Duncanville (serie animata)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Duncanville
serie TV d'animazione
Titolo orig.Duncanville
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreMike Scully, Julie Thacker Scully, Amy Poehler
ProduttoreJordan Grief, Seungyong Ji
MusicheJohn Frizzell
StudioBento Box Entertainment, Paper Kite Productions, Scully Productions, 3 Arts Entertainment, Universal Television, Fox Entertainment, 20th Television
EditoreJonathan Polk, Nina Helene Hirten
ReteFox
1ª TV16 febbraio 2020 – in corso
Episodi11 (in corso)
Durata ep.22 min
Rete it.Italia 1
1ª TV it.11 gennaio 2021 – 12 gennaio 2021
Episodi it.2[1] (in corso)
Studio dopp. it.Pumais Due
Dir. dopp. it.Rossella Izzo
Generesitcom, commedia

Duncanville è una sitcom animata statunitense del 2020, creata da Amy Poehler, Mike Scully e Julie Scully.

La serie viene trasmessa negli Stati Uniti su Fox dal 16 febbraio 2020,[2][3] mentre in Italia sulla rete Italia 1 per i primi due episodi, rispettivamente l'11 e il 12 gennaio 2021.[4] Nell'aprile 2020, Fox ha rinnovato la serie per una seconda stagione.[5]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Duncanville è incentrato sulla vita di Duncan Harris, un ragazzo di 15 anni, che è sempre a un passo dal prendere una decisione sbagliata. Insieme a Duncan vive sua madre, un'addetta ai parcheggi, che sogna di diventare un detective un giorno e deve sempre guardare Duncan; suo padre, che cerca di essere una figura paterna migliore per Duncan di quanto lo fosse suo padre per lui; sua sorella Kimberly, che è una normale adolescente che sta attraversando normali fasi adolescenziali; e l'altra sua sorella asiatica adottiva Jing, che è un'intelligente bambina di 5 anni che dà sempre consigli a Duncan. Mia è la cotta occasionale di Duncan.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 11 2020 2021

Personaggi e doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 agosto 2017, Fox ha commissionato una sceneggiatura e un episodio pilota per una sitcom animata sviluppata da Amy Poehler e scritta da Poehler, Mike Scully e Julie Scully.[6][7] Il 26 ottobre 2018 è stato annunciato che la rete ha ordinato un stagione composta da tredici episodi, con le partecipazioni vocali di Poehler, Rashida Jones e Wiz Khalifa.[2][8][9] In seguito sono stati annunciati gli attori Ty Burrell e Riki Lindhome come interpreti di personaggi ricorrenti.[10][11]

La serie è prodotta da Poehler tramite la Paper Kite Productions, da Scully tramite la Scully Productions e da Dave Becky attraverso la 3 Arts Entertainment. Le società di produzione coinvolte nella serie includono anche Bento Box Entertainment, Universal Television, Fox Entertainment e 20th Television.[11][12]

Nell'aprile 2020, la serie si è unita al resto della programmazione di Animation Domination della Fox, in una partnership con la piattaforma di live streaming Caffeine per il programma AniDom Beyond Show condotto da Andy Richter.[13] ll 18 maggio 2020, John Viener si è unito alla serie con altri scrittori di Animation Domination.

Il 6 aprile 2020, la serie è stata rinnovata per una seconda stagione prevista per la stagione televisiva 2021-2022.[5][14] Il 16 luglio 2020 la presenza di Jones, Osmanski e Khalifa è stata confermata fissa per il cast ricorrente della seconda stagione.[15]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Su Rotten Tomatoes, la serie ha un indice di approvazione dell'89% sulla base di 9 recensioni, con una valutazione media di 6,33 su 10.[21] Su Metacritic, la serie ha un punteggio medio ponderato di 64 su 100 basato su 6 recensioni, indicando "recensioni generalmente favorevoli".[22] IndieWire ha assegnato ai primi due episodi di Duncanville un voto B, affermando che la serie "ha bisogno di più tempo per scoprire cosa vuole essere".[23] Sulgana Misra di The A.V. Club ha dato una B all'episodio Benvenuti a Oakdale!, lodando il fascino di Poehler e le dinamiche familiari della serie, ma criticando la mancanza di motivazioni interessanti del personaggio principale.[24]

In Italia, la serie è stata sospesa dopo soltanto due episodi: la messa in onda sull'emittente Mediaset Italia 1 alle 14.00 al posto de I Simpson non è andata giù a molti, sollevando non poche polemiche sui social contro questa scelta. Gli ascolti delle prime due puntate, andate in onda l'11 ed il 12 gennaio 2021, non hanno raggiunto quelli della famiglia "gialla"; tali numero hanno portato la Mediaset a sospendere la serie momentaneamente.[25]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Al 12 gennaio 2021.
  2. ^ a b c (EN) Denise Petski, Denise Petski, Amy Poehler Animated Comedy ‘Duncanville’ Lands Series Order At Fox, su Deadline, 26 ottobre 2018. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  3. ^ (EN) Nellie Andreeva,Erik Pedersen, Nellie Andreeva, Erik Pedersen, Fox Midseason Premiere Dates: ‘Last Man Standing’, ‘Flirty Dancing’, ‘Deputy’, ‘Duncanville’ & More, su Deadline, 24 ottobre 2019. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  4. ^ a b Duncanville arriva in anteprima assoluta su Italia 1, su mediasetplay.mediaset.it, 7 gennaio 2021. URL consultato l'8 gennaio 2021.
  5. ^ a b Animated Comedy 'Duncanville' Renewed for Season 2 at Fox Hollywood Reporter, su www.hollywoodreporter.com. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  6. ^ (EN) Nellie Andreeva, Nellie Andreeva, Fox Orders Animated Presentation From Amy Poehler & ‘The Simpsons’ Duo, su Deadline, 17 agosto 2017. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  7. ^ Amy Poehler Developing Animated Comedy at Fox Hollywood Reporter, su www.hollywoodreporter.com. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  8. ^ (EN) Danielle Turchiano, Danielle Turchiano, Fox Orders Animated Comedy ‘Duncanville’ from Amy Poehler, Mike and Julie Scully, su Variety, 26 ottobre 2018. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  9. ^ Amy Poehler Animated Comedy 'Duncanville' Nabs Fox Series Order (Exclusive) Hollywood Reporter, su www.hollywoodreporter.com. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  10. ^ (EN) Denise Petski, Denise Petski, Ty Burrell Joins Amy Poehler In Fox’s Animated Family Comedy ‘Duncanville’, su Deadline, 8 maggio 2019. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  11. ^ a b (EN) Denise Petski, Denise Petski, ‘Duncanville’: Riki Lindhome Joins Amy Poehler In Fox Animated Comedy Series, su Deadline, 6 giugno 2019. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  12. ^ (EN) Duncanville About the Show - Cast & Plot Summary FOX, su Watch Duncanville on FOX. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  13. ^ Breaking News - FOX Entertainment and Caffeine to Partner on Live Sunday Night "Animation Domination"-Branded Series the "AniDom Beyond Show," Hosted by Andy Richter TheFutonCritic.com, su www.thefutoncritic.com. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  14. ^ (EN) Nellie Andreeva,Denise Petski, Nellie Andreeva, Denise Petski, ‘Duncanville’ Animated Series Renewed For Season 2 By Fox, su Deadline, 6 aprile 2020. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  15. ^ (EN) Amanda N'Duka, Amanda N'Duka, ‘Duncanville’: Rashida Jones, Wiz Khalifa & Joy Osmanski Promoted To Series Regulars On Fox Animated Series, su Deadline, 16 luglio 2020. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  16. ^ Kristyn Anthony December 11, 2019, Citytv drops mid-season lineup, su mediaincanada.com. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  17. ^ (EN) Channel 4 Sets UK Premiere Date For 'Duncanville', su TVWise, 11 marzo 2020. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  18. ^ (EN) NBCUniversal Inks New Deal With Australia’s Nine Network, su The Hollywood Reporter, 24 novembre 2019. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  19. ^ (ES) ¿Crees que tu familia es rara? ¡Espera a conocer a la de Duncan! ¡No te pierdas el pre estreno de #Duncanville! 24 de Mayo 9PM, su twitter.com. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  20. ^ (FR) Sur Prime Video : “Duncanville”, une série animée attachante mais un peu trop sage, su Télérama. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  21. ^ (EN) Duncanville: Season 1. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  22. ^ Duncanville. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  23. ^ (EN) Ben Travers, Ben Travers, ‘Duncanville’ Review: Amy Poehler’s Clever Fox Comedy Is Still Finding Its Footing, su IndieWire, 13 febbraio 2020. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  24. ^ (EN) Amy Poehler's charms make Duncanville a welcome addition to Fox's animation block, su TV Club. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  25. ^ Duncanville floppa su Italia 1, la Mediaset sospende la serie, su optimagazine.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]