eIDAS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Regolamento (UE) n. 910/2014
Titolo estesoRegolamento (UE) n. 910/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 luglio 2014, in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno e che abroga la direttiva 1999/93/CE
StatoUnione europea Unione europea
Tipo leggeRegolamento dell'Unione europea
Date fondamentali
Testo
Rimando al testohttps://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX:32014R0910

Il Regolamento europeo per l'identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno (abbreviato in eIDAS, acronimo di electronic IDentification, Authentication and trust Services, ufficialmente regolamento (UE) n. 910/2014), è un regolamento dell'Unione europea, che riguarda l'identificazione elettronica e i servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel Mercato europeo comune.

Il regolamento sostituisce la precedente direttiva 1999/93/EC.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'eIDAS è pensato per regolamentare la firma elettronica, i trasferimenti di denaro e altri tipi di transazioni elettroniche nel mercato unico europeo. Ha permesso di creare standard unici per la firma elettronica, certificati digitali, marche temporali, e altre forme di autenticazione elettronica, consentendo di sostituire documenti cartacei con equivalenti digitali con lo stesso valore legale e aventi riconoscimento ufficiale in tutti i paesi dell'Unione europea.

I paesi membri dell'UE sono tenuti a riconoscere le firme elettroniche che rispettano gli standard fissati dall'eIDAS.

L'eIDAS è stato implementato nei sistemi di autenticazione digitale già in uso in alcuni paesi d'Europa, in particolare Germania (Vertrauensdienstegesetz),[1] Italia (SPID)[2] e Austria (Signaturgesetz).[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) eIDAS-Durchführungsgesetz, su buzer.de.
  2. ^ PA “senza confini”, Spid italiano diventa identità digitale europea, su corrierecomunicazioni.it.
  3. ^ (DE) eIDAS-Verordnung, su signatur.rtr.at.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]