E. L. Doctorow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
E. L. Doctorow

E. L. Doctorow, all'anagrafe Edgar Lawrence Doctorow (New York, 6 gennaio 1931), è uno scrittore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini ebraico-russe, Doctorow raggiunse il successo presso il grande pubblico nel 1971, con Il libro di Daniele, ispirato al celebre caso Rosenberg, che fu adattato nel film Daniel di Sidney Lumet. Nel 1975 pubblicò Ragtime, adattato poi nel 1981 in un film omonimo da Milos Forman. Nel 1989 scrive Billy Bathgate, che sarà trasposto in Billy Bathgate - A scuola di gangster (1991).

Doctorow ha pubblicato Storie di una dolce terra, che raccoglie cinque racconti dedicati agli Stati Uniti e La marcia narra della Guerra di secessione americana. Ancora agli USA è dedicato Lamentation, con testi ed immagini sugli attentati dell'11 settembre. Doctorow ha inoltre scritto il saggio Reporting the universe nel 2003, e la storia romanzata dei Fratelli Collyer, Homer and Langley, nel 2009.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doctorow ha ricevuto numerosi premi letterari, tra cui il National Book, il PEN/Faulkner, e due National Book Critics Circle Award.

Trasposizioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1983 Sidney Lumet ha adattato Il libro di Daniele in Daniel, interpretato da Timothy Hutton. Milos Forman ha diretto Ragtime (1981), trasposizione dell'omonimo romanzo ed interpretato da James Cagney, Elizabeth McGovern e Donald O'Connor. A Billy Bathgate è invece liberamente ispirato Billy Bathgate - A scuola di gangster (1991), diretto da Robert Benton e che schiera Dustin Hoffman, Nicole Kidman e Bruce Willis.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Welcome to Hard Times, 1960,
    • Destino di fuoco, trad. Silvia Carenzio Bonsignore, Collana I romanzi del Corriere n.80, Corriere della Sera, Milano, 1961.
    • Tempo di uccidere, trad. di Monica Masini, La frontiera, Bologna, 1991.
  • Big as Life, 1966.
  • Il libro di Daniel (The Book of Daniel, 1971), trad. di Ettore Capriolo, Mondadori, Milano, 1980.
  • Ragtime (1975), romanzo, trad. di Bruno Fonzi, Mondadori, Milano, 1976; Leonardo, Milano, 1994.
  • Il lago delle strolaghe (Loon Lake, 1979), trad. di Francesco Franconeri, Collana Omnibus, Mondadori, Milano, 1982.
  • Drinks before Dinner: a Play, 1979.
  • American Anthem: a Photographic Essay, 1982.
  • Vite dei poeti e altri racconti (Lives of the Poets: Six Stories and a Novella, 1982), trad. di Francesco Franconeri, Collana Omnibus, Mondadori, Milano, 1985.
  • La fiera mondiale (World's Fair), 1985, trad. di Roberta Rambelli, Collana Omnibus, Mondadori, Milano, 1986 (la grande Fiera Mondiale di New York del 1939, il mito di una città e di un'epoca visti attraverso gli occhi incantati di un bambino).
  • Billy Bathgate (1989), trad. di Ettore Capriolo, Leonardo, Milano, 1990.
  • L'acquedotto di New York (The waterworks, 1995), trad. di Laura Grimaldi, Collana Omnibus, Mondadori, Milano, 1996, isbn 978-88-044-0857-4.
  • La città di Dio (City of God, 2000), romanzo, trad. di Vincenzo Mantovani, Collana Scrittori italiani e stranieri, Mondadori, Milano, 2000, ISBN 978-88-044-8343-4.
  • Reporting the Universe, Harvard University Press, 2003.
  • Storie di una dolce terra (Sweet land stories, 2004), trad. di Paola Frezza Pavese, Collana Oscar Narrativa n.1926, Mondadori, Milano, 2006, ISBN 978-88-045-5877-4.
  • La marcia (The March, 2005), trad. di Vincenzo Mantovani, Collana Scrittori italiani e stranieri, Mondadori, Milano, 2007, ISBN 978-88-045-6427-0.
  • Creationists: Selected Essays 1993-2006, Random House, New York, 2006.
  • Homer & Langley (2009), trad. di Silvia Pareschi, Collana Scrittori italiani e stranieri, Mondadori, Milano, 2010, ISBN 978-88-046-0133-3.
  • Tutto il tempo del mondo (All the Time in the World, 2011), trad. C. Prosperi, Collana Scrittori italiani e stranieri, Mondadori, Milano, 2014, ISBN 978-88-046-3601-4.
  • La coscienza di Andrew. Romanzo (Andrew's Brain), trad. C. Prosperi, Collana Scrittori italiani e stranieri, Mondadori, Milano, 2015, ISBN 978-88-046-5038-6.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 14768905 · LCCN: n79021656 · GND: 118838466 · BNF: cb11900295x (data)