Dolphin (emulatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dolphin
software
Logo
Schermata di esempio
GenereEmulatore
SviluppatoreTeam di Dolphin
Data prima versione22 settembre 2003
Ultima versione5.0 (24 giugno 2016[1])
Sistema operativoMicrosoft Windows
Linux
macOS
Android
LinguaggioC++
C
ToolkitQt
LicenzaGPL 2.0+
(licenza libera)
Sito webdolphin-emu.org/

Dolphin è un emulatore per i giochi delle console GameCube e Wii.

Il programma è open source ed è scritto per la maggior parte in linguaggio C e C++. L'emulatore è disponibile per sistemi operativi a 64 bit, in particolare Windows, macOS, Linux ed Android. Dal 19 maggio 2014 il team di sviluppo ha deciso di cessare il supporto alle piattaforme a 32 bit.[2] Il nome dell'emulatore prende spunto da Nintendo Dolphin, il nome in codice del GameCube.

Cronologia delle versioni[modifica | modifica wikitesto]

Versioni stabili[modifica | modifica wikitesto]

Le versioni stabili vengono distribuite dopo un lungo testing per assicurare migliori prestazioni. Tuttavia, siccome vengono distribuite meno frequentemente, potrebbero essere meno aggiornate e mancare di alcune nuove caratteristiche.

  • 1.00.0 (2003)
  • 1.01.0 (2003)
  • 1.02.0 (24 gennaio 2004)
  • 1.03.0 (2005)
  • 1.03.1 (2005):
    • è stata la prima versione dove l'emulatore ha iniziato a renderizzare la grafica 3D, nonostante la lentezza e i molti crash
  • 1.03.2 (2006):
    • da questa versione è stato aggiunto il supporto ai processori a 64 bit
  • 2.00.0 (12 aprile 2010):
    • da questa versione stabile l'emulatore incomincia ad essere considerato utilizzabile, resta comunque lento su alcuni titoli ma i miglioramenti rispetto alle versioni precedenti sono moltissimi
  • 3.0 (luglio 2011):
    • sono stati risolti moltissimi bug, e molti giochi che prima non si avviavano nemmeno ora funzionano quasi perfettamente
    • è stato aggiunto il supporto per Direct3D 11 e per XAudio2
    • il programma è stato Localizzato in 8 lingue diverse
    • le prestazioni sono diminuite leggermente in favore di una migliore emulazione
  • 3.5 (25 dicembre 2012):
  • 4.0 (22 settembre 2013):[3]
    • è stato aggiunto il supporto ad Android
    • è stato aggiunto un nuovo backend OpenGL e OpenAL
    • è stato aggiunto il supporto per l'emulazione del multiplayer online per il sistema Wii
    • è stato aggiunto il supporto per la Wii Balance Board
    • è stato aggiunto il supporto per il volante del GameCube
  • 5.0 (24 giugno 2016):
    • è stato aggiunto il supporto a zFreeze
  • 5.0-14690 (21 luglio 2021)
    • è stato integrato l'emulatore mGBA[1]

Versioni di sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Le versioni di sviluppo sono versioni non stabili: viene pubblicata una versione di sviluppo ogni qualvolta uno sviluppatore effettua una modifica a Dolphin. L'utilizzo di versioni di sviluppo permette di rimanere al passo con gli ultimi aggiornamenti e miglioramenti al progetto, al costo di una minore stabilità rispetto alle versioni canoniche dell'emulatore.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • emulazione di giochi delle console Wii e GameCube
  • emulazione dell'Action Replay
  • supporto dei controller Xbox 360 e PS3
  • supporto al gioco online (sperimentale in fase beta)
  • salvataggi di stato
  • Memory Card Manager con la possibilità di esportare/importare i salvataggi del GameCube
  • possibilità di utilizzare fino a 4 Wii Remote (collegandolo via Bluetooth al PC oppure emulandoli)
  • supporto dei file WAD (grazie a questo supporto è ora possibile utilizzare gli stessi canali installabili sul Wii)
  • supporto ad emulare i giochi ad una qualsiasi risoluzione (il Wii era limitato ad una risoluzione di 480p)
  • supporto al caricamento di texture personalizzate (generalmente con una risoluzione più alta di quelle originali)
  • supporto ad altri tweak grafici come ad esempio l'antialiasing, il pixel shadering e il filtro anisotropico

Requisiti di sistema[4][modifica | modifica wikitesto]

Requisiti minimi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sistema operativo: Windows (da 7 in poi); Linux; macOS (da Yosemite in poi)
  • Piattaforma: 64 bit
  • RAM: 2 GB
  • CPU: SSE2
  • Scheda grafica: Pixel Shading 3.0 e DirectX 10 o OpenGL 3
  • Bluetooth (integrato o in chiavetta) nel caso in cui si volesse collegare il Wii Remote al PC

Requisiti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

  • RAM: 2GB
  • CPU: Intel Core i5-4670K o i5-3570K
  • Scheda grafica: schede AMD-Nvidia con supporto al Pixel Shading 4.0 da almeno 2 GB e con supporto a DirectX 11 e/o OpenGL 4.5

Requisiti Android[modifica | modifica wikitesto]

  • Sistema operativo: Android 5.0
  • CPU: AArch64
  • RAM: 1 GB
  • Chip grafico: scheda con supporto a OpenGL ES 3

Compatibilità[modifica | modifica wikitesto]

Dolphin è capace di emulare la maggior parte dei giochi del Wii e del GameCube, tutti con pochi errori. Sul sito ufficiale è presente la lista completa di tutti i giochi emulabili e di ciascuno è indicato il grado di compatibilità.

Tra i giochi emulabili più famosi:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dolphin 5.0 Release, su dolphin-emu.org, 24 giugno 2016. URL consultato il 25 giugno 2016.
  2. ^ (EN) MaJoR, JMC47, Obituary for 32-bit, su dolphin-emu.org, 19 maggio 2014. URL consultato il 14 marzo 2015 (archiviato il 20 maggio 2014).
  3. ^ (EN) delroth, Dolphin 4.0 Release Announcement, su dolphin-emu.org, 22 settembre 2013. URL consultato il 14 marzo 2015 (archiviato il 9 marzo 2014).
  4. ^ Domande Frequenti (FAQ), su it.dolphin-emu.org. URL consultato il 14 marzo 2015 (archiviato il 16 dicembre 2014).
  5. ^ Filmato audio vini64, Mario Party 4 on Dolphin SVN R4701 - Almost full speed, perfect graphics, su YouTube, 27 dicembre 2009. URL consultato il 14 marzo 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi