994, 1995, 1997, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2008, Concours International de Musique Electroacoustique de Bourges 1996, 1997, 1998, Main Prize Musica Nova 1996, Praga, Prix Ars Electronica 1997, 1998, etc.). Edison Studio ha realizzato produzioni musicali elettroacustiche per la Biennale di Venezia (2000 e 2001) e per Ravenna Festival (1999, 2000, 2004, 2008, 2016[2], 2017[3]), l'Opera di Roma, Moskow Autumn Festival, il California Institute of the Arts di Los Angeles.

Fra le produzioni di Edison Studio si ricordano il cd Zarbing con il percussionista persiano Mahammad Ghavi-Helm e gli spettacoli di live cinema per i film muti Gli ultimi giorni di Pompei (The Last Days of Pompeii), Ricatto (Blackmail) di Alfred Hitchcock, L'Inferno di Francesco Bertolini, Adolfo Padovan e Giuseppe De Liguoro, Das Cabinet des Dr. Caligari di Robert Wiene e La corazzata Potëmkin di Sergej Michajlovič Ėjzenštejn. Queste tre ultime colonne sonore sono state pubblicate dalla Cineteca di Bologna, nell'ordine, nel 2011[4], nel 2016[5] e nel 2017[6] in versione 5.1 surround su DVD[7] dei film restaurati nella collana Il Cinema Ritrovato. La Cineteca di Bologna, inoltre, ha commissionato a Edison Studio la composizione della colonna sonora del documentario "En dirigeable sur le champs de bataille" eseguita in prima assoluta nel Festival Il Cinema Ritrovato il 29 Giugno 2014 a Bologna in Piazza Maggiore. Nello stesso anno è stato pubblicato un libro dedicato alle colonne sonore composte da Edison Studio per i film muti AA.VV., Edison Studio. Il Silent Film e l'Elettronica in Relazione Intermediale, a cura di Marco Maria Gazzano, Edizioni Exorma[8][9]

DISCOGRAFIA

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alessandro Cipriani, Fabio Cifariello Ciardi, Luigi Ceccarelli, Mauro Cardi, Collective composition: the case of Edison Studio, Organised Sound , Cambridge University Press, 2004, 9: 261-270. ISSN 1355-7718.
  2. ^ Cine-Concerto edison studio Blackmail ravenna festival, su ravennafestival.org.
  3. ^ Cine-concerto Edison Studio Caligari Ravenna Festival, su ravennafestival.org.
  4. ^ (EN) D-sign.it, DVD Inferno con musica di Edison Studio, su cinestore.cinetecadibologna.it. URL consultato il 4 giugno 2017.
  5. ^ (EN) D-sign.it, DVD Das Cabinet des Dr. Caligari con musica di Edison Studio, su cinestore.cinetecadibologna.it. URL consultato il 4 giugno 2017.
  6. ^ DVD La corazzata Potemkin con musica di Edison Studio in collaborazione con Vincenzo Core, su cinestore.cinetecadibologna.it.
  7. ^ (EN) D-sign.it, Collana Il Cinema Ritrovato, su cinestore.cinetecadibologna.it. URL consultato il 4 giugno 2017.
  8. ^ Edison Studio - Exorma, in Exorma. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  9. ^ AA.VV. a cura di Marco Maria Gazzano, Edison Studio. Il Silent Film e l'Elettronica in Relazione Intermediale, Roma, Exorma, 2014, ISBN 978-88-95688-89-3.
  10. ^ DVD Collana L'Immagine Ritrovata n.25, su cinestore.cinetecadibologna.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Cipriani, Fabio Cifariello Ciardi, Luigi Ceccarelli, Mauro Cardi, Collective composition: the case of Edison Studio, Organised Sound Cambridge University Press, 2004, 9: 261-270. ISSN 1355-7718 (WC · ACNP).
  • Alessandro Cipriani, Fabio Cifariello Ciardi, Mauro Cardi, Luigi Ceccarelli. Nuove Tecnologie e Composizione Collettiva per il Cinema Muto in Close Up Musica e immagine nel paesaggio audiovisivo, X, 18. edizioni Kaplan, pp. 81–103, ISBN 88-89908-01-7.
  • AA.VV. Edison Studio - Il silent film e l'elettronica in relazione intermediale a cura di Marco Gazzano, Edizioni Exorma[1], Roma, 2014, ISBN 978-88-95688-89-3

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica
  1. ^ Edison Studio - Exorma, in Exorma. URL consultato il 15 dicembre 2017.