ESATA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ESATA

SATA2 und eSATA-Stecker.jpg
Confronto fra un cavo SATA (sinistra) ed uno eSATA (destra)

Tipo Connettore esterno
per HD esterni
Informazioni storiche
Data presentazione 2004
In produzione
Specifiche fisiche
Reversibile No
Inseribile a caldo
Esterno Si
N° PIN 7
Trasferimento dati
Velocità dati 3 Gbps (2.0)
6 Gbps (3.0)
Segnale dati Si
Dispositivi (max) 1
Piedinatura
Nome Descrizione
PIN 1 GND Massa
PIN 2 TXp (A+) Trasmissione (+)
PIN 3 TXm (A-) Trasmissione (-)
PIN 4 GND Massa
PIN 5 RXm (B-) Ricezione (-)
PIN 6 RXp (B+) Ricezione (+)
PIN 7 GND Massa
eSATA, USB e alimentazione in un unico connettore.

L’External SATA (abbreviazione dell'inglese "External Serial Advanced Technology Attachment"), in sigla eSATA, è un'interfaccia standard utilizzata per connettere dispositivi o periferiche esterne (come hard disk esterni) con personal computer. A tutti gli effetti si tratta di un'interfaccia SATA con connettore di forma diversa e portato all'esterno del computer.

La velocità di trasmissione può arrivare a 6 Gigabit per secondo (Gbit/s) nel caso di eSATA con interfaccia SATA 6G. Questa versione è quindi più veloce rispetto all'USB 2.0, al Firewire e all'USB 3.0 (che può arrivare ad una velocità di 4.8 Gigabit per secondo (Gb/s)), ma non tanto quanto il Thunderbolt. Le versioni di eSATA basate su SATA 3G permettevano velocità di 3 Gigabit per secondo. L'eSATA è stata standardizzata nel 2004, e con il necessario supporto (a livello di host, di drive e di sistema operativo) consente l'hot swap.

Un hard disk eSATA può essere collegato al PC[1] tramite questa connessione con l'aggiunta della normale linea d'alimentazione. Comunemente la porta eSATA è collegata alla scheda madre attraverso un normale cavo Serial ATA; infatti le interfacce SATA ed eSATA differiscono solo nella forma del connettore. Per usufruire dello standard eSATA, è possibile anche utilizzare gli adattatori USB-eSATA, oppure montare un Host Bus Adapter eSATA: sui computer desktop come scheda d'espansione, sui netbook come Cardbus[2] o ExpressCard[3].

eSATAp[modifica | modifica wikitesto]

La Powered External SATA (abbreviazione dell'inglese "External Serial Advanced Technology Attachment Powered"), in sigla eSATAp, (conosciuta anche come Power over eSATA, eSATA USB Hybrid Port (EUHP), o eSATA/USB Combo) è un'interfaccia che combina una porta eSATA, una porta USB e comprende anche un sistema di alimentazione (5 e 12 Volt, rispettivamente per portatili e computer desktop). Più precisamente, è dotata dei 4 pin della USB 2.0, dei 7 pin della eSATA, e di 2 pin per l'alimentazione.[4]

Questa interfaccia permette di collegare un dispositivo USB o eSATA, e di alimentarlo. L'eSATA non trasmette l'alimentazione, ma si può collegare un cavo con una presa eSATAp a un'estremità, e all'altra estremità un connettore eSATA (o SATA) e una presa di alimentazione; in questo modo non servono alimentatori aggiuntivi per gli hard disk SATA.

L'eSATAp non è uno standard ufficiale, anche se è abbastanza diffuso[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A volte l'utente non esperto confonde un connettore (o una porta) eSATA con l'interfaccia HDMI o anche in quanto vagamente simili.
  2. ^ CardBus SATA adapter, Addonics.com. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  3. ^ ExpressCard SATA adapter, Addonics.com. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  4. ^ Hybrid eSATA (eSATA USB hybrid) interface, Addonics.com. URL consultato il 14 ottobre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica