Donato Negro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Donato Negro
arcivescovo della Chiesa cattolica
Coat of arms of Donato Negro.svg
Credidimus charitati
 
TitoloOtranto
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
 
Nato3 gennaio 1948 (74 anni) a San Cesario di Lecce
Ordinato presbitero15 luglio 1972 dal vescovo Francesco Minerva (poi arcivescovo)
Nominato vescovo22 dicembre 1993 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo10 febbraio 1994 dall'arcivescovo Cosmo Francesco Ruppi
Elevato arcivescovo29 aprile 2000 da papa Giovanni Paolo II
 

Donato Negro (San Cesario di Lecce, 3 gennaio 1948) è un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 luglio 1972 è ordinato sacerdote dal vescovo Francesco Minerva, dopo aver frequentato il Pontificio Seminario Regionale Pugliese "Pio XI" di Molfetta e completati gli studi presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore.

Ha conseguita la laurea in pedagogia all'università di Lecce ed il dottorato in Sacra Teologia presso la Pontificia Università Lateranense.

Durante la permanenza romana ha ricoperto l'incarico di direttore spirituale, nel Pontificio Seminario Romano Minore.

Numerosi gli incarichi ricevuti nella sua diocesi di origine:

Il 22 dicembre 1993, allorché ricopriva la carica di rettore[1] e docente del Pontificio Seminario Regionale Pugliese "Pio XI" di Molfetta, è nominato, da papa Giovanni Paolo II, vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, succede ad Antonio Bello deceduto il 20 aprile precedente.

Il 10 febbraio 1994 ha ricevuto l'ordinazione episcopale, nella cattedrale di Molfetta, dall'arcivescovo di Lecce Cosmo Francesco Ruppi e da Francesco Minerva e Michele Mincuzzi, co-consacranti, entrambi arcivescovi emeriti di Lecce.

Il 29 aprile 2000 è stato trasferito all'arcidiocesi di Otranto.[2]

L'11 giugno 2018 è succeduto all'arcivescovo Francesco Cacucci alla presidenza della Conferenza episcopale pugliese.

Per gli incarichi speciali compiuti gli è stato conferito un encomio dalla comunità dei "MalatiG" di Puglia

Altri attuali incarichi[modifica | modifica wikitesto]

  • Presidente del Comitato per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica;
  • Presidente della Commissione episcopale regionale per la famiglia e la vita;
  • Presidente della Conferenza episcopale pugliese;
  • Membro della Commissione episcopale per il servizio della carità e la salute.
  • Presidente ad interim dell'Istituto pastorale pugliese[3].

Genealogia episcopale e successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pontificio seminario regionale di Molfetta: Rettori nella sede di Molfetta, su seminariomolfetta.org. URL consultato il 2 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2013).
  2. ^ RINUNCE E NOMINE, su press.vatican.va. URL consultato il 15 agosto 2021.
  3. ^ portalecce, Conferenza episcopale pugliese. Mons. Favale nuovo segretario: succede all’arcivescovo Renna, su portalecce. URL consultato il 16 gennaio 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Rettore del Pontificio Seminario Regionale Pugliese "Pio XI" Successore Emblem of the Holy See usual.svg
Agostino Superbo luglio 1991 - febbraio 1994 Giovanni Ricchiuti
Predecessore Vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi Successore BishopCoA PioM.svg
Antonio Bello 22 dicembre 1993 - 29 aprile 2000 Luigi Martella
Predecessore Arcivescovo di Otranto Successore Archbishop CoA PioM.svg
Francesco Cacucci dal 29 aprile 2000 in carica
Predecessore Presidente della Conferenza Episcopale Pugliese Successore Mitra heráldica.svg
Francesco Cacucci dall'11 giugno 2018 in carica
Controllo di autoritàVIAF (EN256452372 · BAV 495/324918