Eckankar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eckankar
Simbolo di Eckankar
Pertinenza Nuove religioni
Ambito
Sede principale Chanhassen (Minnesota)
Capo Harold Klemp
Fondatore Paul Twitchell
Data di fondazione 1964 o 1965
Sito web http://www.eckankar.org/
Tempio di ECK, Chanhassen (Minnesota)

Eckankar (abbreviato: Ecki o ECK) è un nuovo movimento religioso di derivazione induista[1] (in particolare del movimento noto come Sant Mat Surat Shabd Yoga[2][3]) diffuso soprattutto negli Stati Uniti[1][2][3], che è stato fondato nel 1964[1] o 1965[2][3][4][5] a Las Vegas[3] da John Paul Twitchell[1][2][3][4][5] (1908 - 1971).

Principale centro spirituale di questa religione, definita dal suo fondatore come "la più antica di tutte le rivelazioni religiose"[1], è Chanhassen, nel Minnesota[3][5].

Negli anni novanta, si contavano 367 centri Eck in tutto il mondo[2][3] (di cui 164 negli Stati Uniti[2][3]) e circa 50.000 adepti[2][3][5].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine Eckankar significa letteralmente "collaboratore di Dio".[6]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Alla base della fondazione di Eckankar vi fu l'incontro tra John Paul Twitchell, originario di Paducah, nel Kentucky[1] con un guru indiano di nome Sundar[1] e il conseguente ingresso, nel 1950 del movimento religioso chiamato Swami Premanda's Self-Reveletion Church of Absolute Monism[1].

Dopo la separazione della moglie, avvenuta nel 1955, Twitchell si unì al movimento Ruhani Satsang (ovvero "Scienza divina dell'anima")[1], fondato dal mistico indiano Kirpal Singh (1896-1974)[1][2][3], uno dei principali maestri del Sant Mat Surat Shabd Yoga[3], che stava cercando di diffondere le proprie concezioni religiose negli Stati Uniti[1].

Differenze di vedute tra Kirpal Sing e Twitchell portarono poi nel 1964 alla fondazione da parte di quest'ultimo di un nuovo movimento religioso chiamato Eckankar.[1] Con la fondazione di Eckankar, Twitchell si auto definì il "971º maestro Eck vivente".[1][3]

A Twitchell, morto il 17 settembre 1971 a Cincinnati[7], succedette alla guida di Eckankar Darwin Gross[2][3][8], che il 22 ottobre 1971 fu proclamato il "972º maestro Eck vivente"[8].

Nel 1981, la guida di Eckankar passò a Harold Klemp.[2][3] Poco dopo che Klemp aveva assunto la guida del movimento, uno degli adepti, David Christopher Lane, confutò alcune teorie del fondatore Twitchell sulle origini di Eckankar.[2][3]

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Alla base delle concezioni di Eckankar vi è il testo scritto da Paul Twichell Shariyat-ki-Sugmad (ovvero "La via verso l'Eterno").[3]

I seguaci di Eckankar credono in un dio chiamato Sugmad[6][8], definito la "corrente cosmica"[8].

Secondo Eckankar, il regno celeste è diviso in dieci sfere[8]. Di queste, vi sono sei sfere superiori o celesti[8] e quattro sfere inferiori governate dal diavolo Kal-Nirajan[8].

Gli adepti di Eckankar credono nella reincarnazione dell'anima[8]: si ritiene che una persona prima di diventare essere umano sia stato dapprima minerale, poi pianta, pesce, rettile e mammifero[8].

Si ritiene inoltre che il cammino verso la realizzazione divina possa avvenire solo attraverso un maestro Eck vivente, chiamato "mahanta".[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m Bellinger, Gerhard J., Enciclopedia delle Religioni [Knaurs großer Religionsführer], Droemersche Verlagsanstalt Th. Knaur Nachf., München, 1986 - Garzanti, Milano, 2005, p. 252
  2. ^ a b c d e f g h i j k John Gordon Melton, Eckankar (Eck), in: Encyclopædia Britannica
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Eckankar, in: Religion Facts
  4. ^ a b Eckankar.org: History
  5. ^ a b c d Matt, Slick, Eckankar, in: Carm.org
  6. ^ a b Eckankar.org: Glossary
  7. ^ Bellinger, Gerhard J., op. cit., pp. 252-253
  8. ^ a b c d e f g h i j Bellinger, Gerhard J., op. cit., p. 253

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]