Domenico Zicari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Domenico Zicari
arcivescovo della Chiesa cattolica
Domenico Zicari (arcivescovo).jpg
Vincenzo Cannizzaro, 1763-1766, Ritratto dell'Arcivescovo Domenico Zicari, Cattedrale di Reggio Calabria, Aula Capitolare
Template-Metropolitan Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato11 dicembre 1690 a Cosenza
Ordinato presbitero22 dicembre 1714
Nominato vescovo23 luglio 1753 da papa Pio VI
Consacrato vescovo25 luglio 1753 dal patriarca Ferdinando Maria de' Rossi (poi cardinale)
Elevato arcivescovo3 gennaio 1757 da papa Pio VI
Deceduto23 ottobre 1760 (69 anni) a Reggio Calabria
 

Domenico Zicari (Cosenza, 11 dicembre 1690Reggio Calabria, 23 ottobre 1760) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Cosenza l'11 dicembre 1690, da Tommaso e Diana De Bono.[1] La sua educazione e istruzione fu affidata ai gesuiti; successivamente studiò filosofia e teologia, tentando di entrare nell'ordine certosino presso la Certosa di Santo Stefano vicino Vibo Valentia.[1] Coltivava anche la passione per la letteratura e per la poesia, scrivendo anche versi propri.[1]

Viene ordinato sacerdote il 22 dicembre 1714, e nominato canonico della cattedrale di Cosenza. Fu consacrato vescovo di Crotone il 25 luglio 1753 dal cardinale Ferdinando Maria de' Rossi, all'epoca patriarca, dopo la nomina di Pio VI, ricevuta due giorni prima.[2]

Il 3 gennaio 1757 viene promosso arcivescovo metropolita di Reggio Calabria da Benedetto XIV,[3] su proposta di Carlo III di Spagna e re di Napoli. Alla sua morte, il 23 ottobre 1760, donò tutti i suoi beni alla chiesa.[3]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Le biografie degli uomini illustri delle Calabrie raccolte a cura di Luigi Accattatis, Tip. Municipale, 1870. URL consultato il 1º giugno 2019.
  2. ^ v. Catholic Hierarcy
  3. ^ a b Domenico Spano Bolani, Storia di Reggio di Calabria da'tempi primitivi sino all'anno di Cristo 1797, Stamp. del Fibreno, 1857, p. 249. URL consultato il 12 aprile 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]