Basket Livorno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Don Bosco Livorno)
Pallacanestro Don Bosco Livorno
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body basketballblankborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts blanksidesandhems.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body basketballwhiteborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts whitesidesandhems.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Rosso e Azzurro2.png Rosso e azzurro
Dati societari
Città Livorno
Paese Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Campionato Serie B
Fondazione 1947
Scioglimento 2009
Rifondazione 2011
Denominazione Don Bosco Basket Livorno
(1947-1999)
Basket Livorno
(1999-2009)
Pall. Don Bosco Livorno (dal 2011)
Presidente Marco Andromedi
General manager Paolo Capitani
Allenatore Daniele Quilici
Impianto PalaMacchia
(4.200 posti)
Sito web www.pallacanestrodonbosco.it

Il Basket Livorno è una squadra italiana di pallacanestro. Milita nella Serie B, terzo livello del campionato di pallacanestro italiano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime società[modifica | modifica wikitesto]

La pallacanestro a Livorno arrivò nel 1933, con la fondazione dei Giovani Fascisti Livornesi, che parteciparono alla Seconda Divisione regionale. L'anno successivo vide la luce il GUF Livorno che, partendo dalla Seconda Divisione, raggiunse la Serie A dopo al termine della stagione 1939-40. Allenati da Bruno Macchia, il Gruppo Universitario Fascista disputò tutti i campionati di guerra, fino allo scioglimento nel 1943.

Dopo la guerra, si riprese l'attività con Pro Livorno e Stella Rossa Livorno, iscritte prima alla Prima Divisione toscana, poi alla Serie A 1946-47. Nel 1947 le due squadre si fusero nell'Unione Sportiva Livorno, successivamente associatasi con la squadra di calcio. L'U.S. retrocede la stagione successiva. Nel 1951 nasce la Pallacanestro Livorno, che vince subito la Serie C. Intanto l'Unione Sportiva fallisce la promozione in Serie A agli spareggi. Nel 1954, quest'ultima prende il nome di Libertas Livorno.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Libertas Livorno e Pallacanestro Livorno.

Il Basket Livorno[modifica | modifica wikitesto]

Intanto nel 1992 la famiglia D'Alesio, storicamente legata al marchio Libertas, acquista una squadra minore della città, il Don Bosco Basket Livorno, che avrebbe poi vinto i titoli nazionali Juniores nel 1995, 1996, 1997 e 2001 e quello Ragazzi nel 1999 e da cui sono usciti giocatori come Silvio e Mario Gigena, Samuele Podestà, capitano dopo la separazione da Ale Fantozzi, Walter Santarossa, Daniele Parente e Andrea Renzi. In appena due anni il Don Bosco Basket Livorno riporta il basket livornese in serie A2.

La Libertas ha continuato l'attività giovanile e attualmente gioca in Serie C1. La Pallacanestro Livorno ha invece ricominciato dalla Promozione raggiungendo la B d'eccellenza. Ma ben presto fallirà nuovamente ripartendo sotto la denominazione di ASD Pielle Livorno ancora una volta dalla Promozione. Il Don Bosco Basket Livorno cambierà nome nell'estate 1999 in "Basket Livorno": nell'estate 2000 invece la famiglia D'Alesio decide di abbandonare il basket e cede la società all'amministrazione comunale, in attesa di un nuovo proprietario. Nel 2003 finalmente lo sponsor Mabo Prefabbricati entra pienamente nella proprietà della società.

Dopo la retrocessione in Legadue nella stagione 2006-07, il Basket Livorno si classifica per due anni di fila a metà della secondo campionato nazionale.

L'8 luglio, al termine della stagione 2008-2009, la FIP comunica che il Basket Livorno non ha consegnato la domanda di iscrizione al successivo campionato, perdendo così ogni diritto sportivo e mettendo fine all'attività cestistica.[1]

Il 22 aprile 2011 la Pallacanestro Don Bosco Livorno, nata nel 1996 come società satellite del Don Bosco Basket Livorno per l'organizzazione e la gestione del minibasket e del settore giovanile (fino alla categoria allievi), ufficializza la presentazione della richiesta per la wild card per partecipare al campionato di sviluppo 2011-2012.[2]. Andata a vuoto questo tentativo la Pallacanestro Don Bosco Livorno è stata ammessa al campionato 2011-2012 di Divisione Nazionale B. Sia nella stagione 2011-2012 che nella 2012-2013, ha raggiunto ottimi risultati con roster composti perlopiù da giovani livornesi.

Nel marzo del 2014 la Procura del Tribunale di Livorno ne ha chiesto il fallimento a seguito di indagini tributarie che hanno evidenziato gravi irregolarità contabili avvenute negli ultimi anni di attività professionistica.

Il campo di gioco è il PalaMacchia in via S. Allende.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Basket Livorno
  • 1947 · Fondazione della Don Bosco Basket Livorno.

Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
  • 1999 · Diventa Basket Livorno.
  • 1999-2000 · 9ª in Serie A2, semifinali dei play-off promozione.

Fase a gironi della Supercoppa italiana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Livorno, addio al basket! Archiviato il 19 luglio 2009 in Internet Archive.
  2. ^ Ufficio Stampa FIP, 2011-12. Le società che hanno richiesto la wild card, in FIP, 22 aprile 2011. URL consultato il 24 aprile 2011.