Driv3r

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Driv3r
Driv3r.png
Una scena del gioco
Sviluppo Reflections Interactive
Pubblicazione Atari
Serie Driver
Data di pubblicazione Stati Uniti 21 giugno 2004
Europa 25 giugno 2004
Genere Simulatore di guida, avventura
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma PlayStation 2, Microsoft Windows, Xbox, Telefono cellulare, Game Boy Advance
Requisiti di sistema MINIMI: Windows 2000/XP - Pentium IV 2 GHz o equiv. - 256 MB RAM - scheda video 64 MB compatibile T&L hardware - 5,5 GB di spazio libero su disco
Fascia di età ESRB: M (Mature) (PS2, Xbox)
T (Teen) (GBA)

PEGI: 16+ (PS2, Xbox), 12+ (GBA) - violenza

CERO: Z (18+)
Periferiche di input Mouse, Joystick, Tastiera
Preceduto da Driver 2: Back on the Streets
Seguito da Driver: San Francisco

Driv3r è un videogioco sviluppato da Reflections Interactive e pubblicato dall'Atari ed è il 3º capitolo della serie Driver.

È stato pubblicato nel giugno del 2004, dopo 3 lunghi anni di lavorazione. Rispetto ai vecchi capitoli è un gioco con una modalità di guida realistica, diversamente da Grand Theft Auto. Su PC è uscito a marzo del 2005.

È possibile giocare in tre metropoli: Miami, Nizza e Istanbul, che sono perfettamente riprodotte in ogni minimo dettaglio. Il gioco è vietato ai minori di 16 anni per alcune scene cruente e per situazione non adatte a questa età.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tutto inizia a Miami, dove vive il protagonista John Tanner, un agente di polizia. Dopo aver svolto un'esercitazione al poligono, Tanner si dirige insieme ad altri poliziotti presso una zona periferica, dove un criminale ricercato di nome Baccus ha preso in ostaggio una prostituta. Dopo un inseguimento per le strade di Miami, Tanner blocca Baccus in un vicolo, e viene a sapere che il criminale avrebbe dovuto consegnare un'auto ai South Beach: Tanner decide di consegnare l'auto al posto di Baccus, al quale avrebbe dato una nuova identità, ma lo uccide pensando che stesse per sfoderare una pistola, scoprendo subito dopo che si trattava delle chiavi dell'auto.

Tanner decide di infiltrarsi nella banda criminale: si reca presso un Hotel nel parcheggio del quale si trova l'auto e la recupera, portandola al covo dei South Beach, dove fa la conoscenza dei membri principali. Calita, il capo della banda, concede all'agente la possibilità di entrare nella gang. Ottenuta la fiducia dei criminali, Tanner inizia a svolgere alcuni compiti per la banda, animati da inseguimenti a velocità folli e sanguinose sparatorie. In primo luogo l'uccisione di Gator, reo di aver fatto una soffiata alla polizia su un incontro tra i South Beach. Ucciso Gator, la gang si trasferisce a Nizza, dove Tanner incontra in segreto gli agenti dell'Interpol Didier Dubois e il collega Vauban. Per una leggerezza di Dubois, che viene catturato dai South Beach, Tanner e Vauban si vedono costretti a liberarlo, ma la copertura di Tanner è ormai in procinto di cadere. Caduto in una trappola, Tanner si ritrova davanti ad un criminale [che aveva avuto minore importanza in Driver 2]: Jericho. Il criminale, che aveva avuto uno screzio con Tanner durante l'inseguimento di Pink Lenny a Rio, era stato l'assassino del suo capo, Solomon Caine, e aveva giurato vendetta contro l'agente di Miami. Jericho uccide Dubois senza pietà ma non riesce a liberarsi di Tanner, che scappa dal porto e raggiunge Vauban.

Saputo del trasferimento di Jericho e dei South Beach ad Istanbul, Tanner chiama il suo amico e collega Tobias Jones. I due scoprono il contatto tra Jericho e il Bagman, terribile personaggio che imbustava le sue vittime in decine di sacchi neri. Non soddisfatto del compenso ricevuto, Jericho uccide Bagman e scappa con i soldi. Tanner però riesce a ferirlo sparandogli. Avvicinatosi a lui, carica la pistola per dargli il colpo di grazia, ma si ferma un attimo prima di sparare e lo lascia per terra. Non si accorge però che Jericho ha ancora poche forze, e mentre pronuncia la parola "Mistake" ovvero "Errore", preme il grilletto e colpisce Tanner alle spalle. Ricoverati d'urgenza al pronto soccorso sia Tanner sia Jericho, al primo viene sottoposto un elettroshock. Il gioco si conclude, così, con un'ipotesi incerta sulla sopravvivenza di Tanner.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

John Tanner[modifica | modifica wikitesto]

"Se fossi qui per ucciderti, saresti morto"

Tanner è il protagonista del gioco, agente della FBI, si troverà faccia a faccia con un fantasma del passato, Jericho, con cui aveva avuto uno screzio a Rio de Janeiro.

Tobias Jones[modifica | modifica wikitesto]

"Quante volte sparerai ancora a qualcuno?"

Compagno di Tanner, è un agente segreto del dipartimento di polizia di Chicago. Sarà fondamentale ad Istanbul per arrivare a Jericho. È un tipo riservato, ma non per questo meno in gamba.

Charles Jericho[modifica | modifica wikitesto]

"Ti ricordi di me? Tu sei uno sbirro e io sono l'uomo che ha giurato di trovarti"

Personaggio secondario in Driver 2, viene ricordato per la scena finale, in cui Tanner lo abbandona dopo aver colpito l'elicottero di Pink Lenny. Tornerà per trovare Tanner, e lo farà a Nizza, smascherando la sua copertura.

Calita[modifica | modifica wikitesto]

"Se non sarai all'altezza, te ne pentirai molto presto"

Calita è il capo dei South Beach, nota banda di ladri d'auto di Miami. Famosa per la sua crudeltà, fece esplodere un intero edificio con dentro dei suoi uomini, dopo avergli detto che avevano 40 secondi per scappare. Verrà braccata da Tanner ad Istanbul, e sarà anch'ella fondamentale per raggiungere Jericho.

Henry Vouban[modifica | modifica wikitesto]

" Portiamo fuori Dubois e tu abbandoni questo caso,A FER-CLASSES!"

Vouban è un membro dell'Interpol e conoscerà Tanner a Nizza. Credendo che fosse lui il colpevole della morte del collega Dubois, gli ordina di lasciare il caso, ma poi i due torneranno a lavorare insieme.

Didier Dubois[modifica | modifica wikitesto]

"Non sapevi che la pistola era scarica vero?"

È il protetto di Vouban, la media delle persone a cui spara è in salita. Ma non potrà più aumentarla, dopo la visita alla rimessa delle barche.

Lomaz[modifica | modifica wikitesto]

"Adesso, dovremo occuparci di Gator...hai mai sentito parlare di lui?"

Esperto in armi, è uno dei membri principali dei South Beach e Tanner lavorerà per lui. Verrà scoperto il suo nascondiglio grazie ad un trafficante d'armi e quindi arrestato. È stato l'unico a uscire dall'Hotel in cui Calita aveva piazzato la bomba per liberarsi dei suoi uomini.

Bagman[modifica | modifica wikitesto]

"Le auto sono arrivate ieri; i miei uomini si congratulano!"

Trafficante d'auto per i russi, mette sempre le sue vittime in grossi sacchi neri. Verrà ucciso da Jericho poiché, per la consegna delle auto, aveva consegnato solo la metà dei soldi.

Gator[modifica | modifica wikitesto]

" Che significa "lascia perdere le auto"?!

Boss di Dodge Island, lavorava con Calita, ma per uno sgarro ha perso il suo Yacht. Per vendicarsi, commissionò ai suoi uomini l'uccisione dell'autista dei South Beach, Tanner. Ma una volta scoperto tutto, dopo un inseguimento, viene ucciso da Tanner stesso.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • In una missione (presente peraltro solo sulla versione PC) bisogna uccidere un certo Tico, capobanda che ha tentato di fare fuori Tanner. Tico è una vecchia conoscenza, poiché seguendo un determinato giro di missioni a Miami, nel primo capitolo di Driver, bisogna dare un passaggio a un certo Tico.
  • In una delle prime missioni di Driv3r, bisogna distruggere un certo bar chiamato "Red River Bar": questo locale altro non è che il locale da dove si delinea la vicenda di Driver 2, ossia il posto nel quale viene compiuto il primo omicidio.
  • In Driv3r è presente il boss Salomon Caine, già incontrato in Driver 2: Back on the Streets. Il boss viene però ucciso dal suo uomo di fiducia, Jericho.
  • Nella modalità di esplorazione libera delle città, è possibile incontrare dei personaggi che sparano a vista Tanner, in totale sono 10 e sono disseminati per la città. Indossano una camicia hawaiana con dei braccioli gonfiabili e si chiamano Timmy Vermicelli; una chiara allusione a Tommy Vercetti, protagonista di Grand Theft Auto: Vice City, il quale non sa nuotare e che quindi cadendo in acqua muore. Uccidendoli tutti si sblocca l'armeria della città

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Jonathan Bates - C'mon and Try - 3:30
  2. Alex Greenwald - Big Brat - 3:20
  3. Iggy Pop / James Williamson - Gimme Danger - 3:38
  4. Sune Rose Wagner - Bowels of the Beast - 3:20
  5. Slo-Mo - Boy from the City - 4:24
  6. Syntax - Destiny - 6:15
  7. David Okuniev - Ripe for the Devil - 5:22
  8. Teddybears STHLM - Move Over - 4:00
  9. Narco - The 2nd Evolution/Stand Off - 4:43
  10. Narco - Evil Brother - 2:44
  11. Los Halos - Black Thread - 3:10
  12. Stateless - Exit - 3:48
  13. Tony Fate - Zero PM - 3:42
  14. Hope of the States - Static in the Cities - 11.01

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi