Donna forzuta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Illustrazione di una strongwoman

Una donna forzuta (nota anche come strongwoman[1]) è una donna che compie prodezze di forza in uno spettacolo o una donna che gareggia nelle prove di forza nel mondo dell'atletica. Tradizionalmente le donne forzute hanno avuto un fascino speciale, poiché le donne coinvolte in dimostrazioni di forza erano ritenute dai più eccezioni.[2][3]

Donne forzute tradizionali[modifica | modifica wikitesto]

Tradizionalmente le donne forzute erano presenti come artiste dei circhi, nei vaudeville, nelle sale da musica o in altri luoghi ricreativi e si impegnavano in prodezze come sollevamento del bilanciere e la giocoleria umana.[4][5]

Alcune famose donne forzute tradizionali includono:

Tempi moderni[modifica | modifica wikitesto]

Charmion (1875 - 1949), vaudeville strongwoman e trapezista

Negli ultimi anni il termine strongwoman è arrivato a riferirsi alle donne che competono in eventi come le gare annuali della World's Strongest Woman (WSW), sponsorizzato dalla International Federation of Strength Athletes (IFSA), e trasmesse a livello nazionale su ESPN.[12][13][14] Le Strongwomen gareggiano nello sport di Strongman, diventato popolare tra le atlete di forza nei primi anni del XXI secolo, con diverse competizioni statali e sponsorizzazioni a livello nazionale che danno alle atlete l'opportunità di competere come professioniste. Nel marzo 2017 l'annuale Arnold Classic ha ospitato la sua prima competizione professionale per donne forzute. In questi concorsi, le partecipanti competono negli stessi tipi di eventi che possono essere trovati in una competizione Strongman.[15]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Le donne che gareggiano come Strongwoman (donne forti) devono essere esperte negli stili e nelle tecniche del sollevamento pesi, nel sollevamento pesi olimpico e nelle tecniche sviluppate per gli eventi che compongono una competizione Strongman. Oltre a sviluppare la tecnica corretta come base fondamentale, le atlete devono anche sviluppare la resistenza fisica attraverso un allenamento cardiovascolare. Essere in grado di adattarsi agli attrezzi è importante in quanto la tecnica utilizzata è impegnativa e non è facilmente disponibile nelle palestre comuni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sky Sport, Arnold Pro, Donna Moore è la più forte del mondo, in sky. URL consultato il 20 luglio 2018.
  2. ^ Federico Fellini, su books.google.it.
  3. ^ Nuovo dizionario della lingua italiana: 1.2, su books.google.it.
  4. ^ Women of the American Circus, 1880–1940, su books.google.it.
  5. ^ Madison Cruz Mysteries, Books 1-3, su books.google.it.
  6. ^ The Mystery of Minerva - Stark Center (PDF), su starkcenter.org.
  7. ^ (EN) MINERVA & CHARMION - Strongwomen, in Circus Freaks and Human Oddites, 25 giugno 2007. URL consultato il 20 luglio 2018.
  8. ^ (EN) BBC, BBC - Radio 4 - Home Truths, su www.bbc.co.uk. URL consultato il 20 luglio 2018.
  9. ^ (EN) SANDWINA - The Strong Woman of Steel, in Circus Freaks and Human Oddites, 7 ottobre 2008. URL consultato il 20 luglio 2018.
  10. ^ (EN) Joan Rhodes, 2 giugno 2010. URL consultato il 20 luglio 2018.
  11. ^ (EN) Beth Phoenix, in WWE. URL consultato il 20 luglio 2018.
  12. ^ (EN) World’s strongest woman claims another title, su The Northern Echo. URL consultato il 20 luglio 2018.
  13. ^ Artomi - Tomi Ojanen, World Heavy Events Association - Association, su www.worldheavyeventsassociation.com. URL consultato il 20 luglio 2018.
  14. ^ Bodies We Want 2016. URL consultato il 20 luglio 2018.
  15. ^ Arnold Pro Strongwoman, su www.arnoldsportsfestival.com. URL consultato il 20 luglio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]