Donatas Banionis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Donatas Juozovič Banionis

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature IX
Circoscrizione RSS Lituana

Donatas Banionis (in russo: Дoнатас Юозович Баниoнис?, traslitterato: Donatas Juozovič Banionis; Kaunas, 28 aprile 1924Vilnius, 4 settembre 2014) è stato un attore lituano. È conosciuto soprattutto per la sua parte di protagonista nel film Solaris di Andrej Tarkovskij.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò a recitare in film di lingua lituana, ma per la maggior parte della sua carriera recitò in russo. Ha lavorato anche al di fuori della Russia come protagonista del film Goya or the Hard Way to Enlightenment (1971), una co-produzione tra Unione Sovietica e Germania Est diretto da Konrad Wolf e, sempre come protagonista, nella produzione tedesco-est della DEFA Beethoven - Tage aus einem Leben del 1976.

Fu anche attore di teatro recitando a Panevėžys, fin dall'età di 17 anni, e a Vilnius nel Teatro Nazionale Lituano.

Morì all'età di 90 anni per un ictus[1].

Vladimir Putin dichiarò che fu spinto a entrare nel KGB dopo aver visto Banionis nel film di spionaggio Fuori stagione (Мёртвый сезон) [2].

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Soviet-Era Actor Who Inspired Vladimir Putin Dies at 90, Hollywood Reporter.com, 5 settembre 2014. URL consultato il 6 settembre 2014.
  2. ^ How the Actor Donatas Banionis Inspired Vladimir Putin to Become a Spy, The Daily Beast.com. URL consultato il 5 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN163529692 · ISNI (EN0000 0001 1483 1188 · LCCN (ENno2003054860 · GND (DE132225166 · BNF (FRcb14017758v (data) · WorldCat Identities (ENno2003-054860