Duergo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I duerghi sono un razza di nani piuttosto brutti e particolarmente cattivi delle leggende dell'Inghilterra settentrionale, in particolare le Simonside Hills[1] presso Northumberland.

L'aspetto è quello tozzo ma robusto, tipico dei nani. Generalmente indossano un corpetto di pelle d'agnello, pantaloni di fustagno, scarpe e un tipico berretto in muschio verde con una piuma sopra. Il loro principale divertimento consiste nel far perdere la strada ai viaggiatori, soprattutto dopo il tramonto. Si tratta di un comportamento tipico di molte creature maligne della mitologia anglosassone. Come altre creature, anch'essi poi scompaiono con le prime luci, essendo creature della notte.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

L'etimo del nome è incerto. Secondo alcuni potrebbe essere stato originato dal termine nano in norreno, la lingua dei vichinghi, ovvero dvergar. Secondo altri potrebbe venire dall'antico inglese dweorh o dweorg o dall'inglese medievale dwerg[2] a cui è stata aggiunta la desinenza -ar per il plurare tipica del norvegese. Secondo altri ancora, infine, potrebbe derivare dal tedesco medioevale Twerg (pl. Twergen), da cui l'attuale Zwerg (nano). In inglese il nome è duergar ed è quindi diverso da dwarf, usato per il nano tradizionale, quale ad esempio quello dei racconti di Tolkien. Comunque i linguisti concordano che si tratta di una variante del termine nano nelle antiche lingue dell'Europa settentrionale, tutte più o meno imparentate fra loro.

Italia[modifica | modifica sorgente]

Questo genere di nani è presente anche nei racconti fantastici che riguardano il nostro Paese. Ancora oggi si trovano riferimenti, come in nomi di luoghi, anche al sud delle Alpi. Ad esempio, nell'Ossola, nota per il suo insediamento di popolazioni di lingua germanica (Walser[3]), vicino ad Ornavasso, dove si trova il noto Santuario del Boden, la zona prende il nome di Twäärgjberg, ovvero la montagna dei Twergi, proprio perché la tradizione lo vuole popolato da queste presenze.

Non vicino a Ornavasso ma il paese è di origine Walser

Letteratura[modifica | modifica sorgente]

Nella letteratura i duerghi si trovano saltuariamente, essendo meno popolari del più comune nano della narrativa fantastica. Ad esempio, nell'antologia Folk Tales of the North Country di F. Grice[4], c'è un racconto intitolato appunto The Duergar. Questi esseri sono riportati anche nelle cronache dei quotidiani Morpeth Gazette (1889) e nel saggio di Tyndale del 1930 Legends and Folklore of Northumbria.

Nella letteratura fantastica, una sottorazza di nani prende tale nome nella serie Forgotten Realms.

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Nel film Van Helsing del 2004 diretto da Stephen Sommers, sono gli aiutanti di Dracula.

Giochi[modifica | modifica sorgente]

Nel famoso gioco di ruolo Dungeons & Dragons i duergar sono i nani grigi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Simonside Folklore
  2. ^ Online Etymology Dictionary
  3. ^ Cultura Walser
  4. ^ Grice, F, Folk Tales of the North Country, Thomas Nelson & Sons Ltd, London & Edinburgh, 1944, pp130–133
mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia