EL/W-2085

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'IAI EL/W-2085 è un sistema radar Airborne Early Warning and Control (AEW & C) sviluppato dalla Israel Aerospace Industries (IAI). Il suo ruolo principale consiste nell'effettuare sorveglianza aerea, funzioni di comando, controllo e comunicazioni, per permettere la supremazia aerea e fornire supporto alle forze di terra. Attualmente il sistema è in uso nelle aeronautiche militari di Israele, Singapore e Italia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Versione standard di un Gulfstream Aerospace Gulfstream V, questo velivolo è stato modificato dalla IAI per diventare la principale piattaforma dell' EL/W-2085.

L'EL/W-2085, insieme all' EL/W-2095, deriva dal sistema EL/W-2075 Phalcon. Invece di usare un rotodome come in altri modelli AEW&C, il Phalcon usa un sistema active electronically scanned array (AESA) con un radar detto phased array. Questo radar permette la trasmissione e la ricezione del segnale, guidando elettronicamente il fascio di onde elettromagnetiche utili per l'identificazione e la localizzazione degli obiettivi. Il radar riesce ad intercettare un bersaglio nel raggio di 370 km, permettendo nello stesso tempo di coordinare le operazioni per l'intercettazione di quest'ultimo con apparati terra-aria o aria-aria. Il sistema sfrutta come piattaforma principale il Gulfstream G550, dove viene impiantato o nella fusoliera o all'interno di una piccola cupola posta nella parte superiore dell'apparecchio. Entrambe le posizioni consentono una copertura radar a 360°. A differenza di altri modelli AWACS, nel Phalcon il segnale viene aggiornato ogni 2-4 secondi nel monitor dell'operatore, operazione che in altri apparecchi necessita di 20-40 secondi.[1] [2]

Storia operativa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 la Heyl Ha'Avir, l'aeronautica militare israeliana, ha acquistato cinque G550 con sistema EL/W-2085 per sostituire i costosi ed obsoleti Boeing 707 con impianto EL/W-2075.[3][4] Nel 2007, quattro aerei simili sono stati acquistati dall'Aeronautica militare di Singapore.[5]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Israele Israele
2 G550 CAEW Eitam e 2 G550 Shavit SIGINT in servizio all'aprile 2021.[6] Un ulteriore G550 Oron che combina sia capacità AWACS, sia quelle SIGINT, consegnato il 4 aprile 2021.[7][6]
Singapore Singapore
4 G550 CAEW consegnati a partire dal febbraio 2009.[8]
Italia Italia
2 G550 CAEW acquisiti nel 2012 con un'operazione dal costo di circa 850 milioni di dollari, dopo l'acquisto da parte di Israele dell'addestratore M-346.[9][10] Al gennaio 2018 risultano entrambi consegnati.[11][12][13][14][15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Singapore Gets New AWACS Archiviato il 22 febbraio 2012 in Internet Archive..
  2. ^ Sito ufficiale IAI.
  3. ^ Israel to receive the first of three Eitam AEW aircraft, RF Design Magazine, 13 febbraio 2008. URL consultato l'11 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2008).
  4. ^ Arie Egozi, Israeli air force showcases G550 surveillance fleet, in Flight International, 23 marzo 2010. URL consultato il 6 agosto 2010.
  5. ^ Flight International: Singapore confirms new AEW purchase.
  6. ^ a b "ISRAEL WELCOMES G550 ORON FOR MULTI-SURVEILLANCE CONVERSION", su flightglobal.com, 6 aprile 2021, URL consultato il 7 aprile 2021.
  7. ^ "NACHSHON ORON INTRODUCED IN ISRAELI AIR FORCE", su scramble.nl, 5 aprile 2021, URL consultato il 5 aprile 2021.
  8. ^ "RSAF'S FIRST GULFSTREAM 550 AIRBORNE EARLY WARNING AIRCRAFT RETURNS TO SINGAPORE", su defense-aerospace.com, 19 febbraio 2009, URL consultato il 28 marzo 2021.
  9. ^ http://defense-update.com/20120719_israel-italy-arms-deal[collegamento interrotto].
  10. ^ Israel buys M-346 combat trainers from Italy. Italy buys G550 Airborne Early Warning planes from Israel, su theaviationist.com, 20 luglio 2012. URL consultato il 9 ottobre 2012., Finmeccanica: contratti con Israele per 750 mln di dollari, compresi i 30 M-346, su dedalonews.it, 17 luglio 2012. URL consultato il 9 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2013).
  11. ^ "IMOD, IAI DELIVER SECOND CAEW G550 TO ITALY", su israeldefense.co.il, 21 gennaio 2018, URL consultato il 21 gennaio 2018
  12. ^ "OPERATIVO IL SECONDO CAEW ITALIANO", su portaledifesa.it, 22 gennaio 2018, URL consultato il 22 gennaio 2018.
  13. ^ "ITALY RECEIVES SECOND CAEW AIRCRAFT FROM ISRAEL" Archiviato il 24 settembre 2018 in Internet Archive., su janes.com, 24 gennaio 2018, URL consultato il 24 gennaio 2018
  14. ^ "Consegnato all'AM il secondo G550 CAEW" - "Aeronautica & Difesa" N. 377 - 03/2018 pag. 14
  15. ^ "Consegnato il secondo G-550 CAEW all'Aeronautica Militare" - "Rivista italiana difesa" N. 3 - 03/2018 pag. 11

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]