Dorotea di Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dorotea di Lorena
Dorothea of Lorraine, Duchess of Brunswick.jpeg
Duchesse di Brunswick-Lüneburg
In carica 1576 –
1584
Predecessore Sidonia di Sassonia
Successore Edvige di Brandeburgo
Nascita Château de Deneuvre, Deneuvre, 24 maggio 1545
Morte Nancy, 2 giugno 1621
Sepoltura Nancy
Luogo di sepoltura Eglise des Cordeliers
Casa reale Casato di Lorena
Padre Francesco I, duca di Lorena
Madre Cristina di Danimarca
Consorte Eric I di Brunswick-Lüneburg
Marc de Rye, marchese de Varambon

Dorotea di Lorena (Deneuvre, 24 maggio 1545Nancy, 2 giugno 1621) era per nascita un membro del Casato di Lorena.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era l'ultimogenita di Francesco I di Lorena, e di sua moglie, Cristina di Danimarca. I suoi nonni paterni erano Antonio di Lorena e Renata di Borbone-Montpensier e i suoi nonni materni erano Cristiano II di Danimarca e Isabella d'Asburgo.

Dorotea è stato chiamata in onore della zia materna. Nacque storpia o zoppa, causa che venne attribuito allo stress della madre durante la gravidanza (suo padre è morto un mese dopo la sua nascita, il 12 giugno 1545).

Dorotea è stata descritta come una persona di un certo fascino. Aiutò il fratello a progettare i giardini terrazzati, ornati da fontane e aranceti, nel recinto del palazzo ducale. Partecipò al matrimonio tra il re di Francia e Luisa di Lorena-Vaudémont a Reims nel 1573.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 novembre 1575, a Nancy, sposò Eric I di Brunswick-Lüneburg, un vecchio amico di famiglia e rimasto vedovo da uno sfortunato matrimonio con una principessa di Sassonia. Nel 1578, seguì il marito nella sua spedizione di guerra per sostenere Don Giovanni d'Austria a Namur. Lo stesso anno, Eric è stato impiegato da Filippo II di Spagna nel suo tentativo di conquistare il Portogallo. Dorotea visse alla corte spagnola, ed è diventata un'intima amica del re.

Nel 1582, Dorotea convinse Granvelle a raccomandare Eric alla carica di viceré di Napoli. Tuttavia, morì nel 1584. La coppia non ebbe figli. Dopo la morte di Eric, Dorotea andò dalla madre a Tortona. Nel 1589, ha incontrato la nipote Cristina di Lorena a Lione e la scortò al suo matrimonio con il Granduca di Toscana a Marsiglia.

Secondo Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1597 sposò un nobile francese, Marc de Rye de la Palud, marchese de Varambon, conte de la Roche e de Villersexel, che morì un anno dopo, nel dicembre del 1598. Nel 1608 tornò in Lorena a curare suo fratello sul letto di morte.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Rimase in Lorena per il resto della sua vita, morendo a 76 anni il 2 giugno 1621. Fu sepolta nella Eglise des Cordeliers a Nancy[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LOTHRINGEN in: royaltyguide.nl [retrieved 14 November 2015].

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Julia Cartwright: Christina of Denmark. Duchess of Milan and Lorraine. 1522-1590, New York, 1913

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]