Dov'è finita Carmen Sandiego?

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dov'è finita Carmen Sandiego?
serie TV d'animazione
Dov'èCarmenSandiego.jpg
Titolo orig.Where on Earth is Carmen Sandiego?
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutorePhil Harnage
StudioDiC Entertainment
ReteFox
1ª TV5 febbraio 1994 – 2 gennaio 1999
Episodi40 (completa) 4 stagioni
Durata ep.30 min
Rete it.Rai 2
1ª TV it.anni novanta
Episodi it.40 (completa)
Durata ep. it.22 min
Seguito daCarmen Sandiego

«Al prossimo crimine!»

(Carmen Sandiego alla fine di ogni episodio congedandosi dal giocatore)

Dov'è finita Carmen Sandiego? (Where on Earth is Carmen Sandiego?) è un cartone animato basato sulla serie di videogiochi educativi con protagonista Carmen Sandiego.

In Italia, la serie è stata trasmessa per la prima volta su Rai 2 nella prima metà degli anni novanta e venne replicata successivamente su DeA Kids.

Nel 2017 Netflix annuncia un reboot della serie con Gina Rodriguez e Finn Wolfhard come doppiatori principali in lingua originale.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Una cosplayer di Carmen Sandiego al San Diego Comic-Con del 2012

Carmen Sandiego[modifica | modifica wikitesto]

Carmen Sandiego è una ladra internazionale ed è a capo di un'organizzazione criminale, chiamata V.I.L.E., ma nonostante tale nome, Carmen rispetta un forte codice della morale. È rappresentata come una donna ispanica dai lunghi capelli scuri, che indossa guanti neri, ed è sempre vestita con un trench rosso e con un borsalino (fedora) in testa. Carmen rimane orfana quando era ancora molto piccola e viene mandata a vivere in un collegio, il Golden Gate Girls' School, a San Francisco, dove rimane finché il Capo decide di darle un posto dove vivere e un lavoro presso l'agenzia investigativa ACME. Già all'età di 17 anni aveva risolto un numero considerevole di casi, grazie anche all'aiuto del suo partner giapponese Suhara. Misteriosamente sparisce e, lasciata la ACME, si dedica al crimine. È una donna abile e scaltra e ama lasciare indizi riguardo al prossimo furto, creando un'intricata sfida, giocando al gatto e al topo con i suoi inseguitori.

Zack[modifica | modifica wikitesto]

Zack è un ragazzo di quattordici anni, con capelli biondi e occhi azzurri. È il fratello minore di Ivy, ma, nonostante la giovane età, è veramente un piccolo genio dalle mille risorse. Ad esempio, sa parlare diverse lingue e ha un'ottima memoria fotografica. Prende i casi meno seriamente della sorella, che risulta perciò essere più facilmente frustrata.

Ivy[modifica | modifica wikitesto]

Ivy è una ragazza diciottenne, dai capelli rossi e corti e con occhi azzurri. È la sorella maggiore di Zack, che la chiama spesso sorellina in modo ironico, cosa che le dà alquanto fastidio. È esperta nelle arti marziali ed è anche un ottimo pilota, ma, a differenza del fratellino, non sa parlare lingue straniere.

Il Capo[modifica | modifica wikitesto]

Il Capo (in inglese The Chief, nome che va interpretato come l'acronimo di Computerized Holographic Imaging Educational Facilitator) è appunto il capo dell'agenzia investigativa ACME e assiste i due fratelli protagonisti, aggiornandoli su nuovi indizi e aiutandoli a risolverli. È rappresentato con una testa, che appare come un'immagine olografica. È amico di Carmen, ma decide di non seguirla nella sua nuova vita, nutrendo comunque un certo affetto per la donna, nonostante la sua scelta.

Musica[modifica | modifica wikitesto]

La musica della sigla di apertura del cartone richiama al Coro dei Giannizzeri intitolato Singt dem großen Bassa Lieder presente nella quinta scena del primo atto de Il ratto dal serraglio di Wolfgang Amadeus Mozart.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Carmen Sandiego Rita Moreno Serena Verdirosi
Zack Scott Menville Simone Crisari
Ivy Jennifer Hale Georgia Lepore
Capo Rodger Bumpass Vittorio De Angelis

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 1[modifica | modifica wikitesto]

  1. Un artistico collage
  2. Voci dallo spazio
  3. La febbre da dinosauro
  4. Sogni lunari
  5. I cuccioli bianchi
  6. Quei bei vecchi brutti tempi
  7. Le regole del gioco
  8. Viaggio tra i libri
  9. A caccia di talenti
  10. Il teatro che passione
  11. Ognuno per sé
  12. Un appuntamento con Carmen (prima parte)
  13. Un appuntamento con Carmen (seconda parte)

Stagione 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. La bandiera pirata
  2. Caccia al tesoro
  3. Ghiaccio bollente
  4. Tutti per uno
  5. Quando piove
  6. Il vecchio compagno
  7. Il grande investigatore (prima parte)
  8. Il grande investigatore (seconda parte)

Stagione 3[modifica | modifica wikitesto]

  1. La tigre
  2. I rimanenti in campo
  3. Maledizioni, sparite di nuovo!
  4. Gli uccelli di ogni piuma
  5. Gli spiriti dello Sciamano
  6. Seguite le mie orme
  7. Fuga dal Labirinto (prima parte) - Viaggiatore del Tempo
  8. Fuga dal Labirinto (seconda parte) - Donna dell'anno, 2101
  9. Fuga dal Labirinto (terza parte) - Ultima fermata: Roma
  10. Come ai vecchi tempi

Stagione 4[modifica | modifica wikitesto]

  1. Il giorno della sentenza di Carmen Sandiego
  2. Dolcetto o scherzetto?
  3. La retribuzione (prima parte) - L'irriducibile Carmen Sandiego
  4. La retribuzione (seconda parte) - In memoria di Carmen Sandiego
  5. La retribuzione (terza parte) - La vendetta di Maelstrom
  6. Ogni cosa è un viaggio nel tempo
  7. La versione Cupida di Carmen Sandiego
  8. Come saper andare di nuovo sempre a casa (prima parte)
  9. Come saper andare di nuovo sempre a casa (seconda parte)

Reboot del 2019[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Carmen Sandiego.

Il 14 aprile 2017, il sito di informazioni di Hollywood, The Tracking Board, ha riferito di aver appreso esclusivamente di una serie animata su Carmen Sandiego per Netflix e che Gina Rodriguez era la voce del personaggio titolare.[1] Il sito ha riportato anche che la serie animata di 20 episodi mirerebbe a essere "educativa quanto divertente", in linea con lo stile del franchise.[1]

Successivamente è stato confermato che la serie si chiamerà Carmen Sandiego. Il giorno dopo Gina Rodriguez conferma la storia tramite un post pubblicato su Twitter in risposta a una storia di Hypable. Carmen Sandiego era destinato ad attrarre un pubblico più vasto (dai 6 agli 11 anni), oltre ai genitori di quei bambini e fan della serie originale. Dal 18 aprile dello stesso anno la notizia cominciò a essere pubblicata da svariati siti di notizie, dove fu confermato che Netflix aveva riavviato il franchise ordinando venti episodi di 22 minuti, che avrebbero esordito nel 2019 con Gina Rodriguez nel ruolo della protagonista. La nuova serie è stata descritta come "avventurosa avventura e intrigo", offrendo allo stesso tempo "uno sguardo intimo sul passato di Carmen" e ciò che ha ispirato le sue scelte professionali.

La serie è prodotta da Houghton Mifflin Harcourt, che possiede i diritti sul franchising dopo che il suo predecessore aziendale Riverdeep acquistò la proprietà nel 2002. Finn Wolfhard è stato ingaggiato per prestare la sua voce al personaggio giocatore, che viene descritto come complice e amico principale di Carmen.

Nel marzo 2018, Netflix ha anche ordinato un film live-action di Carmen Sandiego, ancora una volta con Rodriguez come personaggio titolare.[2]

Produzioni correlate e derivate[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni '90, prima della serie animata, venne trasmesso il gioco a quiz Where in the World is Carmen Sandiego?, nella versione italiana Che fine ha fatto Carmen Sandiego?. Andò in onda la domenica mattina su Rai 2 prima e su Rai 1 successivamente, condotto da Mauro Serio e Giorgia Trasselli.

Infatti, il cartone animato, come già menzionato, è la trasposizione animata del franchise dei videogiochi interattivi ed educativi di Carmen Sandiego, che venne incominciata nel 1985 negli Stati Uniti ed è attiva ancora oggi su varie piattaforme. Il videogioco iniziale ebbe difatti un vasto successo in pochissimo tempo, non solo per l'originalità del gioco al computer, che metteva in competizione i giocatori nel cercare indizi per capire dove si sarebbe svolto il prossimo crimine o dove Carmen sarebbe apparsa successivamente nel mondo per compierlo, ma anche appunto per le sue finalità educative, in quanto forniva importanti informazioni come località, informazioni sociali e storiche sulle città e le nazioni che i giocatori, nei panni degli agenti dell'ACME, si presentavano per investigare. Questo fattore fu determinante per la diffusione del franchise, in quanto nel periodo la National Geographic aveva redatto un rapporto rilevando che un quarto degli americani avevano gravi lacune geografiche (non sapendo addirittura dire dove si trovasse l'Oceano Pacifico o identificare l'allora esistente Unione Sovietica sul mappamondo), ciò portò i professori americani di diversi istituzioni educative americane a richiedere copie del gioco in questione, resosi conto delle grandi potenzialità del gioco di educare gli alunni e la società americana su diversi temi di cultura generale, in particolare sulla geografia e la cultura dei popoli stranieri, cosa che naturalmente portò il franchise a diventare negli Stati Uniti un cult degli anni '80 e '90.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) GINA RODRIGUEZ TO VOICE “CARMEN SANDIEGO” FOR NETFLIX AS TWO MOVIE STUDIOS BATTLE FOR HER NEXT SLOT (EXCLUSIVE), su tracking-board.com. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  2. ^ Ecco chi sarà Carmen Sandiego nel film di Netflix, su vanityfair.it. URL consultato il 24 gennaio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]