Dragan Bender

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dragan Bender
Dragan Bender (2).JPG
Bender con il Maccabi Tel Aviv nel settembre 2015.
Nazionalità Croazia Croazia
Altezza 216 cm
Peso 102 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande
Squadra Milwaukee Bucks
Wisconsin Herd
Carriera
Giovanili
Spalato
Squadre di club
2013Spalato2 (2)
2013-2014Kaštela
2014-2016Maccabi Tel Aviv26 (141)
2014-2015Ironi Ramat Gan26 (262)
2016-2019Phoenix Suns171 (907)
2019-Milwaukee Bucks1 (0)
2019-Wisconsin Herd
Nazionale
2012-2013Croazia Croazia U-16
2014Croazia Croazia U-18
2015Croazia Croazia U-19
2017-Croazia Croazia
Palmarès
Transparent.png Campionati mondiali Under-19
Argento Grecia 2015
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 ottobre 2019

Dragan Bender (Čapljina, 17 novembre 1997) è un cestista croato, giocatore nella NBA con i Milwaukee Bucks.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Čapljina in Bosnia-Erzegovina e cresciuto in Croazia,[1] mentre cestisticamente si è formato nell'accademia dell'ex cestista (oltre che connazionale) Nikola Vujčić, in cui ha iniziato a giocare a 12 anni.[1][2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Di ruolo ala grande, è stato paragonato a Kristaps Porziņģis (che come lui è stato una quarta scelta al Draft)[2][3][4][5] ed è un buon realizzatore e passatore oltre a essere dotato di buon controllo palla.[3][4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizi in patria[modifica | modifica wikitesto]

Ha esordito tra i professionisti all'età di 15 anni e mezzo con il KK Spalato nel 2013.[1][2] Ha militato anche nel Kaštela.

Israele[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 firmò un contratto di sette anni con gli israeliani del Maccabi Tel Aviv, squadra della Ligat ha'Al e dell'Euroleague.[6] Vi rimase fino al 2016, anno in cui vinse la Coppa d'Israele e in cui si trasferì in NBA.

NBA (2016-)[modifica | modifica wikitesto]

Phoenix Suns (2016-2019)[modifica | modifica wikitesto]

Si rese eleggibile per il Draft NBA 2016, che si svolse al Barclays Center di Brooklyn il 23 giugno, durante il quale venne scelto come la quarta scelta assoluta dai Phoenix Suns.[7] Bender debuttò con i Suns in NBA nella prima gara della stagione persa contro i Sacramento Kings per 113-94 il 27 ottobre 2016; in questa gara Bender giocò 12 minuti subentrando dalla panchina, segnando 10 punti con due tiri da 3 punti e due tiri da 2 punti, tenendo una media di 4-5 dal campo e riuscendo anche a raccogliere anche 2 rimbalzi.[8] In quella gara i Suns diventarono la prima squadra nella storia dell'NBA ad avere in campo 3 giocatori che avessero meno di 20 anni: insieme a Bender (che all'epoca aveva 18 anni in quanto 19 li avrebbe compiuti quasi un mese dopo) erano in campo con la canotta dei Phoenix Suns anche Marquiss Chriss (19 anni, compiuti in luglio) e Devin Booker (19 anni all'epoca, ha compiuto 20 anni 4 giorni dopo) che non avevano 20 anni.[9]

Insieme al compagno di squadra Devin Booker e Giannīs Antetokounmpo dei Milwaukee Bucks diventò il terzo diciottenne dal 2006 in poi ad aver segnato 10 o più punti in NBA.[10] Segnò 10 punti anche nella sfida persa 124-121 in casa dei Portland Trail Blazers.[11] Il 27 dicembre 2016 nella gara esterna persa dai Phoenix Suns contro gli Houston Rockets per 131-115 Bender segnò 11 punti e raccolse 13 rimbalzi, realizzando così la sua prima doppia doppia in NBA.[12][13] Il 9 febbraio 2017 subì un infortunio alla caviglia sinistra che lo costrinse a stare fuori fino ad aprile.[14] Rientrò il 2 aprile, dopo 2 mesi, nella gara interna contro gli Houston Rockets[15] che i Suns persero per 123-116 in casa.[16]

L'anno successivo realizzò 15 punti nella sconfitta per 100-93 contro i Los Angeles Lakers il 13 novembre 2017.[17] Fu nuovamente protagonista il 17 dicembre 2017 nella sorprendente vittoria per 108-106 contro i Minnesota Timberwolves con 17 punti,[18] mentre l'8 gennaio 2018 segnò 20 punti in un altro inaspettato successo dei Suns contro gli Oklahoma City Thunder (114-100) dove lui mise a referto 6 triple (record personale).[19] L'11 febbraio 2018 realizzò il suo record di punti segnandone 23 nella sconfitta per 123-113 contro i Denver Nuggets.[20]

Milwaukee Bucks (2019-)[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante un interessamento del CSKA Mosca nei suoi confronti, lui declinò l'offerta rimanendo in NBA accasandosi ai Milwaukee Bucks.[21][22][23]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver rappresentato le nazionali giovanili, nel 2017 esordì con la Nazionale maggiore croata, con cui disputò anche l'Europeo giocatosi lo stesso anno in cui giocò tutte e 6 le partite della squadra,[24] che uscì agli ottavi con una sonora sconfitta contro la Russia (nonostante una grande prestazione di Bojan Bogdanović che segnò 28 punti)[25] a Istanbul per 101-78.[26][27]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2016-17 Phoenix Suns 43 0 13,3 35,4 27,7 36,4 2,4 0,5 0,2 0,5 3,4
2017-18 Phoenix Suns 82 37 25,2 38,6 36,6 76,5 4,4 1,6 0,3 0,6 6,5
2018-19 Phoenix Suns 46 27 18,0 44,7 21,8 59,3 4,0 1,2 0,4 0,5 5,0
Carriera 171 64 20,3 39,4 32,1 64,7 3,8 1,2 0,3 0,6 5,3

Massimi in carriera[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Maccabi Tel Aviv: 2016
Maccabi Tel Aviv: 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Redazione BasketUniverso, Prospetti NBA: Dragan Bender, su BasketUniverso, 6 giugno 2016. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  2. ^ a b c (EN) Sam Borden, Dragan Bender, a Top N.B.A. Draft Prospect, Talks About Kristaps Porzingis, Croatia and Sitcoms, in The New York Times, 16 giugno 2016. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  3. ^ a b (EN) Kristaps Porzingis comparisons never were fair to Suns forward Dragan Bender, su azcentral. URL consultato il 18 luglio 2019.
  4. ^ a b (EN) David Pick, Meet 17-Year-Old European Dragan Bender, Who Could Be 2016's Kristaps Porzingis, su Bleacher Report. URL consultato il 18 luglio 2019.
  5. ^ (EN) David Pick, International Hoops Notebook: Dragan Bender Is Not Kristaps Porzingis, su Bleacher Report. URL consultato il 18 luglio 2019.
  6. ^ Ricky O'Donnell, The future of basketball looks a lot like Croatia's Dragan Bender, su SB Nation. URL consultato il 13 marzo 2016.
  7. ^ NBA Draft, Ben Simmons prima scelta assoluta di Philadelphia, Gazzetta dello Sport, 24 giugno 2016. URL consultato il 24 giugno 2016.
  8. ^ Kings vs. Suns - Box Score - October 26, 2016 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  9. ^ Dave King, It's here! Suns, Kings, 7pm - for REAL, su Bright Side Of The Sun, 26 ottobre 2016. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  10. ^ Phoenix Suns Stats on Twitter, in Twitter. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  11. ^ Suns vs. Trail Blazers - Box Score - November 8, 2016 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  12. ^ Suns vs. Rockets - Game Recap - December 26, 2016 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  13. ^ NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  14. ^ Dragan Bender Undergoes Successful Surgery | Phoenix Suns, in Phoenix Suns. URL consultato il 15 aprile 2017.
  15. ^ Game Thread: Bender RETURNS as Suns host Rockets, su Bright Side Of The Sun, 2 aprile 2017. URL consultato il 15 aprile 2017.
  16. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 15 aprile 2017.
  17. ^ (EN) Lakers vs. Suns - Game Recap - November 13, 2017 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 18 luglio 2019.
  18. ^ (EN) Canaan helps Suns rally to beat T-Wolves 108-106, su USA TODAY. URL consultato il 18 luglio 2019.
  19. ^ (EN) Bender Posts Multiple Career-Highs in Suns Win Over Thunder, su Phoenix Suns. URL consultato il 18 luglio 2019.
  20. ^ (EN) Nuggets vs. Suns - Game Recap - February 10, 2018 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 18 luglio 2019.
  21. ^ (EN) Adrian Wojnarowski, Dragan Bender has agreed to a two-year deal with the Milwaukee Bucks, su @wojespn, 25 luglio 2019. URL consultato il 25 luglio 2019.
  22. ^ (ES) Dragan Bender 'planta' al CSKA y se queda en la NBA tras firmar con los Bucks, su Marca.com, 25 luglio 2019. URL consultato il 25 luglio 2019.
  23. ^ Report: Former Suns F Dragan Bender agrees to deal with Bucks, su Arizona Sports, 25 luglio 2019. URL consultato il 25 luglio 2019.
  24. ^ (EN) Dragan BENDER at the FIBA EuroBasket 2017 - FIBA.basketball, su FIBA.basketball. URL consultato il 30 novembre 2017.
  25. ^ Zarychta Highlights, Bojan Bogdanovic 28 pts 3 threes 4 rebs vs Russia #EuroBasket2017, 10 settembre 2017. URL consultato il 30 novembre 2017.
  26. ^ (EN) Croatia v Russia - 10 Sep - FIBA.basketball, su FIBA.basketball. URL consultato il 30 novembre 2017.
  27. ^ Basket, Europei 2017: prova di forza della Russia, Croazia schiantata! La Spagna si sbarazza della Turchia, la Lettonia impressiona. La Serbia passa e trova l’Italia, in OA Sport. URL consultato il 2 maggio 2019.
  28. ^ Dragan Bender Career Bests and Rankings, Phoenix Suns, News, Rumors, NBA Stats, International Stats, Events Stats, Game Logs, Awards - RealGM, su basketball.realgm.com. URL consultato il 25 luglio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]