Down in the Cellar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Down in the Cellar
Artista Al Stewart
Tipo album Studio
Pubblicazione 2000
Durata 47 min : 44 s
Dischi 1
Tracce 13
Genere Pop
Folk
Etichetta EMI
Produttore Laurence Juber
Registrazione Capitol Studio B, Hollywood (California) / The Sign Of The Scorpion, Studio City (California)
Al Stewart - cronologia
Album precedente
(1995)
Album successivo
(2005)

Disco[modifica | modifica wikitesto]

Down in the Cellar è stato inizialmente pubblicato da Miramar Records ma poi, dopo problemi con questa etichetta, il disco è passato ad EMI.

Fin dal titolo – e dalla copertina – il disco ruota attorno ad una delle grandi passioni di Stewart: il vino.

Down in the Cellars è una delicata ballata acustica.

SoHo è un brano folk di un vecchio amico di Stewart: il chitarrista Bert Jansch.

Toutes les Etoiles è una divertente canzone che omaggia la Francia

The Shiraz Shuffle è una canzone dalle atmosfere jazz (Shiraz è un pregiato vino rosso).

Laurence Juber è produttore e arrangiatore.

Esiste una successiva edizione con 2 bonus tracks: Dark Side, Belsize Blues

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le canzoni scritte da Al Stewart salvo dove diversamente indicato.

  1. Waiting for Margaux – 4:34
  2. Tasting History (Al Stewart & Laurence Juber) – 4:03
  3. Down in the Cellars – 3:07
  4. Turning It Into Water – 4:34
  5. SoHo (Bert Jansch) – 3:58
  6. The Night That the Band Got the Wine – 6:07
  7. Millie Brown – 2:38
  8. Under a Wine-Stained Moon – 3:32
  9. Franklin’s Table – 4:22
  10. House of Clocks – 2:58
  11. Sergio – 3:19
  12. Toutes les Etoiles – 2 :10
  13. The Shiraz Shuffle (Al Stewart & Laurence Juber) – 1 :55

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Al Stewart - voce, chitarra acustica
  • Laurence Juber – chitarra acustica
  • Jim Cox - pianoforte, organo Hammond
  • Domenic Genova – basso e contrabbasso elettrico
  • Michael Jochum - batteria, percussioni
  • David Jackson – fisarmonica in 11
  • Peter White – fisarmonica in 12
  • Bruce Dukov - violino
  • Rachel Purkin – violino
  • Simon Boswell – viola
  • David Low - violoncello