Earthbound (King Crimson)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Earthbound
Artista King Crimson
Tipo album Live
Pubblicazione 9 giugno 1972
Durata 47:38
Dischi 1
Tracce 5
Genere Rock progressivo
Etichetta Island Regno Unito
Atlantic Stati Uniti
Registrazione 11 febbraio–10 marzo 1972, Stati Uniti d'America
Formati LP, MC, CD, download digitale
King Crimson - cronologia
Album precedente
(1971)
Album successivo
(1973)

Earthbound è il primo album dal vivo del gruppo musicale britannico King Crimson, pubblicato il 9 giugno 1972 dalla Island Records.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album raccoglie cinque tracce registrate nel corso del tour statunitense dei King Crimson dell'inizio del 1972, il quale seguì di poco la fine del sodalizio artistico tra Robert Fripp e Peter Sinfield e fu anche l'ultimo intrapreso dalla formazione che aveva inciso Islands. All'epoca della pubblicazione dell'album, il gruppo si era già disciolto.

Come confermato dalle note di copertina, le registrazioni furono effettuate dal mixer di palco direttamente su musicassette stereo Ampex a bassa fedeltà,[2] il che ne rendeva impossibile il remissaggio. Ne risultò una qualità audio oggettivamente scarsa che indusse addirittura il mercato discografico statunitense a rifiutare, in un primo tempo, la pubblicazione dell'album.[2]

Le tracce dell'album sono tratte dai seguenti concerti:

  • 11 febbraio 1972, Armoury - Willmington, Delaware (21st Century Schizoid Man, Groon)
  • 26 febbraio 1972, Baseball Park - Jacksonville, Florida (The Sailor's Tale)
  • 27 febbraio 1972, Kemp Coliseum - Orlando, Florida (Earthbound)
  • 10 marzo 1972, Barn - Peoria, Illinois (Peoria)

Peoria e Earthbound sono due jam improvvisate e pertanto inedite prima di allora.

Groon, già apparsa sul lato B del singolo Cat Food nel 1970, è qui dilatata alla considerevole durata di 15:30 e include un assolo di Ian Wallace alla batteria, filtrata attraverso un sintetizzatore EMS VCS3 controllato dal vivo dal fonico Hunter McDonald.[2]

Per molti anni dopo la pubblicazione, Robert Fripp si è attivamente opposto alla ristampa di quest'album[2], considerandolo una sorta di errore di percorso. La grande richiesta da parte di fan e collezionisti ha fatto sì che l'album venisse ristampato nel 2002 dalla Discipline Global Mobile, di proprietà di Fripp.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. 21st Century Schizoid Man – 11:45 (Robert Fripp, Greg Lake, Ian McDonald, Michael Giles, Peter Sinfield)
  2. Peoria – 7:30 (Robert Fripp, Mel Collins, Boz Burrell, Ian Wallace)
  3. The Sailor's Tale – 4:45 (Robert Fripp)
Lato B
  1. Earthbound – 7:08 (Robert Fripp, Mel Collins, Boz Burrell, Ian Wallace)
  2. Groon – 15:30 (Robert Fripp)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sid Smith, On this date 45 years ago, Discipline Global Mobile, 9 giugno 2017. URL consultato l'11 giugno 2017.
  2. ^ a b c d Sid Smith - «In the Court Of King Crimson» Helter Skelter Publishing, 2000 - pag. 150

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo