Doctor Who Magazine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Doctor Who Magazine
StatoRegno Unito Regno Unito
Linguainglese
Periodicitàmensile
Generescience fiction
Formatomagazine
Fondazione1979
SedeLondra
EditorePanini Comics
ISSN0957-9818 (WC · ACNP)
Sito webOfficial website
 

Doctor Who Magazine (abbreviato come DWM ) è una rivista pubblicata da Panini Comics dedicata alla lunga serie di Doctor Who. Il suo editore attuale è Tom Spilsbury. È riconosciuto dal Guinness World Records come la rivista più longeva riferita ad una serie TV.

Storia: La trasformazione della rivista[modifica | modifica wikitesto]

Licenza ufficiale della BBC, la rivista ha iniziato come Doctor Who Weekly nel 1979, pubblicato dal ramo britannico della Marvel Comics. Il primo numero è stato pubblicato giovedì 11 ottobre con data di copertina 17 ottobre.

La rivista dal numero 44 (settembre 1980) da settimanale diventa mensile, diventando Doctor Who (con lo slogan "una meraviglia mensile" che non sarà parte del nome, ma semplicemente una descrizione apparsa su molti dei titoli mensili della Marvel UK). Il titolo cambierà in Doctor Who Monthly con il numero 61 e The Official Doctor Who Magazine con il numero 85 nel febbraio 1984. Divenne The Doctor Who Magazine con il numero 99 nell'aprile del 1985, per poi diventare semplicemente dal numero 107 del dicembre 1985, Doctor Who Magazine.

Originariamente rivolto ai bambini, DWM è diventata una rivista più matura che esplora il "dietro le quinte" della serie. Per la sua longevità, è vista come una fonte di riferimento di informazioni ufficiali ed esclusive, con la condivisione di una stretta relazione con il team di produzione della BBC. Nel 2006, però, ha perso l'esclusiva quando BBC Worldwide ha lanciato il suo proprio fumetto, Doctor Who Adventures , rivolto a un pubblico più giovanile.

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

DWM contiene novità, curiosità, esclusive e alcune piccole avventure disegnate sotto forma di fumetto.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Il numero dell'ottobre 2017 di Doctor Who Magazine conteneva un messaggio volgare nascosto in un articolo apparso sulla rivista, scritto da un giornalista anonimo sotto lo pseudonimo "The Watcher". Subito dopo la scoperta del messaggio, l'articolo fu corretto nella versione digitale dell'articolo stesso.[1] Successivamente venne rivelato che l'autore dell'articolo era tale Nicholas Pegg, un collaboratore occasionale della rivista e uno degli operatori dei Dalek nella serie televisiva. La BBC Worldwide dichiarò al Daily Mail che "la questione è stata discussa con l'editore che ha licenziato l'autore dell'articolo".[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jude Terror, Doctor Who Magazine Writer Hides Secret Message That We Can’t Print In This Headline, Bleeding Cool, 23 ottobre 2017. URL consultato il 1º novembre 2017.
  2. ^ Marcus, Writer Sacked from DWM, Doctor Who News Page, 1º novembre 2017. URL consultato il 1º novembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]