Ecco lingua d'argento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ecco lingua d'argento
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1976
Durata 90 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Mauro Ivaldi
Soggetto Mauro Ivaldi, Guido Leoni
Sceneggiatura Mauro Ivaldi, Guido Leoni
Casa di produzione Summit Film
Distribuzione (Italia) Stefano Film
Fotografia Gino Santini
Montaggio Carlo Reali
Musiche Alberto Baldan Bembo
Scenografia Franco Calabrese
Costumi Silvio Laurenzi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
  • Sandro Acerbo : Roberto Cenci
  • Flaminia Jandolo : Nadia Cassini
  • Micaela Esdra : Carmen Villani

Ecco lingua d'argento è un film del 1976 diretto da Mauro Ivaldi, che fa da seguito a L'amica di mia madre.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Tunisi: Billy si precipita all'aeroporto per l'arrivo della sua amica Andrea, di ritorno da Parigi col marito. Però la felicità di Billy si infrange subito quando viene a sapere che deve ospitare a casa sua, su richiesta di Andrea, Bobby, innamorato di Andrea, e la dottoressa Censi, amica di Bobby, che cercherà invano di guarirlo dalla sua voglia irrefrenabile di donne, ma inutilmente, concedendosi pure a lui, dopo averlo ipnotizzato. Dopo aver capito che Bobby non era l'uomo giusto per lei, Andrea si innamora di Billy.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]