Don X, figlio di Zorro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Don X, figlio di Zorro
Don Q Son of Zorro - film poster.jpg
Il poster del film
Titolo originaleDon Q Son of Zorro
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1925
Durata111 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33 : 1
film muto
Genereavventura, sentimentale
RegiaDonald Crisp
Soggettodal romanzo Don Q's Love Story di Kate Prichard e Hesketh Prichard
SceneggiaturaJack Cunningham e, non accreditata, Lotta Woods
ProduttoreDouglas Fairbanks
Casa di produzioneElton Corporation
FotografiaHenry Sharp
MontaggioWilliam Nolan
CostumiPaul Burns
Interpreti e personaggi

Don X, figlio di Zorro (Don Q Son of Zorro) è un film muto del 1925 diretto da Donald Crisp.

Fu l'ultimo film interpretato da Lottie Pickford.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In Spagna Don Cesar de Vega è un intrepido spadaccino e cavalcatore, amico di Don Sebastian. Un giorno egli si innamora della bella Dolores e vorrebbe sposarla, ma Don Sebastian lo tradisce e lo fa arrestare ingiustamente con false accuse.
Cesar tuttavia riesce a fuggire e giura di compiere la sua vendetta, così indossa una mascherina e si veste di nero, diventando il famoso Zorro.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dall'Elton Corporation di Douglas Fairbanks.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla United Artists, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 15 giugno 1925. In Italia venne distribuito da Artisti Associati nel 1927.

Copie della pellicola (a 35 mm e 16 mm) sono conservate negli archivi dell'EmGee Film Library e in collezioni private[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Jerry Vermilye, The Films of the Twenties, Citadel Press, 1985 - ISBN 0-8065-0960-0 Pag. 47

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • Jacob Gade era l'autore di Jalousie, il tango scritto per il film, che fu un successo mondiale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema