Eberhard Schrader

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eberhard Schrader

Eberhard Schrader (Braunschweig, 7 gennaio 1836Berlino, 4 luglio 1908) è stato un assiriologo e orientalista tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Braunschweig e studiò a Gottinga sotto Ewald. Nel 1858 vinse un premio universitario per un trattato sulle lingue etiopiche e nel 1863 divenne professore di teologia presso l'Università di Zurigo. Successivamente occupò le cattedre a Giessen (1870) e Jena (1873), e infine divenne professore di lingue orientali presso l'Università Friedrich Wilhelm, Berlino nel 1878. Pur essendosi rivolto dapprima alla ricerca biblica, i suoi principali risultati furono nel campo dell'Assiriologia, in cui fu un pioniere in Germania e acquisì una reputazione internazionale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Studien zur Kritik und Erklärung der biblischen Urgeschichte (1863).
  • Wilhelm Martin Leberecht de Wette's Einleitung in das Alte Testament, 8ª edizione (1869).
  • Die assyrisch-babylonischen keilinschriften (1872).
  • Die keilinschriften und das Alte Testament (1872; 3° con editori Heinrich Zimmern e Hugo Winckler, 1901–02).
  • Keilinschriften und Geschichtsforschung (1878).
  • Die Höllenfahrt der Istar (1874).
  • Zur Frage nach dem Ursprung der altbabylonischen Kultur (1884).
  • Keilinschriftliche Bibliothek (1877).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3237549 · ISNI (EN0000 0001 2019 9502 · LCCN (ENn2007022090 · GND (DE117024074 · BNF (FRcb130077126 (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie