Druga Liga 1984-1985

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Druga Liga 1984-1985
Competizione 2. Savezna liga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 39ª
Organizzatore SFJ
Luogo Jugoslavia Jugoslavia
Partecipanti 36
Formula 2 gironi all'italiana
Risultati
Vincitore finale non disputata
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1983-84 1985-86 Right arrow.svg

La Druga Liga 1984-1985 fu la 39ª edizione della seconda divisione del campionato jugoslavo di calcio, la 22ª basata su due gironi. Nel girone Ovest sono incluse le squadre provenienti da Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina e Voivodina; mentre nel girone Est quelle provenienti da Serbia Centrale, Kosovo, Montenegro e Macedonia.

Vengono promosse in Prva Liga le vincitrici dei due gironi. Retrocedono nelle Leghe Repubblicane 8 squadre in totale: le ultime 3 di ogni girone, più altre due dipendentemente dalla zona di provenienza delle retrocesse dalla categoria superiore.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Slovenia Croazia Bosnia Erzegovina Voivodina Serbia Centrale Kosovo Montenegro Macedonia
Retrocesse dalla Prva Liga 1983-1984
Promosse dalla Terza Divisione
  • Titograd
Hanno mantenuto la categoria (Druga Liga 1983-1984)

Girone Ovest[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Čelik Zenica 46 34 21 4 9 52 30 +22
2. Sebenico 43 34 18 7 9 50 30 +20
3. Spartak Subotica 42 34 19 4 11 51 36 +15
4. Proleter Zrenjanin 38 34 15 8 11 49 38 +11
5. Jedinstvo Brčko 38 34 17 4 13 57 47 +10
6. RNK Spalato 35 34 16 3 15 45 36 +9
7. Jedinstvo Bihać 35 34 15 5 14 42 36 +6
8. Borac Banja Luka 35 34 12 11 11 40 38 +2
9. GOŠK Jug 35 34 14 7 13 36 41 -5
10. Leotar 34 34 12 10 12 51 43 +8
11. Novi Sad 34 34 13 8 13 38 39 -1
12. Vrbas 33 34 13 7 14 38 45 -7
13. OFK Kikinda 32 34 12 8 14 30 35 -5
14. Rudar Ljubija 31 34 13 5 16 37 47 -10
15. Olimpia Lubiana 30 34 10 10 14 42 45 -3
16. Maribor 28 34 11 6 17 39 47 -8
17. Radnik Bijeljina 24 34 7 10 17 23 46 -23
18. Crvenka 19 34 7 5 22 30 67 -37

Legenda:
      Promossa in Prva Liga 1985-1986
      Retrocessa nella divisione inferiore

Note:
Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Capocannoniere
Reti Marcatore Squadra
25 Mladen Stević Jedinstvo Brčko

Girone Est[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. OFK Belgrado 44 34 18 8 8 53 33 +20
2. Novi Pazar 39 34 15 9 10 57 33 +24
3. Pelister 37 34 14 9 11 53 35 +18
4. Radnički Pirot 37 34 15 7 12 49 48 +1
5. Rad Belgrado 35 34 13 9 12 34 33 +1
6. Zemun[1] 34 34 11 12 11 44 39 +5
7. Napredak Kruševac 34 34 15 4 15 50 46 +4
8. Borac Čačak 34 34 11 12 11 35 36 -1
9. FK Trepča 34 34 11 12 11 48 51 -3
10. Ivangrad 34 34 13 8 13 33 36 -3
11. Belasica 34 34 9 16 9 28 32 -4
12. Bor 34 34 11 12 11 38 51 -13
13. Sloboda Užice 33 34 13 7 14 37 33 -4
14. Bregalnica Štip 33 34 11 11 12 23 31 -8
15. Vlaznimi Đakovica 33 34 14 5 15 35 46 -11
16. Titograd 31 34 11 9 14 33 40 -7
17. Kolubara 31 34 12 7 15 33 40 -7
18. Liria 21 34 6 9 19 26 57 -31

Legenda:
      Promossa in Prva Liga 1985-1986
      Retrocessa nella divisione inferiore

Note:
Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Capocannoniere
Reti Marcatore Squadra
25 Bratislav Mitrović Radnički Pirot

In Coppa di Jugoslavia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Kup Maršala Tita 1984-1985.

La squadra di Druga Liga che ha fatto più strada è il Velež Mostar che ha raggiunto i quarti di finale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nel gennaio 1985 il Galenika Zemun diventa FK Zemun.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio