Dmitrij Jarošenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dmitrij Jarošenko
Dmitri Yaroshenko Ostersund 2008 cropped.jpg
Dmitrij Jarošenko in gara a Östersund nel 2008
Nazionalità Russia Russia
Altezza 182 cm
Peso 76 kg
Biathlon Biathlon pictogram.svg
Ritirato 2012
Palmarès
Mondiali 2 0 1
Coppa del Mondo - Inseguimento 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Dmitrij Vladimirovič Jarošenko (cirillico Дмитрий Владимирович Ярошенко; traslitterazione anglosassone Dmitry Vladimirovich Yaroshenko; Makarov, 4 novembre 1976) è un ex biatleta russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1999-2006[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Novosibirsk, iniziò a praticare biathlon a livello agonistico nel 1987. In Coppa del Mondo esordì il 12 marzo 1999 nella sprint di Oslo Holmenkollen dove giunse 66º.

Nella carriera di Jarošenko, ufficiale dell'esercito russo, i primi risultati di rilievo risalgono al 2004, quando agli Europei di Minsk vinse la medaglia d'argento nell'individuale, e a Chanty-Mansijsk dove ottenne due medaglie di bronzo nel "Summer Grand Prix"[1][2]. Nella stagione successiva, sempre nella località russa, fece i primi punti in Coppa del Mondo; inoltre vinse a Garmisch-Partenkirchen un'individuale in Coppa Europa. Nella stagione 2005-2006 l'atleta vinse altre quattro gare in Coppa Europa, portandosi a casa la classifica generale più altre due di specialità[3][4][5].

Stagioni 2007-2012[modifica | modifica wikitesto]

In Coppa del Mondo conquistò il primo podio il 2 dicembre 2006 nella sprint di Östersund (2°) e la prima vittoria il 10 dicembre dello stesso anno nella staffetta di Hochfilzen. Nella stagione 2006-2007 conquistò la Coppa del Mondo di inseguimento; in quella 2007-2008 arrivò 2º nella classifica generale dietro a Ole Einar Bjørndalen. Vinse inoltre due medaglie d'oro nella staffetta ai Campionati mondiali, ad Anterselva nel 2007 e a Östersund nel 2008.

Durante i controlli antidoping effettuati su campioni raccolti il 3, 4 e 5 dicembre 2008 a Östersund risultò positivo all'EPO, assieme alle compagne di squadra Al'bina Achatova ed Ekaterina Jur'eva, e nel febbraio dell'anno successivo venne squalificato fino al 3 dicembre 2010, con il conseguente annullamento dei risultati ottenuti nelle gare ancora disputate fino al 25 gennaio 2009[6].

Dopo lo scadere della squalifica disputò una sola gara in Coppa del Mondo, l'individuale di Ruhpolding del 12 gennaio 2011 chiusa al 68º posto, prima del ritiro nel 2012.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 2º nel 2008
  • Vincitore della Coppa del Mondo di inseguimento nel 2007
  • 18 podi (10 individuali, 8 a squadre), oltre a quelli conquistati in sede iridata e validi anche ai fini della Coppa del Mondo:
    • 4 vittorie (1 individuale, 3 a squadre)
    • 12 secondi posti (7 individuali, 5 a squadre)
    • 2 terzi posti (individuali)

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Nazione Specialità
10 dicembre 2006 Hochfilzen Austria Austria RL
(con Ivan Čerezov, Maksim Čudov e Sergej Rožkov)
4 gennaio 2007 Oberhof Germania Germania RL
(con Ivan Čerezov, Maksim Čudov e Nikolaj Kruglov)
7 dicembre 2007 Hochfilzen Austria Austria SP
16 dicembre 2007 Pokljuka Slovenia Slovenia RL
(con Andrej Makoveev, Maksim Čudov e Nikolaj Kruglov)

Legenda:
SP = sprint
RL = staffetta

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Referto della gara - Sprint (PDF), su docs.biathlonresults.com. URL consultato il 29 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2014).
  2. ^ Referto della gara – Partenza in linea (PDF), su docs.biathlonresults.com. URL consultato il 29 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2014).
  3. ^ Classifica finale di Coppa Europa 2005-2006 (PDF), su docs.biathlonresults.com. URL consultato il 29 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2014).
  4. ^ Classifica finale di Coppa Europa di sprint 2005-2006 (PDF), su docs.biathlonresults.com. URL consultato il 29 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2014).
  5. ^ Classifica finale di Coppa Europa di inseguimento 2005-2006 (PDF), su docs.biathlonresults.com. URL consultato il 29 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2014).
  6. ^ Sentenza dell’IBU Doping Hearing Panel (PDF), su biathlonworld.com. URL consultato il 29 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2014).
  7. ^ a b c Gara valida anche ai fini della Coppa del Mondo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]