Domenico Bernareggi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Domenico Bernareggi
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Vescovo titolare di Famagosta
Nato 5 settembre 1877, Oreno
Ordinato presbitero 14 aprile 1900, Duomo di Milano
Consacrato vescovo 16 giugno 1945, Duomo di Milano
Deceduto 22 ottobre 1962, Milano

Domenico Bernareggi (Oreno, 5 settembre 1877Milano, 22 ottobre 1962) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Oreno e fratello del futuro vescovo di Bergamo, Adriano, Domenico intraprese la carriera ecclesiastica nel Seminario Diocesano di Milano e nel 1900, a ventitré anni, celebrò la sua prima messa. Dopo appena sei anni come coadiutore venne nominato parroco a Malgrate nel lecchese, per poi passare a reggere la prepositura di Magenta nel milanese ove rimase dal 1910 al 1923. Venne quindi trasferito a Milano ove venne nominato prevosto presso la chiesa di Sant'Andrea a Porta Romana. Nel 1945, sugli strascichi della seconda guerra mondiale, il cardinale e arcivescovo milanese Alfredo Ildefonso Schuster lo nominò vicario episcopale, consacrandolo vescovo titolare di Famagosta.

Morì a Milano il 22 ottobre 1962 e venne sepolto nel cimitero di Oreno.

Predecessore Parroco di Malgrate Successore Kanonik.png
 ? 1906-1910  ?
Predecessore Prevosto di Magenta Successore Monastergen.png
Cesare Tragella 1910-1923 Luigi Crespi
Predecessore Prevosto di Sant'Andrea presso Porta Romana Successore Monastergen.png
 ? 1923-1943  ?
Predecessore Vescovo titolare di Famagosta Successore BishopCoA PioM.svg
Ettore Castelli 1945 - 1962 Giuseppe Schiavini