Drug Enforcement Administration

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Drug Enforcement Administration
Dea color logo.svg
Descrizione generale
Attiva1º luglio 1973 - in attività
NazioneStati Uniti Stati Uniti
ServizioAgenzia federale
TipoAntidroga
Dimensione1 891 dipendenti, 5 500 agenti
Quartier generaleArlington (Virginia)
Sito internethttps://www.usdoj.gov/dea/
Parte di
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La Drug Enforcement Administration (DEA, traducibile liberamente come Organo per l'applicazione delle politiche sulle droghe) è un'agenzia federale antidroga statunitense facente capo al Dipartimento della Giustizia degli Stati Uniti volta a combattere il traffico di sostanze stupefacenti e far rispettare la legge sulle sostanze controllate, (Controlled Substances Act del 1970). La DEA non è l'unica agenzia federale a far rispettare le leggi antidroga: essa divide la sua giurisdizione con l'FBI; l'agenzia ha anche la responsabilità per condurre e perseguire le indagini statunitensi all'estero.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Mappa delle 21 divisioni del campo domestico DEA

La Drug Enforcement Administration è stata fondata il 1° luglio 1973 dalla riorganizzazione Piano n° 2 del 1973, firmato dal presidente Richard Nixon il 28 luglio ha proposto la creazione di un'unica agenzia federale per far rispettare le leggi federali di droga, nonché consolidare e coordinare le attività di controllo delle droghe da parte del governo. Il Congresso ha accettato la proposta, preoccupandosi della crescente disponibilità di droghe. Di conseguenza, il Bureau of Narcotics and Dangerous Drugs (BNDD), Office of Drug Abuse Law Enforcement (ODALE); circa 600 agenti speciali dell'Ufficio delle dogane, del servizio di agenzia doganale e di altri uffici federali si sono fusi per creare la DEA.

Dall'inizio degli anni '70, il quartier generale della DEA si trovava a 1405 I ("Eye") Street NW nel centro di Washington, DC. Con la crescita complessiva dell'agenzia negli anni '80 (a causa della maggiore enfasi sugli sforzi federali contro le droghe) e una concorrenza crescita del personale della sede centrale, la DEA ha iniziato a cercare una nuova sede della sede centrale; sono state prese in considerazione posizioni in Arkansas, Mississippi e varie basi militari abbandonate negli Stati Uniti. Tuttavia, l'allora procuratore generale Edwin Meese decise che il quartier generale doveva trovarsi nelle immediate vicinanze dell'ufficio. Così, nel 1989, il quartier generale si trasferì a 600-700 Army-Navy Drive nell'area del Pentagono di Arlington, in Virginia, vicino alla stazione della metropolitana con lo stesso nome.

Il 19 aprile 1995, Timothy McVeigh attaccò l'edificio federale Alfred P. Murrah a Oklahoma City perché ospitava uffici regionali per l'FBI, Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives (ATF) e DEA, che tutti avevano effettuato incursioni che egli considerava come intrusioni ingiustificate sui diritti delle persone; questo attacco ha causato la morte di due impiegati della DEA, un membro della task force e due appaltatori nel bombardamento di Oklahoma City. Successivamente, il complesso del quartier generale della DEA è stato classificato come installazione di livello IV ai sensi della sicurezza federale degli Stati Uniti, nel senso che doveva essere considerato un obiettivo di applicazione della legge ad alto rischio per i terroristi. Le misure di sicurezza comprendono piastre stradali idrauliche in acciaio per far rispettare la distanza di stallo dall'edificio, dai metal detector e dalle stazioni di guardia.

Nel febbraio 2003, la DEA ha istituito un laboratorio di prove digitali all'interno del suo ufficio di scienze forensi.

Funzioni e compito[modifica | modifica wikitesto]

Ha il compito di vigilare e controllare il rispetto delle leggi e delle regolamentazioni degli Stati Uniti sulle sostanze destinate ai criminali e al sistema giudiziario civile degli Stati Uniti, o un'altra autorità competente, organizzazioni e membri delle organizzazioni, coinvolti nello sviluppo, fabbricazione o di distribuzione di sostanze controllate o apparentemente in destinazione per traffici illeciti negli Stati Uniti; a consigliare e supportare programmi non-applicati mirati a ridurre la disponibilità delle sostanze controllate illecite nei mercati interni e esteri.

Nell'eseguire la sua missione come altre agenzie responsabile per fare rispettare le leggi di controllo delle sostanze e le regolamentazioni degli Stati Uniti, le primarie responsabilità della DEA includono:

  • Investigazione e preparazione per la querela delle maggiori violazioni delle leggi di controllo delle sostanze condotte a livelli interstatali e internazionali.
  • Investigazione e preparazione per la querela di criminali e bande di droga che perpetrano nelle nostre comunità terrorizzando la cittadinanza attraverso paura e intimidazione
  • Gestione di un programma d'informazioni nazionale sulla droga in cooperazione con ufficiali federali, statali, locali e internazionali a raccogliere, analizzare e diffondere strategia e operatività ricerca informazioni sulla droga.
  • Confisca e penalizzazione di beni ricavati da rintracciare, deliberatamente a essere utilizzati per traffici illeciti di droga.
  • Coordinazione e cooperazione con ufficiali di applicazione della legge federali, statali e locali su sforzi comuni di applicazione della droga e miglioramento di sforzi simili.
  • Coordinazione e cooperazione con agenzie locali, statali e federali, e con governi internazionali, in programmi intenzionati a ridurre la disponibilità di abusi di droga di tipo illecito sul mercato statunitense.
  • Responsabilità, sotto la guida politica del Segretario di Stato e ambasciatori statunitensi, per tutti i programmi associati con le agenzie di applicazioni simili nelle nazioni straniere.
  • Relazioni con le Nazioni Unite, Interpol e altre organizzazioni su materie riguardo a programmi internazionali di controllo della droga. In Italia una parte della sua missione è svolta dalla Guardia di Finanza.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il capo della DEA è nominato dal Presidente e confermato dal Senato. Il capo risponde al ministro della giustizia, ed è assistito dal vice direttore, capo operazioni, capo ispettore, assistenti amministratori per la divisione supporto operazioni, divisione risorse umane. Altro personale maggiore: capo ufficio finanziario e capo del consiglio. Il capo e il vice capo sono gli unici nella DEA con nomina presidenziale; gli altri ufficiali sono di carriera.

La DEA ha il suo quartier generale a Arlington, Virginia, vicino al Pentagono. L'accademia DEA, insieme a quella dell'FBI, si trova nella base del Corpo dei Marine di Quantico, Virginia. Essa mantiene 21 zone di divisione nazionale con 237 uffici di zona e 80 uffici internazionali in 58 nazioni. Con un budget di circa 2.4 miliardi di dollari essa impiega circa 10800 persone di cui circa 5000 agenti speciali.

Budget[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018 il budget della DEA era di $2086,6 milioni. $445 milioni sono stati spesi per l'applicazione internazionale e $1.627 milioni sono stati spesi per l'applicazione nazionale.

Agenti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Gli agenti della DEA scortano il signore della droga colombiano Miguel Rodríguez Orejuela dopo essere stato estradato negli Stati Uniti nel 2005

A partire dal 2017 ci sono 4.650 agenti speciali impiegati dalla Drug Enforcement Administration. Lo stipendio iniziale degli agenti della DEA è di minimo $49.746 e massimo $55.483. Dopo quattro anni di lavoro come agente, lo stipendio sale a oltre $92.592.

Dopo aver ricevuto un'offerta di lavoro subordinata, le reclute devono quindi completare un addestramento rigoroso di 18 settimane che include lezioni sulla competenza nelle armi da fuoco (compresa la marcatura di base), sicurezza delle armi, tiro tattico e addestramento decisionale sulle forze mortali. Per laurearsi, gli studenti devono mantenere una media accademica dell'80% sugli esami accademici, superare il test di qualificazione delle armi da fuoco, dimostrare con successo la leadership e il solido processo decisionale in scenari pratici e superare rigorosi test di attività fisica. Dopo la laurea, le reclute ottengono il titolo di agente speciale DEA.

La DEA esclude dalla considerazione i candidati che hanno una storia di qualsiasi uso di stupefacenti o droghe illecite. Le indagini di solito includono un test del poligrafo per le posizioni degli specialisti, degli investigatori della diversione e della ricerca di intelligence.

I candidati a cui è stato accertato, attraverso indagini o ammissione personale, di aver sperimentato o usato narcotici o droghe pericolose, ad eccezione di quelli prescritti dal punto di vista medico, non saranno considerati per l'impiego presso la Drug Enforcement Administration (DEA). Eccezioni a questa politica possono essere fatte per i candidati che ammettono di limitare l'uso giovanile e sperimentale della marijuana.Tali richiedenti possono essere presi in considerazione per un impiego se non vi sono prove di un uso regolare e confermato e l'indagine a fondo campo e i risultati delle altre fasi del processo sono altrimenti favorevoli.

La posizione relativamente ferma della DEA su questo tema è in contrasto con quella del Federal Bureau of Investigation, che nel 2005 ha considerato di allentare la sua politica di assunzione relativa alla storia individuale del consumo di droga.

Aviation Division[modifica | modifica wikitesto]

Il logo della Aviation Division

La DEA Aviation Division o Office of Aviation Operations (OA) (ex Aviation Section) è una divisione aerea avente sede nell'aeroporto di Fort Worth Alliance, in Texas. L'attuale flotta OA è composta da 106 aerei e 124 piloti DEA.

La DEA condivide un sistema di comunicazione con il Dipartimento della Difesa per le comunicazioni con le autorità statali e regionali indipendenti dal Dipartimento di giustizia e dai sistemi di informazione della polizia ed è coordinato da un centro di comando di informazioni chiamato El Paso Intelligence Center (EPIC) vicino a El Paso, in Texas.

Special Response Teams[modifica | modifica wikitesto]

Agenti della DEA in uniforme MultiCam che bruciano hashish sequestrati nell'operazione Albatross in Afghanistan, 2007.

Le squadre di risposta rapida (RRT), precedentemente note come squadre di consulenza e di supporto estere (FAST), sono state ritirate dall'amministratore delegato della DEA Chuck Rosenburg nel marzo 2017 tramite protocollo. La necessità di squadre di servizi nazionali ad alto rischio ha portato alla creazione ibrida di unità tattiche specializzate residenti in varie regioni geografiche negli Stati Uniti.

La DEA ha creato e standardizzato ufficialmente il suo programma Special Response Team (SRT) nel 2016. L'SRT è stato progettato come un gap tra le operazioni tattiche condotte dagli agenti sul campo e quelle che richiedono tattiche specializzate a causa di rischi elevati. Gli operatori SRT sono altamente qualificati in vari sistemi di armi e tattiche e manovre di entrata. A causa della natura clandestina della missione DEA, i protocolli di addestramento SRT e i requisiti di attivazione sono altamente sensibili e non disponibili al pubblico. Alcune delle missioni SRT consistono in arresti ad alto rischio, assalti di veicoli, assalto o infiltrazione aerea, sorveglianza specializzata, custodia di persone di alto profilo, protezione di dignitari e testimoni, sorveglianza e interdizione tattica, violazione avanzata, addestramento tattico ad altre unità di polizia, e ricerche fuggitive urbane e rurali. Situati di nascosto in tutta la nazione, i team DEA SRT sono disponibili a rispondere praticamente a qualsiasi area geografica CONUS con poca o nessuna preparazione o notifica. La DEA SRT è stata coinvolta in diverse operazioni di alto profilo negli ultimi anni, tuttavia, il coinvolgimento della DEA è spesso non pubblicizzato a causa di considerazioni operative e di intelligence. Considerato uno degli abiti più segreti nelle forze dell'ordine federali, si sa molto poco sulle capacità di DEA SRT e sul suo processo di selezione degli operatori.

Gli agenti speciali DEA sono tenuti a frequentare il corso di certificazione SRT di 11 giorni per essere operativi. Oltre a SCC, gli operatori DEA SRT frequentano 3 settimane della DEA Firearms Instructor School, 2 settimane della DEA Raids and Tactical Instructor School, 2 settimane della DEA Defensive Tactics Instructor School, 1 settimana del Basic Clan Lab, 1 settimana di Advance Clan Lab e 1 settimana di Tactical Clan Lab. Inoltre, gli operatori DEA SRT sono incoraggiati a frequentare altre scuole SWAT sponsorizzate dai principali dipartimenti di polizia di città o contea.

In passato, la DEA aveva altre squadre tattiche come le squadre di apprensione ad alto rischio (HEAT) in alcune divisioni di campo e le squadre di funzionamento Snowcap (predecessore di FAST). I team amministrati da Mobile Enforcement Section, Mobile Enforcement Teams (MET) e Regional Enforcement Teams (RET), erano unità investigative mobili intese a distribuire risorse ad agenzie statali e locali (MET) o DEA Field Division (RET) bisognose di assistenza per un particolare gruppo investigativo o di traffico. Questi programmi terminarono nei primi anni 2000.

Divisione Operazioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

La Divisione Operazioni Speciali (SOD) è una divisione all'interno della DEA, che inoltra informazioni da intercettazioni telefoniche, intercettazioni e banche dati da varie fonti agli agenti federali e alle forze dell'ordine locali. La SOD è stata esaminata a seguito delle informazioni sulla sorveglianza di massa del 2013.

Impatto sul commercio della droga[modifica | modifica wikitesto]

"Operazione Somalia Express" è stata un'indagine di 18 mesi che ha incluso la demolizione coordinata di un'organizzazione internazionale di traffico di stupefacenti di 44 membri responsabile del contrabbando di oltre 25 tonnellate di khat dal Corno d'Africa agli Stati Uniti.

Nel 2005, la DEA ha sequestrato 1,4 miliardi di dollari in attività legate al commercio di droga e 477 milioni di dollari di droga. Secondo l'Office of Drug Control Policy della Casa Bianca, il valore totale di tutti i farmaci venduti negli Stati Uniti è di ben 64 miliardi di dollari all'anno, dando alla DEA un tasso di efficienza inferiore all'1% a intercettare il flusso di droghe all'interno delle zone critiche della DEA (incluso il destinatario del Premio Nobel per le scienze economiche, Milton Friedman, prima della sua morte membro del Law Enforcement Against Prohibition) sottolinea che la domanda di droghe illegali è inelastica; le persone che acquistano droghe continueranno ad acquistarle con poca attenzione al prezzo, spesso trasformandosi in criminalità per sostenere costose abitudini della droga quando i prezzi della droga aumentano. Un recente studio della DEA ha dimostrato che il prezzo della cocaina e della metanfetamina è il più alto che sia mai stato mentre la qualità di entrambi è al suo punto più basso di sempre. Ciò è in contrasto con una raccolta di dati effettuata dall'Office of National Drug Control Policy, che afferma che la purezza delle droghe di strada è aumentata, mentre il prezzo è diminuito. Contrariamente alle statistiche presentate dalla DEA, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha pubblicato dati nel 2003, dimostrando che la purezza della metanfetamina era in aumento.

Registrazione e licenze[modifica | modifica wikitesto]

La DEA ha in atto un sistema di registrazione che autorizza chiunque a produrre, importare, esportare e distribuire depositando il modulo 225 DEA insieme a professionisti medici, ricercatori e produttori che accedono ai farmaci "Programma I", nonché agli Schemi 2, 3, 4 e 5. I dichiaranti autorizzati richiedono e, se concesso, ricevono un "numero DEA". Un'entità a cui è stato rilasciato un numero DEA è autorizzata a fabbricare (aziende farmaceutiche), distribuire, ricercare, prescrivere (medici, farmacisti, infermieri e assistenti medici, ecc.).

MDMA[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1985 l'MDMA e i suoi analoghi furono esaminati dal governo americano come una droga per potenziali abusi. Durante questo periodo, la DEA ha tenuto diverse udienze pubbliche sul nuovo farmaco. Sulla base di tutte le prove e i fatti presentati all'epoca, il giudice amministrativo della DEA non ha ritenuto che l'MDMA e i suoi analoghi fossero fonte di grande preoccupazione e ha raccomandato che fossero inseriti nell'Allegato III. L'amministratore della DEA, esprimendo preoccupazione per il potenziale abuso, ha annullato la raccomandazione e ha stabilito che l'MDMA fosse inserito nell'Allegato I, la categoria più restrittiva della legge sulle sostanze controllate.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Distintivo del 25° anniversario della Drug Enforcement Administration

La DEA è stata criticata per aver posto programmi altamente restrittivi su alcuni farmaci che i ricercatori nei settori della farmacologia e della medicina considerano avere usi medici. I critici affermano che alcune di tali decisioni sono motivate principalmente da fattori politici derivanti dalla guerra alla droga del governo degli Stati Uniti e che molti benefici di tali sostanze rimangono non riconosciuti a causa della difficoltà di condurre ricerche scientifiche. Un contrappunto a tale critica è che ai sensi della Legge sulle sostanze controllate è il Dipartimento della salute e dei servizi umani (attraverso la Food and Drug Administration e l'Istituto nazionale sull'abuso di droghe), non la DEA, che ha la responsabilità legale di prendere decisioni scientifiche e mediche in merito alla programmazione dei farmaci; nessun farmaco può essere programmato se il Segretario alla Salute e ai Servizi Umani lo raccomanda su base scientifica o medica e nessun farmaco può essere inserito nel programma più restrittivo (Allegato I) se il DHHS rileva che il farmaco ha un uso medico accettato.

La DEA è anche criticata per essersi concentrata sulle operazioni da cui può prelevare più denaro, vale a dire il traffico transfrontaliero organizzato di marijuana. Alcune persone che contemplano la natura della carta della DEA suggeriscono che, in base al pericolo, la DEA dovrebbe concentrarsi maggiormente sulla cocaina. Altri suggeriscono che, sulla base della popolarità degli oppiacei, la DEA dovrebbe concentrarsi maggiormente sugli oppiacei da prescrizione usati a fini ricreativi, che i critici sostengono prima che gli utenti passino all'eroina.

I professionisti che prescrivono legalmente la medicina devono tuttavia possedere una licenza DEA valida. Secondo la legge federale, il budget del programma di controllo della diversione della DEA deve essere pagato da queste tasse di licenza. Nel 1984 una licenza triennale costava $25. Nel 2009 la tassa per una licenza triennale era di $551.

Programma Smart on Crime del Dipartimento di Giustizia[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 agosto 2013, alla riunione della House of Delegates dell'American Bar Association, il procuratore generale Eric Holder ha annunciato il programma "Smart on Crime", che è "un'iniziativa radicale del Dipartimento di Giustizia che in effetti rinuncia a diversi decenni di duro lavoro legislazione e politiche antidroga". Il titolare ha affermato che il programma "incoraggerà gli avvocati statunitensi a accusare gli imputati solo di reati" per i quali le frasi di accompagnamento sono più adatte alla loro condotta individuale, piuttosto che alle pene detentive eccessive più appropriate per i criminali violenti o i boss della droga"  Esaminando le dichiarazioni del titolare, è stato sottolineato il crescente onere economico derivante dall'eccesso di detenzione.

Tracce delle prove fabbricate dalla Special Operations Division[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 Reuters ha pubblicato un rapporto sulla Divisione Operazioni Speciali (SOD) della DEA affermando che nasconde la provenienza di una traccia investigativa su un sospetto e crea una serie parallela di prove fornite a pubblici ministeri, giudici e avvocati difensori. Questo programma DEA colpisce principalmente criminali comuni come gli spacciatori. L'occultamento delle prove indica che l'imputato non è a conoscenza di come è iniziata la sua indagine e non sarà in grado di richiedere una revisione delle possibili fonti di prove a discarico. Le prove a discarico possono comprendere testimoni o errori. Nancy Gertner, ex giudice federale che aveva prestato servizio dal 1994 al 2011 alla Harvard Law School come professoressa, ha affermato che "Una cosa è creare regole speciali per la sicurezza nazionale. Il crimine ordinario è completamente diverso. Sembra che stiano fingendo di investigare".

Riprogrammazione della cannabis[modifica | modifica wikitesto]

Un rapporto 2014 della Associazione Multidisciplinare per Psychedelic Studies e la Drug Policy Alliance accusa la DEA di ingiustamente bloccare la rimozione della cannabis dalla Tabella I. Il rapporto afferma che i metodi impiegati dalla DEA per raggiungere questo obiettivo includono: ritardare la riprogrammazione delle petizioni per anni, annullare i giudici di diritto amministrativo della DEA e ostacolare sistematicamente la ricerca scientifica. La DEA continua a rifiutare la rimozione della cannabis dall'Allegato I nonostante l'accettazione su larga scala della sostanza da parte della comunità medica, incluso il 76% dei medici, per il trattamento di varie malattie.

Patrocinio nazionale antidroga[modifica | modifica wikitesto]

La DEA, oltre alle forze dell'ordine, si impegna regolarmente nella difesa, in particolare contro la riprogrammazione della marijuana, pubblicando documenti basati su politiche su determinate droghe. Alcuni hanno criticato la DEA per l'utilizzo di dollari delle tasse in quello che chiamano un tentativo di cambiare l'opinione pubblica, che definiscono un superamento del campo di applicazione del compito di esecuzione dell'agenzia e che il rilascio di tali rapporti non sottoposti a revisione paritaria è un tentativo trasparente per giustificare le proprie attività. Hanno affermato che, poiché la DEA non è, per legge, un gruppo di difesa, ma un gruppo di applicazione della legge, tali comunicati stampa equivalgono a ciò che considerano propaganda domestica.

Armi in dotazione[modifica | modifica wikitesto]

Due agenti della DEA durante un addestramento.

La principale arma in dotazione agli agenti della DEA è la Glock 22 e 23 calibro .40 S&W, o anche la Glock 27 e la SIG Sauer Pro, sempre calibro.40 S&W. Gli agenti DEA hanno anche la possibilità di usare la Smith & Wesson M&P (Military and Police). La Heckler & Koch UMP è la pistola mitragliatrice standard. Sono utilizzati come fucili a pompa il Benelli M3, il Remington 870, e il Mossberg 500. Come fucile d'assalto vengono utilizzati L'M4 della Rock Rivers Arms, il SIG 552 e il Colt CAR-15.

Incursioni nei dispensari di marijuana medica[modifica | modifica wikitesto]

Persone che protestano contro le incursioni della marijuana medica

La DEA ha assunto una posizione particolarmente forte sull'applicazione della legge sulle sostanze controllate su persone e organizzazioni che agiscono nell'ambito delle leggi statali che consentono la coltivazione e la distribuzione di cannabis medica. Il dirigente dell'agenzia della DEA Chuck Rosenberg ha rilasciato dichiarazioni negative contro i pazienti che usano marijuana medica. Rosenberg ha detto che considera la marijuana medica uno "scherzo". Come reazione alle dichiarazioni negative fatte da Rosenberg alla marijuana medica, è stata formata una petizione internazionale online. Più di 159.737 firme sono state raccolte a livello globale con l'intenzione che Rosenberg venisse licenziato o costretto a dimettersi da capo della DEA.

Di conseguenza, la Wo/Men's Alliance for Medical Marijuana, con la città e la contea di Santa Cruz, aveva fatto causa alla DEA, al procuratore generale Michael Mukasey e all'ONDCP. L'ultima decisione del tribunale ha respinto la mozione del governo di licenziare, che ha permesso alla scoperta di andare avanti. L'American Civil Liberties Union ha salutato la decisione come "una sentenza unica nel suo genere".

Più di recente, la DEA ha intensificato i suoi sforzi di imposizione sui collettivi di cannabis terapeutici nell'area di Los Angeles recentemente proliferati. Il 25 luglio 2007, la DEA ha fatto irruzione nel California Patients Group, Hollywood Compassionate Collective e Natural Hybrid (NHI Caregivers) a Hollywood, in California. In precedenza quel giorno, gli operatori di tali collettivi hanno partecipato a una conferenza stampa con i membri del Consiglio comunale di Los Angeles, annunciando l'intenzione della città di regolamentare i collettivi e chiedendo alla DEA di fermare le incursioni sui collettivi mentre la città redigeva un regolamento. L'operatore dispensario di Natural Hybrid (NHI Caregivers) è stato costretto a chiudere il collettivo a causa dell'enorme perdita causata dall'incursione della task force congiunta condotta dalla DEA contro di loro.

Progetto Cassandra[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 la parte Operazioni speciali dell'agenzia ha lanciato uno sforzo multi-agenzia chiamato Project Cassandra per indagare sul gruppo terroristico appoggiato dall'Iran Hezbollah per il traffico illecito di droga e finanziamento del terrorismo. L'inchiesta ha identificato una cellula iraniana negli Stati Uniti che ha lavorato in concerto con una banca libanese chiamata Libanese Canadian Bank per riciclare denaro usando l'acquisto di automobili usate esportate in Africa. Il progetto Cassandra ha anche identificato sindacati emisferici di droga coinvolti nel traffico di cocaina al fine di finanziare il terrorismo di Hezbollah. Il Dipartimento di Giustizia ha emesso diverse accuse sigillate, ma ha rifiutato di sequestrare, perseguire, estradare o indagare ulteriormente su possibili obiettivi di queste presunte attività criminali straniere che operano negli Stati Uniti a causa di obiettivi diplomatici della Casa Bianca che coinvolgono l'accordo nucleare internazionale con l'Iran. Il 22 dicembre 2017, il procuratore generale Jeff Sessions ha ordinato una revisione dei casi precedenti nel progetto.

Museo della DEA[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999, la DEA ha aperto il Drug Enforcement Administration Museum ad Arlington, in Virginia. La mostra permanente originale - Illegal Drugs in America: A Modern History - rimane il fulcro del museo. La mostra presenta "la storia di oltre 150 anni di stupefacenti e abuso di droghe e la DEA", tra cui una considerevole raccolta di accessori per droghe e l'immagine di un venditore di droga sorridente sotto la voce "Jimmy's Joint".

Apparizioni nei media[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN152937829 · ISNI (EN0000 0001 2187 6392 · LCCN (ENn79096854 · GND (DE113608-2 · WorldCat Identities (ENn79-096854