Eclipse Public License

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eclipse Public License
AutoreEclipse Foundation
Versione1.0
EditoreEclipse Foundation
Data di pubblicazionefebbraio 2004
Compatibile con DFSGsi
Software liberoSi
Approvata OSISi
Compatibile GPLNo
CopyleftParziale
Linking da codice sotto differente licenzaSi

La Eclipse Public License (EPL) è una licenza libera utilizzata da Eclipse Foundation per il suo software Eclipse. Sostistuisce la Common Public License (CPL) eliminando alcuni termini relativi a contenziosi in materia di brevetti.[1]

L'Eclipse Public License è progettata per essere una licenza di software libero business-friendly ed offre clausole copyleft più deboli rispetto ad altre licenze come la GNU General Public License (GPL). Gli usufruitori di un software in licenza EPL possono utilizzare, modificare, copiare e distribuire versioni modificate del lavoro e, in alcuni casi, essere obbligati a rilasciare le proprie modifiche.[2]

La EPL è approvato dalla Open Source Initiative (OSI)[3] ed è elencata come una licenza di software libero dalla Free Software Foundation (FSF).[4]

La discussione su una nuova versione del EPL ha avuto inizio nel maggio 2013.[5]

Compatibilità[modifica | modifica wikitesto]

La EPL 1.0 non è compatible con la GPL, e il software creato dalla combinazione fra uno rilasciato con licenza GPL ed uno con licenza EPL non può essere distribuito legalmente.[4]

La EPL, inoltre, contiene una clausola brevettuale di ritorsione, che è incompatibile con la GPL per le stesse ragioni.[4]

Opere derivate[modifica | modifica wikitesto]

Ai sensi dell'articolo 1(b) della EPL, aggiunte al lavoro originale possono essere concesse in licenza in modo indipendente, anche in base a una licenza proprietaria, a condizione che tali aggiunte siano "moduli separati di software" e non costituiscano un'opera derivata. Modifiche e integrazioni che non costituiscono un lavoro derivato devono essere autorizzate secondo gli stessi termini e le condizioni della EPL, che comprendono l'obbligo di rendere disponibile il codice sorgente.[2]

Versioni successive[modifica | modifica wikitesto]

Se una nuova versione del EPL è stata pubblicata l'utente/contributore può scegliere di distribuire il software sotto la versione con cui lo ha ricevuto o di aggiornarlo alla nuova versione.[2]

Confronto con la CPL[modifica | modifica wikitesto]

La EPL è basata sulla CPL (Common Public License),[6], ma ci sono alcune differenze fra le due licenze:

  • La Eclipse Foundation sostituisce IBM come responsabile della licenza nella EPL
  • La sezione relativa ai brevetti nella licenza EPL è stata rivista eliminando l'intero paragrafo dalla sezione 7 del CPL[1]

Una clausola contenuta all'interno della CPL consente agli sviluppatori di migrare il software secondo i termini della CPL per i termini della EPL, in qualsiasi momento,[6] allo stesso modo di come gli utenti della versione GPL 2 possono migrare alla versione GPLv3.

Progetti che utilizzano la EPL[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla Eclipse Foundation, la EPL è utilizzata in alcuni altri progetti, in particolare (ma non solo) in quelli in esecuzione nella macchina virtuale java. I software Symbian, Graphviz, Clojure, Mondrian OLAP server, Open Daylight Project[7] e UWIN hanno il codice sorgente rilasciato sotto EPL. JRuby attualmente è rilasciato sotto i termini di tre licenze EPL, GPL e LGPL.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nella sezione 7, questa frase è presente nella CPL 1.0, ma non nella EPL 1.0: "If Recipient institutes patent litigation against a Contributor with respect to a patent applicable to software (including a cross-claim or counterclaim in a lawsuit), then any patent licenses granted by that Contributor to such Recipient under this Agreement shall terminate as of the date such litigation is filed."
  2. ^ a b c Eclipse Public License - v 1.0, su eclipse.org. URL consultato il 12 settembre 2006.
  3. ^ OSI approval, su opensource.org. URL consultato il 21 giugno 2007.
  4. ^ a b c Various Licenses and Comments about Them, su gnu.org. URL consultato il 20 settembre 2006.
  5. ^ Community Review of the Eclipse Public License, su mmilinkov.wordpress.com, 31 maggio 2013.
  6. ^ a b CPL to EPL Transition Plan (PDF), su eclipse.org, 12 settembre 2006.
  7. ^ http://www.opendaylight.org/resources/faq#5 Archiviato il 29 aprile 2014 in Internet Archive.
  8. ^ jruby/COPYING at master - jruby/jruby, GitHub, 1º gennaio 2014. URL consultato l'11 febbraio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]