Edgardo Alboni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Edgardo Alboni
Edgardo Alboni IV Legislatura.jpg

Sindaco di Lodi
Durata mandato 18 settembre 1975 –
17 settembre 1980
Predecessore Gianfranco Meani
Successore Andrea Cancellato

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature IV, V
Gruppo
parlamentare
PCI
Circoscrizione Milano

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Italiano
Professione insegnante e impiegato

Edgardo Alboni (Montanaso Lombardo, 11 settembre 1919Lodi, 6 ottobre 2015) è stato un partigiano e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente da una famiglia di modeste condizioni[1], Alboni partecipò attivamente alla Resistenza italiana: fu infatti il fondatore e il comandante della 174ª Brigata Garibaldi[2] con il nome di battaglia di «comandante Nemo»[1].

Successivamente intraprese l'attività politica nelle file del Partito Comunista Italiano: fu consigliere provinciale a Milano negli anni sessanta[1][3]; eletto deputato per la prima volta nel 1963, ricoprì tale carica per due legislature, occupandosi prevalentemente di problemi socio-sanitari[3]. Eletto più volte nel consiglio comunale di Lodi[3], fu sindaco della città lombarda dal 1975 al 1980[1]: durante il suo mandato, realizzò un piano di riqualificazione urbanistica[3]. Fu anche assessore alla pubblica istruzione, alla programmazione e ai lavori pubblici[1]. Dal 1981 al 2011 ha presieduto la sezione di Lodi dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia[1].

Nell'aprile del 2005 – in occasione del 60º anniversario della liberazione dell'Italia dall'occupazione nazista – fu pubblicata la sua autobiografia, intitolata Una vita tra sogni e realtà[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Festa pubblica per il comandante Nemo: Edgardo Alboni ha compiuto novant'anni, in Il Cittadino, 11 settembre 2009, p. 9.
  2. ^ Celebrato il 65º anniversario dell'eccidio al Poligono di Lodi: la testimonianza di Edgardo Alboni[collegamento interrotto], ANPI Lombardia. URL consultato il 6 settembre 2009.
  3. ^ a b c d Gianni Piatti, L'onorevole Edgardo Alboni compie oggi novanta anni, in Il Cittadino, 11 settembre 2009, p. 30.
  4. ^ "Memoria attiva" per ricordare i valori della Resistenza: al via le celebrazioni per i 60 anni della Liberazione; medaglia d'oro della Provincia a 34 partigiani combattenti, Provincia di Lodi – Ufficio Stampa e Comunicazione, 11 aprile 2005. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale l'11 settembre 2012).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Edgardo Alboni (a cura di Ercole Ongaro), Una vita tra sogni e realtà, Lodi, Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea, 2005. ISBN non esistente

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]