Duca Amone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amone
Saga Ciclo Carolingio
Autore Autori anonimi appartenente alla prima letteratura cavalleresca francese, Ludovico Ariosto
Sesso maschio
Rango Duca (di Dordogne)
Famigliari Beatrice - moglie

Rinaldo - figlio

Bradamante - figlia

Alardo - figlio

Guicciardo - figlio

Riccardo - figlio

Milone - fratello

Il Duca Aimone (chiamato Amone in lingua italiana) è un personaggio del Ciclo Carolingio, Duca di Dordogne (Dordona) della casa di Chiaramonte e padre di numerosi eroi, Rinaldo, Bradamante, Alardo, Gucciardo e Riccardo; suo fratello è Milone, padre di Orlando.

Da Amone prende il titolo l'opera I quattro figli di Aimone (titolo originale Les quatre fils Aymon) che ha come protagonisti i suoi quattro figli. Il personaggio è presente anche nell' Orlando furioso di Ludovico Ariosto.

Amone viene inoltre citato nel romanzo Donna di Spade di Giuseppe Pederiali.

Amone nell' Orlando Furioso[modifica | modifica wikitesto]

Nel poema ariostesco, Amone compare nei canti XLIV XLV e XLVI[1], seguendo la trama propria di sua figlia Bradamante e di Ruggiero. Egli si accorda con l'imperatore Costantino di Bisanzio per dare in sposa Bradamante al figlio di costui, Leone. Bradamante si dispera, in quanto profondamente innamorata di Ruggiero. Alla fine Leone, impressionato dal valore di Ruggero, di cui è anche diventato amico, si farà da parte, permettendo così a Bradamante di sposare l'amato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Galassia Ariosto, su Galassia Ariosto. URL consultato il 1º agosto 2020.