Dmitrij Trofimovič Šepilov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dmitrij Trofimovič Šepilov
Дмитрий Трофимович Шепилов
Dmitri Shepilov 1955b.jpg

Ministro degli Affari esteri dell'URSS
Durata mandato 1º giugno 1956 –
15 febbraio 1957
Predecessore Vjačeslav Michajlovič Molotov
Successore Andrej Andreevič Gromyko

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature III
Circoscrizione Oblast' di Sverdlovsk

Deputato del Soviet delle Nazionalità del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature IV
Circoscrizione RSFS Russa

Capo redattore della Pravda
Durata mandato 1952 –
1956
Predecessore Leonid Il'ičëv
Successore Pavel Satjukov

Capo del Dipartimento di Propaganda del CC del Partito Comunista dell'Unione Sovietica
Durata mandato 20 luglio 1949 –
27 ottobre 1952
Predecessore carica istituita
Successore Michail Suslov

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Dmitrij Trofimovič Šepilov (in russo: Дмитрий Трофимович Шепилов?; Aşgabat, 5 novembre 1905Mosca, 8 agosto 1995) è stato un politico sovietico, Ministro degli Esteri dal 1956 al 1957.

Šepilov era considerato uno dei fedelissimi di Nikita Chruščёv e fu parte attiva nella politica di apertura verso occidente da questi praticata.

Fu destituito ed escluso da Politburo il 29 luglio 1957 in seguito ad un tentativo di colpo di Stato contro Chruščёv. Suo successore come Ministro degli esteri divenne il suo vice, Andrej Gromyko.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3313082 · ISNI (EN0000 0000 6679 7498 · LCCN (ENn87899489 · GND (DE120867389
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie