Don Juan Matus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Carlos Castaneda.

Don Juan Matus è uno dei protagonisti nella collana di libri scritta da Carlos Castaneda. Nei libri di Castaneda, Don Juan Matus era un indiano Yaqui che incontrò durante un lavoro antropologico sul campo nei pressi del confine tra U.S.A. e Messico. Più precisamente Juan Matus soleva abitare una zona chiamata altipiano di Sonora, dove aveva un gruppo di proseliti, tra cui Nestor, Pablito e unica donna della collana "La Gorda", tutti abitanti del luogo suddetto, e ultimo, ma forse il più importante, Don Genaro, che come vedremo diventerà "Nagual" di Carlos, cioè colui che al contrario del "benefattore" (don Juan, in contrapposizione al Tonal) diverrà una sorta di spaventapasseri; la figura di Don Juan viene dipinta come benevola e "amica" del nostro "Castaneda", mentre quella di Genaro no, sarà terrificante. Nelle visite successive, Don Juan si rivelò a Castaneda, dicendogli di essere una specie di sciamano esperto in piante medicinali e delle capacità mistica di espandere la realtà ed effetto di ognuna di esse.

Viene sempre nominato poiché l'unico maestro insieme a Don Genaro, dei passi sciamanici, oltre che del resto del suo pensiero che fedelmente Castaneda riporta nelle sue opere.

In ogni libro di Castaneda, viene raccontato uno stralcio di vita assieme a Don Juan, dal quale emerge un susseguirsi di esperienze profonde che hanno segnato lo sciamano fin dalla sua giovane età. Amico di sempre dello stregone Don Genaro di estrema potenza, ottimo danzatore, di carattere giocoso e scherzoso.

Il personaggio di Don Juan compare anche in alcuni episodi dei Freak Brothers, il fumetto a firma di Gilbert Shelton.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura