Doja Cat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Doja Cat
Doja Cat Late Night with Seth Meyers Nov 2019.jpg
Doja Cat durante il Late Night with Seth Meyers nel novembre 2019
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereContemporary R&B[1]
Hip hop[1][2]
Pop rap[1][3]
Periodo di attività musicale2013 – in attività
EtichettaKemosabe, RCA
Album pubblicati2
Studio2
Logo ufficiale
Sito ufficiale

Doja Cat, pseudonimo di Amala Ratna Zandile Dlamini (Los Angeles, 21 ottobre 1995), è una cantante, rapper e produttrice discografica statunitense.

Ha esordito nel mondo della musica nel 2014 con l'EP Purrr!, trainato dal singolo So High. È ritornata sulle scene nel 2018 con il suo primo album Amala, contenente i singoli Candy, che ha ricevuto popolarità su TikTok, e Mooo!, il cui video è divenuto virale su YouTube.

Nel 2019 ha pubblicato il singolo Juicy, in collaborazione con Tyga, che ha raggiunto la 41ª posizione della Billboard Hot 100, diventando il primo brano della rapper ad entrare in tale classifica. Esso ha anticipato il suo secondo album, Hot Pink, che ha ottenuto un notevole successo commerciale promosso dalla hit Say So che, grazie ad un remix con Nicki Minaj, ha raggiunto la prima posizione della Billboard Hot 100 statunitense, scalando le classifiche di molti altri paesi. Contemporaneamente ha riscosso successo con la canzone Boss Bitch, inclusa nella colonna sonora del film Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn (2020).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Doja Cat proviene da una famiglia d'arte. Suo padre è un attore, compositore e produttore cinematografico sudafricano noto per Sarafina!.[4] La madre, ebreo-statunitense, è una pittrice; anche sua nonna era un'artista. Ha studiato pianoforte e danza da bambina e da adolescente. Ascoltava suo fratello rappare, e ciò l'ha motivata a sviluppare le sue capacità d'autrice e di rapping.

2013-2018: Il debutto con Purrr! e Amala[modifica | modifica wikitesto]

Doja Cat ha pubblicato il suo singolo di debutto So High nel 2013, ma è arrivata alla ribalta nel marzo 2014, quando ha firmato con la RCA Records e ha pubblicato il suo EP di debutto, Purrr!.[5] So High è stato inserito nella colonna sonora della serie TV Empire, precisamente nel terzo episodio della prima stagione. No Police è stato pubblicato come singolo promozionale estratto da Purrr!. Il 13 luglio 2017, Doja Cat ha partecipato al singolo Right Side di L8LOOMER.

Anticipato da Roll with Us, brano promozionale uscito il 1º febbraio 2018, il 9 marzo 2018 la rapper ha pubblicato il primo estratto dal suo primo album, Go to Town, insieme al relativo video musicale attraverso il suo canale YouTube, a cui ha fatto seguito il 23 marzo Candy, che diventerà poi virale su TikTok nel 2019.[6] L'album, Amala, viene messo in commercio il 30 marzo successivo. Il 10 agosto ha pubblicato una canzone intitolata Mooo! su YouTube.[7] La canzone, inserita successivamente nella riedizione di Amala, è diventata rapidamente virale ed ha attirato l'attenzione e gli elogi di artisti di successo tra cui Chance the Rapper, Katy Perry e Chris Brown.[8]

2019-2020: Hot Pink, Boss Bitch e il successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Doja Cat in esibizione al BET Experience, agosto 2019

Nel febbraio 2019 Doja Cat ha pubblicato il singolo Tia Tamera con la partecipazione della rapper statunitense Rico Nasty come singolo principale estratto dall'edizione deluxe di Amala, e nell'agosto successivo ha pubblicato un remix della traccia Juicy con Tyga, accompagnato dalla clip relativa.[9] Il brano è stato il primo della rapper ad entrare nella Hot 100 statunitense, raggiungendo la 41ª posizione. Il 7 novembre viene pubblicato il secondo album in studio, intitolato Hot Pink, annunciato cinque giorni prima e accompagnato dai singoli Bottom Bitch, Rules e Cyber Sex.[10] L'album ha raggiunto la 9ª posizione nella Billboard 200, registrando un forte successo anche in altri paesi oltre oceano.[11] Il 15 dicembre la rapper è stata confermata nella colonna sonora del film Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn con la canzone Boss Bitch,[12] pubblicata il 23 gennaio 2020 assieme al videoclip.[13]

A partire da dicembre 2019, una delle canzoni presenti in Hot Pink, Say So, ha iniziato a riscuotere successo grazie ad una challenge sul social TikTok. In seguito a questa notorietà il brano è stato pubblicato come singolo il 24 gennaio 2020.[14] La canzone si è rivelata la prima hit di successo della rapper a livello mondiale: grazie al successivo remix in collaborazione con la rapper Nicki Minaj,[15] è diventata la sua prima numero uno nella Billboard Hot 100,[16] mentre si piazza alla 2ª posizione nella classifica dei singoli del Regno Unito e nelle top ten di altri vari paesi.[17][18] Il 25 marzo 2020 sarebbe dovuto iniziare il Hot Pink Tour, poi sospeso a causa della pandemia di COVID-19. Il tour prevede a regime 15 spettacoli in tutto il Nord America, tra cui due spettacoli al Coachella Festival.[19] Il 21 maggio 2020 partecipa alla versione remix del brano In Your Eyes di The Weeknd, tratto dall'album After Hours.[20]

A giugno 2020 incide come artista ospite il brano Pussy Talk del duo musicale City Girls, incluso nel loro secondo album in studio City on Lock,[21] e a luglio collabora con Anne-Marie nel singolo di quest'ultima To Be Young.[22] Ad agosto partecipa al brano Shimmy di Lil Wayne; nello stesso mese ha annunciato di aver completato i lavori per il suo terzo album.[23] A settembre partecipa al remix di Do It di Chloe x Halle, assieme alle City Girls e la rapper Mulatto,[24] mentre il mese seguente è artista ospite in Motive, brano di Ariana Grande facente parte dell'album Positions.[25]

2021-presente: Planet Her[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 gennaio 2021 ha partecipato al singolo Best Friend di Saweetie,[26] mentre la settimana successiva è apparsa assieme a Megan Thee Stallion nel remix di 34+35 di Ariana Grande,[27] il quale riesce a raggiungere il 2º posto della Hot 100 statunitense.[28] A partire da gennaio 2021 Streets, un'altra traccia di Hot Pink, riacquisisce popolarità sulle piattaforme di ascolto e in particolare su TikTok grazie alla pubblicazione della versione live intitolata Hot Pink Session, venendo poi inviata alle radio britanniche il 29 gennaio 2021.[29][30] La sera del 14 marzo 2021 la rapper partecipa ai Grammy Award annuali, dove ha ricevuto una nomination come Miglior artista esordiente, mentre Say So ha ottenuto candidature nelle categorie Registrazione dell'anno e Miglior interpretazione pop solista.[31]

Nel marzo 2021, durante un'intervista rilasciata per V, ha annunciato il titolo del suo terzo album in studio, Planet Her, con la pubblicazione prevista per l'estate successiva.[32] Il 7 aprile 2021 ha annunciato Kiss Me More, il primo singolo estratto dall'album e realizzato in collaborazione con SZA, che è stato messo in commercio due giorni dopo insieme al relativo video.[33]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Doja Cat è stata fidanzata per quasi un anno con il cantante Johnny Utah.[34] Ha dichiarato di non aver mai incontrato il padre, nonostante lui abbia indirettamente negato ciò.[35][36]

Influenze musicali[modifica | modifica wikitesto]

Doja Cat ai BET Awards del 2019

È nota per essere ispirata da Drake, Erykah Badu, Jamiroquai, Nicki Minaj, PartyNextDoor e Pharrell Williams, così come dalla cultura indiana, dall'induismo e dalla cultura giapponese.[37] Tra le sue influenze artistiche ha citato anche Busta Rhymes, Christina Aguilera, Gwen Stefani e Kelis.[38]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2018, è stata attaccata per diversi suoi vecchi tweet omofobi. In particolare, in uno risalente al 2015, descriveva i rapper Tyler, The Creator ed Earl Sweatshirt con slang omofobi.[39]

A maggio 2020 la cantante statunitense Lana Del Rey, tramite Instagram, ha espresso il suo rancore per essere stata criticata durante la sua carriera per aver parlato di relazioni caratterizzate da dinamiche malsane nelle sue canzoni, a differenza di artiste come Doja Cat; quest'ultima ha replicato con una frase senza un chiaro significato.[40] Nello stesso mese è trapelato su Internet un brano della rapper risalente al 2015 e mai pubblicato, intitolato Dindu Nuffin, un termine alt-right usato per ridicolizzare le vittime afro-americane di violenza da parte della polizia.[41][42] Doja ha poi chiarito che la canzone aveva lo scopo di capovolgere il significato del termine, riconoscendola tuttavia come una «decisione sbagliata» per la sua carriera e scusandosi anche per aver partecipato in chatroom controverse.[43]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Doja Cat.

Tournée[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

American Music Awards
  • 2020Miglior artista rivelazione[44]
  • 2020 – Candidatura al Video preferito per Say So[44]
  • 2020 – Artista femminile preferita – Soul/R&B[44]
  • 2020 – Candidatura all'Album preferito – Soul/R&B per Hot Pink[44]
BET Awards
  • 2020 – Candidatura alla Miglior artista femminile hip-hop[45]
  • 2020 – Candidatura al Video dell'anno per Say So[45]
Billboard Music Awards
  • 2020 – Candidatura alla Miglior canzone R&B per Juicy[46]
BreakTudo Awards
  • 2020 – Candidatura alla Rivelazione internazionale[47]
  • 2020 – Candidatura alla Hit internazionale per Say So[47]
E! People's Choice Awards
  • 2020Miglior artista rivelazione del 2020[48]
  • 2020 – Candidatura alla Miglior canzone di una colonna sonora per Boss Bitch[49]
Capricho Awards
  • 2020 – Candidatura alla Hit internazionale per Say So[50]
Gaffa Prisen
  • 2021 – Nuovo artista internazionale dell'anno[51]
Grammy Awards
iHeartRadio Music Awards
  • 2021 – Candidatura al Miglior nuovo artista pop[52]
  • 2021 – Candidatura al TikTok Bop of the Year per Say So[52]
Latin American Music Awards
  • 2021 – Candidatura al Video preferito per Del mar[53]
LOS40 Music Awards
  • 2020 – Candidatura al Miglior artista rivelazione internazionale[54]
MTV Europe Music Awards
MTV Video Music Awards
MTV Video Music Awards Japan
  • 2020 – Miglior video rivelazione internazionale per Say So[58]
  • 2020 – Candidatura al Video dell'anno per Say So[58]
MTV Video Play Awards
  • 2020 – MTV Video Play Award per Say So[59]
NRJ Music Awards
  • 2020 – Rivelazione internazionale dell'anno[60]
  • 2020 – Candidatura al Videoclip dell'anno per Say So[61]
Prêmio TodaTeen
  • 2020 – Candidatura al Feat dell'anno per In Your Eyes (Remix)[62]
Prêmios MTV MIAW
  • 2020 – Candidatura alla Hit globale per Say So (Remix)[63]
  • 2020 – Candidatura alla Collaborazione internazionale per Say So (Remix)[63]
WOWIE Awards
  • 2020 – Candidatura alla Miglior canzone collaborazione per Say So (Remix)[64]
  • 2020 – Candidatura alla Miglior esibizione musicale ai Billboard Music Awards 2020[64]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Erin Bashford, Doja Cat - Hot Pink, su Clash, 8 novembre 2019. URL consultato il 15 aprile 2021.
  2. ^ (EN) August Brown, Doja Cat went viral. Now what? A hip-hop meme star gets serious, sort of, for her second act, su Los Angeles Times, 30 ottobre 2019. URL consultato il 15 aprile 2021.
  3. ^ (EN) Jason Lipshutz, 'The Fans Are Not Done With It Yet': How Doja Cat's 'Hot Pink' Album Is Still Producing Hits After 15 Months, su Billboard, 10 febbraio 2021. URL consultato il 15 aprile 2021.
  4. ^ (EN) Chrizelda Kekana, Dumisani Dlamini's daughter is flying the flag high in the States, su TimesLIVE, 25 ottobre 2017. URL consultato il 30 dicembre 2020.
  5. ^ (EN) David Turner, LA Singer Doja Cat Drops Her New EP Purrr!, su The Fader, 5 agosto 2014. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  6. ^ (EN) Sierra Juarez, Teens on TikTok are obsessed with Doja Cat's 'Candy', su The Daily Dot, 25 novembre 2019. URL consultato il 27 maggio 2020.
  7. ^ (EN) Stacey Ritzen, Doja Cat of 'I'm a cow' fame tries to defend homophobic comments in bad tweet, su The Daily Dot, 14 agosto 2020. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  8. ^ (EN) Carl Lamarre, Doja Cat Talks the Viral Success of 'Mooo,' Getting a Chance the Rapper Co-Sign & Lessons Learned From Debut LP 'Amala', su Billboard, 15 agosto 2018. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  9. ^ (EN) Joe Price, Doja Cat Recruits Tyga for "Juicy" Remix Video, Complex, 15 agosto 2019. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  10. ^ (EN) Roman White, DOJA CAT ANNOUNCES SOPHOMORE LP 'HOT PINK' DROPPING NOVEMBER 7, su The Source, 4 novembre 2019. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  11. ^ (EN) Keith Cualfield, Kenny Chesney Lands Ninth No. 1 Album on Billboard 200 With 'Here and Now', su Billboard, 10 maggio 2020. URL consultato l'11 maggio 2020.
  12. ^ (EN) Sam Moore, Doja Cat has recorded a new song for the 'Birds of Prey' film, su New Musical Express, 17 dicembre 2019. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  13. ^ (EN) Carolyn Droke, Doja Cat Brings Out The Big Guns In Her Harley Quinn-Inspired 'Boss B*tch' Video, su Uproxx, 24 gennaio 2020. URL consultato l'8 aprile 2021.
  14. ^ (EN) Doja Cat Includes Girl Who Invented 'Say So' Viral TikTok Dance In Her Music Video & Fans Are Loving It, Capital FM, 28 febbraio 2020. URL consultato il 19 marzo 2020.
  15. ^ (EN) Glenn Rowley, Everything Leading Up to Doja Cat & Nicki Minaj's 'Say So' Collaboration: A Timeline, su Billboard, 30 aprile 2020. URL consultato il 1º maggio 2020.
  16. ^ (EN) Gary Trust, Doja Cat's 'Say So,' Featuring Nicki Minaj, Tops Billboard Hot 100, Becoming Their First No. 1 Each, su Billboard, 11 maggio 2020. URL consultato l'11 maggio 2020.
  17. ^ (EN) James Masterton, Charts analysis: How Drake scored his sixth No.1 single with Toosie Slide, su Music Week, 8 maggio 2020. URL consultato l'8 aprile 2021.
  18. ^ (EN) Bryan Rolli, Doja Cat Earns Her First Top 20 Hit With 'Say So', su Forbes, 10 marzo 2020. URL consultato il 19 marzo 2020.
  19. ^ (EN) Dustin Lothspeich, Coachella Announces 2020 Lineup, NBC, 2 gennaio 2020. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  20. ^ (EN) Althea Legaspi, Hear the Weeknd, Doja Cat's 'In Your Eyes' Remix, su Rolling Stone, 21 maggio 2020. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  21. ^ (EN) Joshua Espinoza, Stream City Girls' New Album 'City On Lock,' f/ Doja Cat, Lil Baby, and More, Complex, 20 giugno 2020. URL consultato il 13 novembre 2020.
  22. ^ (EN) Rania Aniftos, Anne-Marie Announces New Song 'To Be Young' Featuring Doja Cat, su Billboard, 13 luglio 2020. URL consultato il 10 gennaio 2021.
  23. ^ (EN) Rashad, Doja Cat's Finished Her Next Album / Suggests It May Be a "Surprise Drop", su thatgrapejuice.net, 31 agosto 2020. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  24. ^ (EN) Jackson Langford, Chloe x Halle enlist Doja Cat, City Girls and Mulatto for 'Do It' remix, su New Musical Express, 4 settembre 2020. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  25. ^ (EN) Hilary Weaver, Ariana Grande's Full Positions Tracklist Is Here And Reveals A Lot About The Album, su Elle, 25 ottobre 2020. URL consultato il 13 novembre 2020.
  26. ^ (EN) Althea Legaspi, Saweetie, Doja Cat Celebrate Camaraderie in 'Best Friend' Video, su Rolling Stone, 8 gennaio 2021. URL consultato l'8 aprile 2021.
  27. ^ (EN) Ariana Grande Shares New "34+35 (Remix)" With Megan Thee Stallion and Doja Cat: Listen, Pitchfork, 15 gennaio 2021. URL consultato l'8 gennaio 2021.
  28. ^ (EN) Gary Trust, Olivia Rodrigo's 'Drivers License' No. 1 on Hot 100 for 2nd Week, Ariana Grande's '34+35' Bounds to No. 2, su Billboard, 25 gennaio 2021. URL consultato il 25 gennaio 2021.
  29. ^ (PT) Caian Nunes, Doja Cat emplaca música nas paradas mesmo sem ser single, su portalpopline.com.br, 19 gennaio 2021. URL consultato il 19 gennaio 2021.
  30. ^ (EN) BBC - The 1Xtra - Playlist: Friday 29 January, BBC Radio 1Xtra. URL consultato il 29 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2021).
  31. ^ a b c d (EN) Grammy Nominations 2021: See the List, su The New York Times, 24 novembre 2020. URL consultato il 24 novembre 2020.
  32. ^ (EN) Dania Curvy, DOJA CAT'S NEW DIMENSION, su V, 5 marzo 2021. URL consultato l'8 aprile 2021.
  33. ^ (EN) Jackson Langford, Doja Cat enlists SZA for forthcoming new single 'Kiss Me More', su New Musical Express, 8 aprile 2021. URL consultato l'8 aprile 2021.
  34. ^ (EN) Doja Cat and Johnny Utah broke up in February 2020., PopBuzz. URL consultato il 19 marzo 2020.
  35. ^ (EN) Veronica Wells, "It's Crazy, You Got To Meet Him & I Didn't" Doja Cat To Whoopi Goldberg About Her Father, Sarafina! Star Dumisani Dlamini, su MadameNoire, 22 aprile 2020. URL consultato l'11 maggio 2020.
  36. ^ (EN) Doja Cat's Dad Dumisani Dlamini 'Explains' Why She's Saying They 'Never Met', su hot97.com, 5 maggio 2029. URL consultato l'11 maggio 2020.
  37. ^ (FR) J'ai interviewé Doja Cat, la nouvelle sensation hip-hop/soul, su ninkimag.fr, 14 novembre 2014. URL consultato il 31 dicembre 2020 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2020).
  38. ^ (EN) Doja Cat Wants to Be Taken Seriously as a Rapper, su XXL, 30 gennaio 2020. URL consultato il 22 marzo 2020.
  39. ^ (EN) Micah Peters, The Rapid Rise and Fall of Doja Cat in the Era of "Cancel" Culture, The Ringer, 3 settembre 2018. URL consultato il 22 marzo 2020.
  40. ^ (EN) Jael Goldfine, Doja Cat Has Entered the Chat, su Paper, 21 maggio 2020. URL consultato il 25 maggio 2020.
  41. ^ (EN) Wongo Okon, Fans Call To Cancel Doja Cat After Discovering Insensitive Videos, su UPROXX, 23 maggio 2020. URL consultato il 25 maggio 2020.
  42. ^ (EN) Justin Caffier, Get to Know the Memes of the Alt-Right and Never Miss a Dog-Whistle Again, su Vice, 25 gennaio 2017. URL consultato il 25 maggio 2020.
  43. ^ (EN) Daniel Barna, Doja Cat Apologizes for Alleged Past Racist Remarks, Complex, 25 maggio 2020. URL consultato il 25 maggio 2020.
  44. ^ a b c d (EN) Denise Warner, Here Are All the Winners From the 2020 AMAs, su Billboard, 22 novembre 2020. URL consultato il 23 novembre 2020.
  45. ^ a b (EN) Gail Mitchell, 2020 BET Awards: Drake, Megan Thee Stallion & Roddy Ricch Lead Nominees, CBS Airing Show For First Time, su Billboard, 15 giugno 2020. URL consultato il 15 giugno 2020.
  46. ^ (EN) Katie Atkinson, 2020 Billboard Music Awards Winners: Complete List, su Billboard, 14 ottobre 2020. URL consultato il 12 novembre 2020.
  47. ^ a b (PT) Saiba quem são os indicados do BreakTudo Awards 2020, BreakTudo, 19 agosto 2020. URL consultato il 12 novembre 2020.
  48. ^ (EN) Paul Grein, No-Shows BTS Are Top Winners at 2020 E! People's Choice Awards: Complete List of Winners, su Billboard, 16 novembre 2020. URL consultato il 16 novembre 2020.
  49. ^ (EN) Paul Grein, Justin Bieber & Megan Thee Stallion Are Top Music Nominees for 2020 E! People's Choice Awards, su Billboard, 1º ottobre 2020. URL consultato il 12 novembre 2020.
  50. ^ (PT) Amábile Reis, CH Awards: vote nos destaques da música nacional e internacional em 2020, su Capricho, 29 ottobre 2020. URL consultato il 23 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2020).
  51. ^ (DA) Ole Rosenstand Svidt, GAFFA-Prisen – og vinderne er…, su Gaffa, 5 marzo 2021. URL consultato il 5 marzo 2021.
  52. ^ a b (EN) Paul Grein, The Weeknd, Megan Thee Stallion & Roddy Ricch Lead 2021 iHeartRadio Music Awards Nominees, su Billboard, 7 aprile 2021. URL consultato l'8 aprile 2021.
  53. ^ (EN) Karol G & J Balvin Lead 2021 Latin American Music Awards Nominations, su Billboard, 2 marzo 2021. URL consultato il 4 marzo 2021.
  54. ^ (ES) Laura Coca, Las claves de los nominados a Artista o Grupo Revelación del Año (Internacional) en LOS40 Music Awards 2020, Los40, 10 novembre 2020. URL consultato il 12 novembre 2020.
  55. ^ (EN) Denise Warner, Here Are All the Winners From the 2020 MTV EMAs, su Billboard, 8 novembre 2020. URL consultato il 12 novembre 2020.
  56. ^ (EN) Paul Grein, Lady Gaga Leads 2020 MTV EMA Nominations, Followed by BTS & Justin Bieber, su Billboard, 6 ottobre 2020. URL consultato il 6 ottobre 2020.
  57. ^ a b (EN) Denise Warner, Here Are All the Winners From the 2020 MTV VMAs, su Billboard, 30 agosto 2020. URL consultato il 31 agosto 2020.
  58. ^ a b (JA) MTV Video Music Awards Japan 2020: Winners, MTV. URL consultato l'11 dicembre 2020 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2020).
  59. ^ (EN) the weeknd's 'blinding lights' was mtv's most played video of 2020, MTV, 16 dicembre 2020. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  60. ^ (FR) NRJ Music Awards 2020 - Vitaa et Slimane, BTS, Aya Nakamura gagnants: découvrez le palmarès complet, NRJ, 6 dicembre 2020. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  61. ^ (FR) NRJ Music Awards 2020: les nommés dévoilés, Louane en lice, su La Voix du Nord, 26 ottobre 2020. URL consultato il 20 novembre 2020.
  62. ^ (PT) PRÊMIO TODATEEN 2020: Feat. do Ano, su TodaTeen, 19 novembre 2020. URL consultato il 22 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 20 novembre 2020).
  63. ^ a b (PT) MTV divulga categorias e indicados aos prêmios MTV Miaw 2020, su Folha de Pernambuco, 20 agosto 2020. URL consultato il 12 novembre 2020.
  64. ^ a b (EN) Spencer Niemetz, World of Wonder's 2020 WOWIE Awards: Cast Your Votes Now!, World of Wonder, 9 novembre 2020. URL consultato il 9 dicembre 2020 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2020).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9505158369781901460000 · ISNI (EN0000 0004 6572 6144 · LCCN (ENno2020033229