Economia della Nigeria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Nigeria.

L'economia della Nigeria è la 26ª economia mondiale per PIL nominale ed è la prima del continente africano.[1]

Nel 2014, il National Bureau of Statistics ha provveduto a ristrutturare il proprio sistema di rilevazione degli indicatori economici, portando i settori analizzati da 33 a 46 e migliorando le stime sulla cosiddetta "economia informale" (o economia in nero). Il settore agricolo, sceso dal 35% al 22%, non ha tenuto il passo con la crescita degli altri settori e il Paese, da esportatore netto di cibo, è diventato importatore netto. Il settore manifatturiero (il terzo per grandezza del continente) serve larga parte dell'Africa occidentale, anche se pesa solo per il 6,8% del PIL. Nonostante sia considerata una delle maggiori esportatrici di petrolio, la Nigeria genera soltanto il 2,7% della produzione mondiale[senza fonte] e il settore petrolifero rappresenta solo il 14,4% del PIL. In crescita sostenuta è invece il settore terziario, che ha raggiunto il 52% del PIL: in particolare, si è osservata la crescita dei settori banchiero, cinematografico e delle telecomunicazioni (quest'ultimo salito all'8,7% del PIL).[1][2]

Un rapporto di Citigroup del febbraio 2011 ha incluso la Nigeria nel gruppo dei "Global Growth Generators" ("generatori di crescita mondiale"), ossia gli 11 Paesi che fra il 2010 e il 2050 contribuiranno maggiormente alla crescita del PIL mondiale.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Christie Viljoen, A closer look at Nigeria's GDP rebasing in CNBC Africa, 11 aprile 2014. URL consultato il 7 agosto 2015.
  2. ^ (EN) Africa’s new Number One in The Economist, 10 aprile 2014. URL consultato il 7 agosto 2015.
  3. ^ (EN) Joe Weisenthal, FORGET THE BRICs: Citi's Willem Buiter Presents The 11 "3G" Countries That Will Win The Future in Business Insider, 22 febbraio 2011. URL consultato il 7 agosto 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia