Donato Cascione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Donato Cascione

Donato Cascione (Matera, 29 agosto 1949) è uno scrittore e poeta italiano. Ha fondato il Museo-laboratorio della civiltà contadina a Matera, nel Sasso Barisano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1968 ha conseguito il diploma di geometra, qualifica con la quale lavora presso l'amministrazione comunale della sua città.
Poeta, scrittore, custode della memoria collettiva della sua terra ed "intellettuale di rottura" che in Basilicata "ha segnato la storia della letteratura con l'uso odierno della parola incantata e della parola innamorata"[1][2]; la sua poetica spazia dall'iperrealismo al surrealismo ed "è passata attraverso un genere di sperimentazione linguistica che, nella sua regione, negli anni '70 del Novecento, ha avuto pochi riscontri analoghi"[1][2].
Appassionato di Storia locale e collezionista di arredi e attrezzi di uso quotidiano, nel 1998 ha fondato il Museo Laboratorio della civiltà Contadina e degli Antichi Mestieri, nei Sassi di Matera.

Il Museo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Museo-laboratorio della civiltà contadina.

La struttura, oltre ad essere un'attrattiva per turisti provenienti da ogni parte del mondo, è un presidio culturale locale permanente, in cui si organizzano attività didattiche e laboratoriali per studenti di scuole di ogni ordine e grado.
Negli anni, Cascione ha raccolto racconti e testimonianze di anziani che hanno trascorso la loro infanzia e giovinezza nei Sassi di Matera e ne ha fatto oggetto di una pubblicazione, giunta alla III edizione, che contiene anche diversi suoi componimenti poetici: "I racconti del Museo".

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • L'ultimo pianto (1969)[3]
  • Sangue e terra magra (1971)[4]
  • Un altro giorno (1975)[5]
  • Nel segno del potere la traccia di noi deboli (1977)[6]
  • Il gioco del tempo (1978)[7]
  • Accordi in idiosincrasia (1980)[8]
  • La toppa del sogno (1993)[9]
  • Il secchio nel pozzo (2015)[10]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

  • Avviso ai naviganti (1980)[11]
  • Dalla prua scrutando il mare (1990)[12]
  • Le ossessioni del marinaio (2003)[2]
  • I racconti del museo / Tales from the museum (2005-2012)[13][14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Rino Cardone, pref. a "Le ossessioni del marinaio" di Donato Cascione
  2. ^ a b c Donato Cascione, Le ossessioni del marinaio, Matera, 2014 [1ª Ed. 2003], ISBN 1500717428.
  3. ^ Donato Cascione, L'ultimo pianto, Matera, 2014 [1ª Ed. 1969], ISBN 1500345237.
  4. ^ Donato Cascione, Sangue e terra magra, Matera, 2014 [1ª Ed. 1971], ISBN 1500398497.
  5. ^ Donato Cascione, Un altro giorno, Matera, 2014 [1ª Ed. 1975], ISBN 150048900X.
  6. ^ Donato Cascione, Nel segno del potere la traccia di noi deboli, Matera, 2014 [1ª Ed. 1977], ISBN 1500496014.
  7. ^ Donato Cascione, Il gioco del tempo, Matera, 2014 [1ª Ed. 1978], ISBN 1500501581.
  8. ^ Donato Cascione, Accordi in idiosincrasia, Matera, 2014 [1ª Ed. 1980], ISBN 1500643270.
  9. ^ Donato Cascione, La toppa del sogno, Matera, 2014 [1ª Ed. 1993], ISBN 1500692972.
  10. ^ Donato Cascione, Il secchio nel pozzo, Matera, 2015, ISBN 1515048039.
  11. ^ Donato Cascione, Avviso ai naviganti, Matera, 2014 [1ª Ed. 1980], ISBN 1500670227.
  12. ^ Donato Cascione, Dalla prua scrutando il mare, Matera, 2014 [1ª Ed. 1990], ISBN 1500680702.
  13. ^ Donato Cascione, I racconti del museo, Matera, 2014 [1ª Ed. 2005], ISBN 150075997X.
  14. ^ Donato Cascione, Tales from the museum, Matera, 2014 [1ª Ed. 2005], ISBN 1500784249.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • I. Trufelli, pref. a L'ultimo pianto, Matera, 1969.
  • S. Scardillo, pres. a Sangue e terra magra, Matera, 1971.
  • G. Caserta, pref. a Sangue e terra magra, Matera, 1971.
  • F. Palumbo, pref. a Un altro giorno,Matera, 1975.
  • M. Trufelli, pres. a Un altro giorno, Matera, 1975.
  • E. Pizzilli, Il Tempo (cronaca di Matera) 1/475, p. 10.
  • E. Ruzzi, La Gazzetta del Mezzogiorno (cronaca di Matera), 4 aprile 1975, p. 10.
  • B. Eramo, pref. a Nel segno del potere la traccia di noi deboli, 1977.
  • F. Palumbo, Matera notizie, 5 marzo 1977, p. 6.
  • R. Nigro, Quaderni del gruppo interventi culturali n. 3-4, Bari, 1978.
  • L. Mancino, pref. a Il gioco del tempo, 1978.
  • G. Custodero, Corriere del giorno, Taranto, 23 giugno 1978, p. 5.
  • D. Giancane, Quaderni del gruppo interventi culturali, Bari, luglio 1978, p. 12.
  • M. Lunetta, Rapporti sulla poesia in Produzione e cultura, Bari, ottobre 1978, p. 18.
  • A. Motta, Poesia e Meridione· 1968-1978 lingua e storia in Puglia (I Quaderni della Regione 5), Siponto, 1978.
  • S. Bellezza, Controcampo, Torino, gennaio 1979, p. 20.
  • C. A. Augieri, Oltre Eboli la poesia (1945-1978), pp. 513, 518, 536-538.
  • R. Angiuli, pref. a Accordi in idiosincrasia.
  • Rai 2, Terrazza Primavera, 1980.
  • P. lnsola, Controcampo, Torino, settembre 1980, p. 10.
  • S. Longo, Corriere del Giorno, Taranto, 8 novembre 1980, p. 4.
  • A. Lotierzo, pp. 12-16, Forlì, 1980.
  • A. Lotierzo, La poesia in Basilicata, Forlì, settembre 1980, pp. 41, 46.
  • A. Lotierzo, La parola e i frantumi (Da Sinisgalli a Riviello), Forlì, 1982.
  • A. Lotierzo, Dimensione, Potenza, marzo 1982.
  • G. Settembrino, Cronache di Potenza, 11 marzo 1982.
  • A. Bon, Quinta generazione, Forlì, marzo-aprile 1982.
  • G. Genchini, Quinta generazione, Forlì, marzo-aprile 1982.
  • G. Settembrino, Quinta generazione, Forlì, marzo-aprile 1982.
  • T. Sottile, Quinta generazione, Forlì, marzo-aprile 1982.
  • T. Zaninetti, Quinta generazione, Forlì, marzo-aprile 1982.
  • V. lacovino, Puglia quotidiano di vita regionale, Taranto, 13 luglio 1984, p. 4.
  • B. Volpe, Basilicata pianeta poesia (ricerca poetica progetto e socialità), Tursi, 1 dicembre 1984.
  • T. Spinelli, Critica letteraria, 1985, pp. 136, 149.
  • A. Lotierzo, Narratori di Basilicata, 1986, p. 27.
  • E. Catalano, Le rose e i terremoti (la poesia in Basilicata da Scotellaro a Nigro), 1986, pp. 8, 60, 61.
  • D. D'Angella, Storia della Basilicata, 1983, pp. 837, 839.
  • T. Spinelli, La svolta della rivolta - Poesia e narrativa del '900 lucano, 1988, pp. 105, 110.
  • A. Piromalli, La svolta della rivolta, 1988, p. 94.
  • T. Spinelli, Letteratura delle regioni d'Italia - Basilicata, 1987, pp. 40, 45.
  • G. Caserta, Lo spirito del silenzio scrittori in Basilicata, 1988, p. 24.
  • R. M. Fusco, Donne di versi - Rai 2, giugno 1989.
  • T. Spinelli, Narratori lucani, 1989, p. 130.
  • R. M. Fusco, pref. a Dalla prua scrutando il mare, 1990.
  • P. Totaro, Lorico p. 17, 5 ottobre 1990.
  • F. Di Pede, La cultura dei Sassi, 1992.
  • R. Demetrio, pref. a La toppa del sogno, 1993.
  • G. Caserta, Storia della letteratura lucana, 1993, pp. 375, 376, 378, 385.
  • C. Abbatino, una Basilicata, 15 novembre 2001.
  • R. Cardone, pref. a Le ossessioni del marinaio, 2003.
  • R. Tinelli, pref. a Le ossessioni del marinaio, 2003.
  • F. Mirizzi, Musei e collezioni etnografiche in Basilicata, 2003, pp. 23, 24.
  • F. Marano, Musei e collezioni in Basilicata, 2003, pp. 58-61.
  • F. Mirizzi, Oggetti ritrovati - La cultura agropastorale dell'Alta Murgia, 2005, p. 137.
  • F. Mirizzi, Storie di oggetti -Scritture di musei - Riflessioni ed esperienze tra Puglia e Basilicata, 2008, pp. 23, 201-208, 213.
  • P. Milli, Magazine domenicale di America Oggi, 4 settembre 2011, pp. 1, 9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie