Draganziolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Draganzolo
StatoItalia Italia
RegioniVeneto Veneto
Lunghezza19,11 km[1]
Altitudine sorgente30 m s.l.m.
NasceResana
45°37′26.67″N 11°57′47.2″E / 45.624076°N 11.963111°E45.624076; 11.963111
SfociaMarzenego
45°32′38.45″N 12°06′30.26″E / 45.544015°N 12.108406°E45.544015; 12.108406

Il rio Draganziolo o Draganzolo è un fiume di risorgiva che nasce in provincia di Treviso tra gli abitati di Resana e Piombino Dese.

Attraversa Piombino Dese, Trebaseleghe e le frazioni Cappelletta e Moniego di Noale, quindi si immette nel Marzenego poco prima di Robegano di Salzano.

Con l'approvazione della nuova Carta Ittica della provincia di Venezia, gran parte del fiume Draganziolo è stata protetta con un particolare regime di pesca che prevede tratti "No-Kill" per la salvaguardia del Luccio e tratti "No-Kill" integrale per tutte le specie autoctone presenti ed immesse dalla Provincia nel fiume.

Un tratto del fiume in Comune di Noale lambisce un'area umida, le cave della ex fornace Cavasin, protetta dal WWF con la recente istituzione di un'oasi naturalistica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco corsi d'acqua della rete idrografica regionale (PDF), su Piano straordinario triennale interventi di difesa idrogeologica, Regione Veneto. URL consultato il 15 dicembre 2014.
Veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto