Dmitrij Sergeevič Sipjagin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dmitrij Sipjagin
Dmitry Sipyagin.jpg

Ministro degli Interni
Durata mandato 20 ottobre 1899 –
15 aprile 1904
Monarca Nicola II
Predecessore Ivan Logginovič Goremykin
Successore Vyacheslav von Plehve

Dati generali
Partito politico Nessuno
Alma mater Università di San Pietroburgo

Dmitrij Sergeevič Sipjagin, in russo: Дмитрий Сергеевич Сипягин? (Kiev, 20 marzo 1853San Pietroburgo, 15 aprile 1902), è stato un politico russo, ricoprì numerose cariche politiche e governative durante il regno dello zar Nicola II..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Kiev, nell'attuale Ucraina all'epoca facente parte dell'Impero Russo, si laureò in giurisprudenza all'Università di San Pietroburgo nel 1876. Nel 1886 divenne vice-governatore di Charkiv, carica che manterrà per due anni prima di diventare governatore di Curlandia (1888-1891) e di Mosca (1891-1893). In seguito entrò nel ministero delle proprietà statali e infine nel ministero dell'interno, di cui fu messo a capo nel 1900.

Fu assassinato il 15 aprile 1902 davanti al Palazzo Mariinskij da Stepan Balmašëv, un membro del Partito Socialista Rivoluzionario.

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie